domenica 7 aprile 2024

Renault rinnova la Captur


Captur è la “voiture à vivre” del segmento B. Con la sua versatilità e polivalenza, Captur è compatto all’esterno (4,23m) ma spazioso all’interno, modulabile per adattarsi all’utilizzo dei clienti, a suo agio in città, ma anche fuori dai sentieri battuti. La sua posizione di guida rialzata è apprezzata dai clienti consentendo un accesso agevole alla vettura ed una buona visibilità della strada. Qualità che spiegano il suo successo commerciale fin dagli esordi ben 10 anni fa, con oltre 2 milioni di unità vendute in 90 Paesi ovunque nel mondo.

Renault Captur adotta il nuovo linguaggio stilistico della Marca promosso da Gilles Vidal, Direttore del Design Renault. Questo nuovo stile, caratterizzato da linee tese e precisione dei dettagli, gioca con la luce e i materiali per conferire un look percepito più dinamico e valorizzante. Con l’inedito frontale, Nuovo Captur è più distintivo.

Nel mercato odierno in cui i SUV urbani rappresentano il 50% delle vendite del segmento B (che, a sua volta, rappresenta il 30% del mercato totale), Nuovo Renault Captur intende confermarsi come modello di riferimento, mantenendo versatilità di utilizzo, offerta di carrozzeria bitono, massimo livello di abitabilità ed ingegnosi equipaggiamenti tecnologici. Oltre a queste qualità, che caratterizzano il suo DNA, la nuova generazione di Captur presenta altri vantaggi. L’estetica esterna ed interna più espressiva si trasforma in un esclusivo connubio di eleganza e sportività nel nuovo allestimento Esprit Alpine.

L’abitacolo è impreziosito dalle sellerie inedite e dai nuovi driver display. Il sistema multimediale OpenR Link con Google integrato, disponibile in funzione delle versioni, offre il meglio della tecnologia di bordo con Android Automotive 12, novità mondiale assoluta per il segmento B. Con un’architettura elettronica completamente nuova, la sicurezza si esprime ai massimi livelli con dispositivi di assistenza alla guida di ultima generazione, tra cui la guida ibrida predittiva e l’Active Driver Assist, per una guida autonoma di livello 2.

Nuovo Renault Captur sarà disponibile con quattro motorizzazioni, tra cui il motore E-Tech full Hybrid da 145 cv, oggi scelto da circa il 41% dei clienti in Francia. Per un maggior piacere di guida ed un comportamento più dinamico, sono stati rivisti gli assali e la taratura del servosterzo. Il sistema Extended Grip, disponibile in funzione delle versioni, ottimizza la trazione indipendentemente dalle condizioni della strada.

Sempre prodotto presso lo stabilimento di Valladolid, Nuovo Renault Captur sarà commercializzato in Europa da Aprile 2024.

Nasce la Range Rover Sport Stealth Pack


La nuova opzione Stealth pack enfatizza il look dark dell’auto, l’estetica raffinata e lussuosa. La Range Rover Sport Stealth Pack presenta una specifica combinazione di impattanti finiture scure tra cui l’esterno Carpathian Grey Satin con accenti gloss black a contrasto, abbinato alla pelle traforata Windsor Ebony o Light Cloud per gli interni

È il primo pacchetto Range Rover Sport con il Satin Protective Film, un rivestimento installato direttamente in fabbrica, privo di solventi, che offre una raffinata finitura satinata, molto contemporanea, con una protezione antigraffio

Range Rover Sport presenta un design riduzionista della console con il più recente touchscreen InControl da 11,4” e tecnologie digitali aggiornate over the air, nonché funzionalità di sicurezza avanzate come lo sblocco/blocco automatico a distanza

Disponibile da subito, esclusivamente abbinata alla Range Rover Sport Dynamic SE, con motori sei cilindri benzina o diesel mild-hybrid. Gli ibridi plug-in saranno disponibili più avanti nel 2024

Le prestazioni viscerali e sportive della Range Rover Sport vengono ulteriormente evidenziate nella Range Rover Sport con Stealth Pack opzionale dai temi scuri e impattanti.

Progettata meticolosamente per esaltare i suoi esterni stealth, questa versione presenta una vernice metallizzata premium Carpathian Grey con wrapping protettivo satinato a contrasto con il Black Pack, che comprende prese d’aria sul cofano, lettering, sezioni inferiori dei paraurti e soglie laterali in Narvik Black Gloss.

Il portamento sportivo e muscoloso viene ulteriormente esaltato dai cerchi da 23” Gloss Black con pinze dei freni nere, vetri oscurati e tetto a contrasto Narvik Black Gloss.

