martedì 17 luglio 2012

Crolla il mercato dell'auto europeo, male Fiat


ROMA. Crolla il mercato europeo dell'auto e Fiat non si salva. Le vendite di nuove auto in Europa sono calate del 2,8% nel mese di giugno toccando gli 1,202 milioni di unita', ai minimi da otto mesi. Lo riferisce l'Acea, l'associazione dei costruttori del vecchio continente. Su base semestrale si registra un calo del 6,8% a 6,664 milioni di unita'.

Nel mese di giugno Fiat ha immatricolato 79.927 vetture sul mercato europeo, con un calo tendenziale del 16,7%. La quota di mercato scende al 6,4% rispetto al 7,2% di maggio. Nel primo semestre le immatricolazioni sono 456 mila, con una quota che flette dal 7,4% al 6,6 per cento.

Moderati rialzi delle immatricolazioni sono stati segnati in Germania (+2,9%, 296.722 veicoli venduti) e in Gran Bretagna (+3,5%, 189.515 veicoli venduti). Dato pressoche' invariato in Francia, dove si sono registrate 208.909 immatricolazioni, con una flessione dello 0,6%.

Male invece il mercato italiano, dove le vendite sono crollate del 24,4% a 128.388 veicoli, molto peggio della Spagna (-12,1%, 73.258 veicoli). Tra i costruttori tiene Volkswagen, le cui vendite sono salite del 2,8% a 286.109 unita', mentre Psa Peugeot Citreon segna un calo dell'8,6% con 148.172 automobili vendute.

0 commenti:

Posta un commento

Share

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More