L’esterno presenta il Satin Protective Film, per la prima volta incluso in un pacchetto opzionale Range Rover Sport. Installato nel corso delle fasi di produzione, il wrapping non offre solo una pregiata e contemporanea finitura satinata, ma anche una protezione: in caso di graffi o danni, la pellicola può essere semplicemente rimossa e sostituita.

Nell’abitacolo sono presenti sedili scolpiti, una console centrale con singolo touchscreen da 11,4″, un Interactive Driver Display e un Meridian Surround Sound System™. I clienti che lo desiderano possono riproporre il tema scuro con il rivestimento in pelle traforata Windsor Ebony o, in alternativa, optare per la pelle Windsor Light Cloud. Entrambi i colori sono disponibili con impiallacciature nere naturali.

Il lusso sportivo, il carattere distintivo e la capacità dinamica della Range Rover Sport sono garantiti da una gamma di motori a benzina e diesel Ingenium sei cilindri mild-hybrid 48 Volt, tutti disponibili con l’opzionale Stealth Pack quando è selezionata la Dynamic SE. Le opzioni ibride plug-in P460e e P550e saranno disponibili più avanti nel 2024.

Per completare il suo Modern Sporting Luxury, la Range Rover Sport con Stealth Pack presenta anche le più recenti tecnologie, tra cui il Cabin Air Purification, e funzionalità di sicurezza come il blocco/sblocco a distanza di serie, con aggiornamenti software over the air.

L’opzionale Stealth Pack per la Range Rover Sport ha un prezzo di Euro 11.841.

domenica 24 marzo 2024

Suzuki presenta la Nuova Swift Hybrid: Stile Unico, Tecnologia Avanzata e Sicurezza al Top


Suzuki Motor Italia ha svelato la quarta generazione della Swift Hybrid, un'autovettura che si distingue nel segmento B per il suo stile distintivo, caratteristiche tecniche uniche e un equipaggiamento completo, offrendo al guidatore comfort, piacere di guida e massima sicurezza.

Con un prezzo di listino di 22.500 euro, la Nuova Swift Hybrid rappresenta il culmine dell'esperienza Suzuki nel campo dell'ibrida, combinando design innovativo, prestazioni eccezionali e tecnologie avanzate.

Dopo il successo delle precedenti generazioni, che hanno venduto oltre 9 milioni di esemplari in 169 Paesi, la Nuova Swift Hybrid arriva sul mercato italiano con una linea originale che mantiene le proporzioni iconiche del modello, ma introduce forme completamente nuove. Realizzata con l'apporto del Centro Stile Suzuki di Torino, la vettura si distingue per i parafanghi muscolosi, la linea di cintura decisa e il tetto ad effetto sospeso, mentre i gruppi ottici a LED conferiscono un tocco moderno ed elegante.

All'interno, l'abitacolo spazioso e confortevole è stato progettato con cura per offrire la massima flessibilità e un'esperienza di guida coinvolgente. La plancia presenta contrasti di colore nero e bianco, mentre la console centrale è orientata verso il guidatore per una maggiore facilità d'uso. Il sistema di infotainment, dotato di un touchscreen da 9 pollici ad alta definizione, offre connettività wireless per Apple CarPlay® e Android Auto®, oltre a funzionalità di riconoscimento vocale e Bluetooth®.

Dal punto di vista tecnico, la Nuova Swift Hybrid si distingue per il suo peso contenuto, che favorisce l'efficienza e le prestazioni. Grazie alla piattaforma Heartect, la vettura assicura un'elevata rigidità della scocca e un efficace contenimento del peso, garantendo stabilità e maneggevolezza in ogni situazione di guida. La nuova geometria delle sospensioni, con barra di torsione di diametro maggiore, ottimizza la risposta dello sterzo e migliora il comportamento in curva, garantendo un'esperienza di guida sicura e divertente.

Il cuore della Nuova Swift Hybrid è rappresentato dalla motorizzazione ibrida 1.2, che combina un motore a benzina a tre cilindri con un sistema ibrido a 12 volt. Grazie alla sua elevata coppia sin dai bassi regimi e alla sua reattività in ripresa, il motore offre prestazioni brillanti e un significativo abbattimento delle emissioni di CO2. Il sistema ibrido converte l'energia cinetica generata nelle decelerazioni, utilizzandola in modo efficiente per alimentare il motore elettrico, contribuendo così a ridurre i consumi e le emissioni.

La Nuova Swift Hybrid è equipaggiata con un pacchetto completo di sistemi avanzati di assistenza alla guida, tra cui Dual Sensor Brake Support II (DSBS II), Lane Keep Assist (LKA) e Driver Monitoring System (DMS), che garantiscono la massima sicurezza su strada.

Inoltre, Suzuki offre ai propri clienti una serie di servizi dedicati, tra cui la garanzia Suzuki 3 Plus, che include 3 anni o 100.000 km di garanzia, assistenza stradale "Suzuki Road Assistance" e controlli gratuiti.

Con un'ampia gamma di colori e configurazioni disponibili, la Nuova Swift Hybrid è pronta a conquistare il cuore degli automobilisti italiani, offrendo un'esperienza di guida senza compromessi in termini di prestazioni, comfort e sicurezza.

Nuovo PEUGEOT E-5008: il SUV elettrico a 7 posti con un'autonomia fino a 660 km


PEUGEOT svela il nuovo E-5008, un SUV elettrico che stabilisce un nuovo punto di riferimento nel segmento offrendo un'eccezionale abitabilità per 7 passeggeri e un'autonomia fino a 660 km.

Design potente e raffinato

  • Il nuovo E-5008 presenta un profilo aerodinamico e interni raffinati, garantendo al contempo un'efficienza ottimale.
  • Il frontale è caratterizzato dalla nuova firma luminosa e dall'innovativa calandra anteriore che si fonde con il colore della carrozzeria.
  • I cerchi in lega da 19" e 20" contribuiscono allo stile moderno e alle prestazioni aerodinamiche.

Emozione e piacere di guida

  • Il nuovo PEUGEOT i-Cockpit® Panoramic immerge i passeggeri in un ambiente hi-tech e user-friendly.
  • Lo schermo touchscreen da 21" è il fulcro dell'esperienza di guida, offrendo accesso a tutte le informazioni e funzioni del veicolo.
  • Il volante compatto e i nuovi comandi offrono un'ergonomia ottimale e un maggiore comfort di guida.

Spazio abitativo eccezionale per sette passeggeri

  • Grazie al suo passo generoso, il nuovo E-5008 offre un notevole spazio per le gambe dei passeggeri di tutte le file.
  • La seconda fila è dotata di comodi sedili con schienali reclinabili in modo indipendente.
  • La terza fila offre una vera e propria panca con due schienali indipendenti e poggiatesta regolabili.
  • Il bagagliaio è modulare e versatile, con una capacità da 748 dm3 a 1.815 dm3.

Eccellenza: prestazioni elettriche di riferimento

  • Il nuovo E-5008 offre una gamma di motori elettrici da 157 kW a 237 kW.
  • La batteria ad alta tensione agli ioni di litio da 400 V offre un'autonomia fino a 660 km.
  • La piattaforma STLA Medium "BEV-by-design" fornisce una quantità di energia record tra le ruote.
  • Il nuovo E-5008 è compatibile con la ricarica rapida fino a 160 kW.

Innumerevoli servizi connessi

  • Il sistema PEUGEOT i-Connect® Advanced offre una vasta gamma di servizi connessi, tra cui la navigazione connessa, l'EV Trip Planner e l'EV Routing.
  • L'intelligenza artificiale ChatGPT è disponibile su PEUGEOT E-5008, offrendo un'interazione avanzata con il sistema di infotainment.

Il nuovo PEUGEOT E-5008 sarà in vendita nell'autunno del 2024.

Per maggiori informazioni, visitate il sito web di PEUGEOT.

Altri dettagli:

  • Il nuovo E-5008 è disponibile in due versioni: Allure e GT.
  • Sono disponibili tre pacchetti opzionali per una facile scelta.
  • Il nuovo E-5008 è coperto da una garanzia di 8 anni/160.000 km per la batteria.

Il nuovo PEUGEOT E-5008 è il SUV elettrico ideale per le famiglie e per tutti coloro che cercano un veicolo spazioso, efficiente e tecnologicamente avanzato.

#PEUGEOT #E-5008 #SUVelettrico #autonomia #design #tecnologia #comfort #sicurezza #famiglia

Svelata la Nuova Toyota GR Yaris: Prestazioni e Stile al Massimo Livello


Toyota Motor Italia ha scosso il mondo dell'automobilismo presentando la nuova GR Yaris MY24 in anteprima nazionale durante il Rally Il Ciocco, un evento che ha anche segnato l'inizio ufficiale delle vendite della vettura sul mercato italiano.

La nuova GR Yaris, disponibile sia nella versione 'Circuit' che nella speciale edizione 'Rovanpera', ha immediatamente catturato l'attenzione degli appassionati, dimostrandosi un concentrato di prestazioni e stile.

Progettata con il supporto del team della pluripremiata GR Yaris WRC, la vettura rappresenta un vero e proprio laboratorio di sviluppo per Toyota, mirato a creare auto sempre migliori. La nuova GR Yaris è stata aggiornata in tutte le sue componenti principali, offrendo un mix di potenza, maneggevolezza e qualità costruttiva.

Tra le novità più significative, spiccano:

  • Aumento di Potenza: Il motore turbo a tre cilindri da 1,6 litri eroga ora una potenza massima di 280 CV/206 KW e una coppia massima di 390 Nm, garantendo prestazioni eccezionali su strada e pista.
  • Ridisegno del Cockpit: Il cockpit del guidatore è stato ridisegnato, offrendo una strumentazione digitale ispirata alle auto da corsa e una migliore disposizione dei comandi chiave, per una guida più intuitiva e coinvolgente.
  • Maggiore Rigidezza e Agilità: La carrozzeria è stata ulteriormente irrigidita, le sospensioni rinforzate e il sistema di trazione integrale è ora completamente selezionabile, garantendo un'aderenza ottimale in ogni condizione di guida.
  • Design Migliorato: Il design è stato rivisto per massimizzare le prestazioni, con prese d'aria maggiorate per un migliore raffreddamento e una nuova griglia frontale in metallo che conferisce un aspetto aggressivo e sportivo alla vettura.

Inoltre, la nuova GR Yaris introduce un nuovo cambio automatico denominato GR-DAT8, caratterizzato da 8 rapporti e dotato di paddle al volante, modalità sequenziale e Launch Control per un'esperienza di guida ancora più coinvolgente.

La vettura sarà disponibile sul mercato italiano a partire da sabato 16 marzo, con la versione 'Circuit' proposta al prezzo di listino di 52.000€, cui si aggiungono 3.000€ nel caso di equipaggiamento con il cambio automatico.

Le versioni speciali 'Ogier' e 'Rovanpera', dedicate ai campioni del mondo del team Toyota WRT, saranno proposte ad un prezzo di listino di 75.000€ e offriranno un allestimento esclusivo, comprensivo di cambio manuale, colorazioni speciali, cerchi forgiati e altri dettagli di alta gamma.

La presenza della versione 'Rovanpera' al Rally Il Ciocco ha già suscitato grande interesse grazie alla sua livrea racing esclusiva e alle caratteristiche tecniche avanzate, confermando il successo e l'entusiasmo che circondano la nuova Toyota GR Yaris.

domenica 17 marzo 2024

Si amplia la Gamma Taycan


Porsche amplia la gamma di versioni della sua berlina sportiva a trazione elettrica includendo la Taycan Turbo GT e la Taycan Turbo GT con pacchetto Weissach. Quest’ultima è stata concepita per l’utilizzo in pista e rinuncia quindi ai sedili posteriori a favore di un rapporto peso/potenza ancor più vantaggioso. Alla massima potenza, entrambe le vetture sono in grado di erogare più di 1.100 CV. Grazie a diverse soluzioni di alleggerimento della struttura e di ottimizzazione aerodinamica, queste sportive GT completamente elettriche innalzano lo standard in termini di dinamica di guida. Sull’asse posteriore viene utilizzato un inverter a impulsi più potente ed efficiente che impiega il carburo di silicio come materiale semiconduttore. Le prime Taycan Turbo GT saranno consegnate ai clienti a partire da questa primavera.

Non è ancora in commercio, ma ha già conquistato un record: la Taycan Turbo GT con pacchetto Weissach si è aggiudicata il titolo di auto elettrica di serie più veloce sul circuito Weathertech Raceway Laguna Seca, in California, il 23 febbraio 2024. Con un tempo di 1:27.87min., il pilota Porsche addetto allo sviluppo, Lars Kern, ha realizzato il giro più veloce in assoluto rispetto a qualsiasi altro pilota a bordo di un’auto elettrica omologata per l’uso stradale.

Non molto tempo prima, una versione di pre-produzione di questo stesso nuovo modello aveva stabilito un nuovo record di categoria al Nürburgring. Anche in quell’occasione al volante c’era Kern, che aveva ottenuto un tempo di 7:07.55 min. sulla Nordschleife. Si tratta di un tempo ufficiale di ben 26 secondi inferiore a quello stabilito da Kern nell’agosto del 2022 in occasione del suo ultimo giro da record a bordo di una Taycan Turbo S equipaggiata con il pacchetto Performance e che rappresenta inoltre l’attuale record per le auto elettriche di serie, facendo della Turbo GT la quattro porte più veloce sul Nürburgring a prescindere dal tipo di powertrain.

Semplicemente premendo un pulsante è possibile attivare la funzione che rende disponibili fino a 120 kW di potenza aggiuntiva per 10 secondi. L’Attack Mode si basa sulla funzione push-to-pass degli altri modelli Taycan. Il sistema è ottimizzato per la guida in pista e funziona in modo analogo a quello della 99X che Porsche utilizza nel Campionato mondiale ABB FIA Formula E. La spinta viene visualizzata da un timer con conto alla rovescia posto nel quadro strumenti e indicata dinamicamente sul tachimetro con una serie di cerchi animati.

Rispetto alla funzione push-to-pass degli altri modelli Taycan, l’Attack Mode offre 50 kW in più di potenza di spinta e viene gestito e attivato in modi diversi: anziché premere il selettore di modalità montato subito a lato del mozzo dello sterzo, l’Attack Mode può essere inserito e disinserito anche tramite la levetta di selezione a destra. Questo facilita l’utilizzo della funzione in pista. La levetta a sinistra del volante consente di impostare il livello di recupero e di adattarlo alle condizioni di guida.

Nuova elettronica di potenza nel powertrain
Porsche ha recentemente aggiornato ampiamente la gamma Taycan, aumentando in generale la potenza di sistema complessiva delle vetture. Tra l’altro, il powertrain potenziato con un nuovo motore sull’asse posteriore consente prestazioni ancora più dinamiche rispetto alle versioni precedenti. La Taycan Turbo GT e la Taycan Turbo GT con pacchetto Weissach rappresentano i nuovi modelli di punta sportivi e portano le prestazioni della Taycan a un livello ancora più elevato. Dotate di un inverter a impulsi più potente, entrambe le vetture erogano 580 kW. Con il Launch Control la potenza aumenta fino a 760 kW in modalità overboost o fino a 815 kW per due secondi, secondo il metodo di misurazione della potenza di picco¹.

La Taycan Turbo GT impiega solo 2,3 secondi per scattare da zero a 100 km/h, o solo 2,2 secondi con il pacchetto Weissach. Ciò rende il modello più veloce di uno o due decimi di secondo rispetto alla Taycan Turbo S. Ancora maggiore risulta la differenza nell’accelerazione da fermo a 200 km/h: 6,6 o 6,4 secondi per la Taycan Turbo GT senza/con pacchetto Weissach, che scatta fino a 1,3 secondi più rapidamente della Taycan Turbo S.

L’inverter a impulsi è un componente fondamentale per la gestione del motore elettrico. In entrambi i modelli Taycan Turbo GT, sull’asse posteriore vengono utilizzati inverter a impulsi con una corrente massima di 900 ampere. Questi forniscono una potenza e una coppia ancora maggiori rispetto all’inverter a impulsi da 600 ampere della Taycan Turbo S. Per una maggiore efficienza, si utilizza inoltre il carburo di silicio come materiale semiconduttore nell’inverter a impulsi (PWR). Ciò consente di ridurre in modo significativo le perdite di commutazione nel PWR e di ottenere frequenze di commutazione più elevate. Anche il rapporto di trasmissione e la robustezza del cambio sono stati migliorati, a vantaggio di valori di coppia più elevati. La coppia massima in entrambe le versioni raggiunge i 1.340 Nm. L’autonomia di percorrenza dei modelli Taycan Turbo GT arriva a 555 km secondo le misurazioni del ciclo WLTP.

Elementi in carbonio e Porsche Active Ride: struttura e telaio leggeri
Grazie a intelligenti soluzioni di alleggerimento della struttura, Porsche ha ridotto il peso della Taycan Turbo GT fino a 75 kg rispetto alla Taycan Turbo S. A questo risultato contribuiscono numerosi componenti in carbonio. La fibra di carbonio è utilizzata per le finiture dei montanti B, per i gusci superiori degli specchietti retrovisori esterni e per gli inserti delle minigonne laterali, oltre che per altri componenti. Anche i sedili avvolgenti in CFRP, il vano bagagli leggerissimo e l’omissione del sistema di chiusura elettrica del portellone posteriore hanno consentito di risparmiare peso.

La Taycan Turbo GT è equipaggiata di serie con il Dynamic Package, che include le sospensioni Porsche Active Ride con taratura specifica GT. Nelle situazioni di guida dinamica, questa sospensione assicura un contatto quasi perfetto con la strada grazie a una distribuzione equilibrata dei carichi sulle ruote. Inoltre, il pacchetto di dotazioni comprende speciali pneumatici estivi ad alte prestazioni. Gli pneumatici sono montati su cerchi forgiati leggeri da 21 pollici. Gli esclusivi cerchi della Turbo GT presentano razze fresate in rilievo che consentono un risparmio di peso e, allo stesso tempo, un’efficace ventilazione dei freni.

La Taycan Turbo GT è dotata di serie di freni ceramici leggeri. Basato sull’impianto frenante in carboceramica Porsche (PCCB), il sistema dei freni è stato ottimizzato dal punto di vista del peso. Le modifiche costruttive apportate alla camera del freno e all’alloggiamento della pinza del freno hanno permesso di ridurre il peso di oltre due chilogrammi. Ciò si riflette positivamente sia sulla dinamica di guida che sulle prestazioni, che aumentano grazie alla riduzione delle masse non sospese e delle masse rotanti. Le pinze dei freni sono verniciate esclusivamente in tinta Victory Gold.

Spoiler posteriore con aletta e finiture esclusive: aerodinamica e design esterno
Porsche ha progettato uno spoiler anteriore con alette aerodinamiche appositamente per la Taycan Turbo GT. La prospettiva posteriore è dominata da uno spoiler adattivo, il cui bordo a strappo è caratterizzato da un flap di Gurney con finitura a trama di carbonio lucida.

I fari a LED con tecnologia Matrix sono inclusi nella dotazione di serie. Sulla Taycan Turbo GT è possibile passare ai proiettori a LED Matrix HD senza costi aggiuntivi. Il profilo laterale rivela una serie di componenti in fibra di carbonio. I profili dei finestrini laterali sono verniciati in Nero lucido.

Mentre la Taycan Turbo e la Taycan Turbo S con elementi in Turbonite si differenziano dagli altri modelli della serie, la Taycan Turbo GT richiama maggiormente l’atmosfera delle corse. Entrambi i modelli recano lo stemma Porsche colorato sul cofano anteriore e sui coprimozzi dei cerchi in lega leggera. Il logo “Turbo GT” sul cofano posteriore è verniciato in Nero opaco.

In totale sono disponibili sei colori per la carrozzeria, tra cui le nuove tonalità Pale Blue Metallizzato e Purple Sky Metallizzato. Queste ultime sono disponibili esclusivamente per la Taycan Turbo GT, per un anno. L’ampia scelta Paint to Sample di Porsche Exclusive Manufaktur offre ulteriori opzioni di personalizzazione. È inoltre disponibile un set di decalcomanie con il logo Taycan da applicare nella sezione inferiore delle portiere e sul cofano anteriore, in tinta Voltage Blue o Nero opaco/Nero lucido.

Sedili avvolgenti di serie e atmosfera sportiva: gli interni
Le dotazioni sportive in Race-Tex sono completate da finiture in pelle nera di serie. L’equipaggiamento di serie comprende anche sedili avvolgenti leggeri con finitura a trama di carbonio (lucida). I sedili sportivi Plus, ovvero i sedili sportivi adattivi anteriori con regolazione elettrica a 18 vie e pacchetto Memory, possono essere ordinati come opzione senza alcun costo aggiuntivo. Il logo Turbo GT è ricamato sui poggiatesta anteriori. Inoltre, sotto il pannello del climatizzatore è posizionato un badge che riporta il logo del modello. A richiesta, sono disponibili esclusivi allestimenti interni con tonalità a contrasto Voltage Blue o Argento GT.

Sul volante sportivo GT, la corona è rivestita in Race-Tex nero e presenta una marcatura a ore 12. La Taycan Turbo GT include il pacchetto Sport Chrono della Taycan Turbo S.

Progettata per garantire prestazioni elevate in pista: la Taycan Turbo GT con pacchetto Weissach
La Taycan Turbo GT con pacchetto Weissach si posiziona in modo ancora più preciso. Grazie a interventi supplementari sul fronte dell’aerodinamica e della leggerezza costruttiva, questo modello risulta essere ancor più orientato alle prestazioni. La Taycan Turbo GT con pacchetto Weissach accelera da zero a 100 km/h in 2,2 secondi, rendendo la biposto più veloce di un decimo di secondo rispetto alla Taycan Turbo GT di pari potenza. La velocità massima raggiunta è di 305 anziché 290 km/h.

Tra gli interventi aggiuntivi sul fronte dell’aerodinamica figurano anche elementi deflettori d’aria nel sottoscocca e un nuovo diffusore anteriore. Nella sezione posteriore, il modello con pacchetto Weissach presenta un’ala posteriore fissa con finitura a trama di carbonio e supporti dell’ala fissati alla carrozzeria. La deportanza totale in questo caso raggiunge i 220 kg. Il logo del pacchetto Weissach è presente su entrambi i lati dell’ala posteriore. Su richiesta è disponibile un rivestimento a strisce nei colori Voltage Blue, Nero o Nero opaco che accentua ulteriormente il carattere sportivo della vettura. Il motivo a strisce può essere abbinato a un set di decalcomanie nere.

L’eliminazione di tutti gli equipaggiamenti che non sono necessari per la guida in pista ha permesso di risparmiare circa 70 kg rispetto alla Taycan Turbo GT senza il pacchetto Weissach. Al posto del consueto sistema di sedili posteriori si trova un rivestimento in carbonio leggero di elevata qualità realizzato in esclusiva, con un vano portaoggetti posto dietro i gusci dei sedili del guidatore e del passeggero anteriore. Anche l’orologio analogico del pacchetto Sport Chrono, solitamente inserito nel quadro strumenti, è stato eliminato, così come i tappetini per i piedi e del bagagliaio; è stato inoltre ridotto l’utilizzo di materiale isolante. La Taycan Turbo GT con pacchetto Weissach dispone di uno sportello di ricarica solo sul lato passeggero, con azionamento manuale anziché elettrico. Consentono di risparmiare peso anche gli speciali vetri fonoassorbenti e termoisolanti e il Sound Package Plus, che rinuncia alle casse posteriori e sostituisce l’impianto audio surround BOSE®.

Gli interni GT con finiture in Race-Tex nero sono forniti di serie. Sul lato passeggero è presente un badge con il logo del pacchetto Weissach. Gli allestimenti interni in tinta Voltage Blue o Argento GT sono disponibili anche per la Taycan Turbo GT con pacchetto Weissach. Impunture a contrasto nelle rispettive tonalità completano la gamma di dotazioni.

I prezzi della Taycan Turbo GT e della Taycan Turbo GT con pacchetto Weissach partono, in Italia, da 249.188 euro, IVA al 22% inclusa.

MG festeggia i 100 anni di vita a Goodwood


Per celebrare il centenario, l’iconico marchio automobilistico MG ha annunciato che sarà protagonista della leggendaria Central Feature al Festival of Speed di Goodwood del 2024, presentato da Mastercard.L’attesissima roadster 100% elettrica MG Cyberster sarà la protagonista del capolavoro scultoreo di Gerry Judah, per la prima volta si troverà al centro della scena di fronte alla Goodwood House.

In arrivo dopo l’estate, la Cyberster è una nuova generazione di auto ad alte prestazioni, una pietra miliare che elettrizzerà la storia di MG. La sua presenza centrale all’evento automobilistico più prestigioso del mondo, promette di essere uno dei momenti più emozionanti delle celebrazioni del centenario di MG in Europa.

Per dare ancora più valore alla partnership tra MG e il Festival of Speed di Goodwood, all’esterno della Goodwood House la Cyberster sarà affiancata da uno dei più famosi modelli MG del passato, una splendida MGB Roadster Mk1 del 1964 con motore BMC da 1,8 litri. Le due roadster MG di epoche diverse avranno entrambe un ruolo di primo piano al Festival of Speed.

Quest’anno MG tornerà anche a percorrere la famosa salita e presto annuncerà altre importanti anteprime al Festival of Speed.

Maggiori dettagli saranno resi noti prima dell’evento, che si terrà dall’11 al 14 luglio 2024 nella tenuta di Goodwood, nel South Sussex, sulla costa meridionale dell’Inghilterra. I biglietti per il più grande appuntamento automobilistico del mondo sono disponibili su http://goodwood.com e la biglietteria può essere contattata al numero 01243 755 055.

Novità in gamma C-HR


Con quasi 900.000 vendite in Europa dalla sua introduzione nel 2017, il primo Toyota C-HR è stato un modello di svolta per Toyota, che ha portato il brand verso un pubblico attento allo stile grazie al suo design non convenzionale dentro e fuori, al piacere di guida e all’alta qualità.

Il nuovo Toyota C-HR porta avanti questa eredità e combina uno stile straordinario, una guida coinvolgente e un’efficienza ai vertici della categoria, con l’obiettivo di superare le aspettative dei clienti europei in termini di qualità premium e sostenibilità.

L’iconica silhouette da coupé inaugurata dal suo predecessore è ulteriormente enfatizzata sul nuovo modello, grazie ad un look più marcato, esaltato da imponenti cerchi da 20 pollici sulla 2.0 Plug-in Hybrid 220, e da un sofisticato design.

Un’esperienza di utilizzo olistica e personalizzata pone il cliente al centro del veicolo e porta la rinomata qualità sensoriale del Toyota C-HR a livelli più elevati grazie ad un aggiornamento completo dei materiali abbinato a dettagli e caratteristiche premium.

Il nuovo Toyota C-HR è stato sviluppato specificamente per le aspettative dei clienti europei attraverso una progettazione, ingegnerizzazione e produzione locali, sfruttando tecnologie innovative, tra cui l’elaborazione dei dati in tempo reale dei guidatori di tutto il continente.

Tutte le versioni del nuovo Toyota C-HR, compresa la versione Plug-in Hybrid, beneficiano della più recente tecnologia ibrida di quinta generazione di Toyota e di un aggiornamento completo della dinamica del veicolo, esaltando le emozioni e il piacere di guida, sempre in un ambiente sicuro e insonorizzato.

Nella versione Plug-in Hybrid, il nuovo Toyota C-HR offre la guida fluida e senza sforzo di un vero veicolo elettrico (EV), con un’autonomia fino a 66 km (WLTP combinato) che consente una guida quotidiana completamente elettrica, in base agli utilizzi tipici dei clienti europei.

Grazie al suo duplice DNA, il Toyota C-HR 2.0 Plug-in Hybrid 220 passa automaticamente alla modalità ibrida quando la batteria è esaurita, offrendo ai conducenti la serenità e la flessibilità della tecnologia leader di Toyota, quella ibrida, che garantisce un’efficienza continua durante ogni viaggio.

Accanto al Toyota C-HR 2.0 Plug-in Hybrid 220 sono disponibili anche tre propulsori Full Hybrid, che sottolineano il percorso multi-tecnologico inclusivo di Toyota verso la carbon neutrality. Toyota ritiene che i clienti abbiano bisogno di una varietà di opzioni per accelerare i tempi di riduzione delle emissioni di CO2 attuali e garantire una transizione di successo verso la mobilità a zero emissioni in futuro.

L’ultraefficiente 1.8 Hybrid 140 ha un motore da 1,8 litri e 140 CV mentre, per i clienti che desiderano un’esperienza di guida ancora più emozionante, il 2.0 Hybrid 200 combina potenza ed efficienza grazie ad un motore da 2,0 litri con 197 CV e 190 Nm di coppia. La versione 2.0 Hybrid 200 AWD-i aggiunge la fiducia e la sicurezza della trazione integrale. Oltre a una maggiore potenza e coppia, offre infatti una migliore trazione e stabilità, una maggior precisione in curva e una maggior sicurezza nella guida in diverse condizioni stradali.

Oltre alla sua efficienza su strada, ai vertici della categoria, il nuovo Toyota C-HR riduce ulteriormente il suo impatto ambientale grazie all’introduzione di nuovi materiali riciclati e di derivazione non animale, nonché di tecnologie avanzate per ridurre il peso del veicolo e ridurre le emissioni di CO2 durante la produzione.

UN PLUG IN AGILE E REATTIVO

Propulsore PHEV ai vertici della categoria, con il doppio DNA di una vettura EV nel quotidiano e la flessibilità del Full Hybrid
Powertrain migliorato per soddisfare i gusti europei e ottimizzare la risposta dell’acceleratore e il conseguente feeling
Nessun compromesso sulla maneggevolezza del PHEV grazie alle nuove tecnologie, al risparmio di peso e alla maggiore rigidità del telaio
Il powertrain PHEV di Toyota, ai vertici della categoria, si combina con una maneggevolezza ottimizzata, un nuovo comfort di guida e una frenata migliore per un’esperienza di guida più coinvolgente e divertente con il Toyota C-HR Plug-in Hybrid.

La più recente tecnologia ibrida Toyota di quinta generazione è il cuore di tutte le nuove versioni di Toyota C-HR, che è leader nella categoria per la maggiore potenza abbinata a basse emissioni.

L’ibrido plug-in offre un’esperienza di guida ai vertici della categoria grazie al suo doppio DNA. Ha le prestazioni vivaci e la guida fluida di un vero veicolo elettrico per la guida di tutti i giorni, con un’autonomia in full electric fino a 66 km (WLTP combinato), valore che supera la guida media giornaliera di un tipico cliente europeo.

Quando la batteria si esaurisce durante un viaggio più lungo, il veicolo passa automaticamente alla modalità Full Hybrid, sfruttando la tecnologia in cui Toyota è leader per garantire un viaggio efficiente, indipendentemente dalla distanza percorsa.

Il suo powertrain PHEV è composto da un motore elettrico da 163 CV (120 kW) sull’asse anteriore, l’energia viene accumulata in una batteria agli ioni di litio ad alto rendimento da 13,6 kWh, e da un motore termico da 2,0 litri con 152 CV (112 kW). La potenza totale del sistema è di 223 CV (164 kW) e consente alla 2.0 Plug-in Hybrid 220 di accelerare da 0 a 100 km/h in 7,4 secondi.

Le prestazioni vanno di pari passo con l’efficienza, con un consumo di carburante di 0,9 l/100 km ed emissioni bassissime di CO2 nel ciclo combinato WLTP, pari a 19 g/km. Il funzionamento dei due motori senza frizione elimina l’attrito e l’usura, consentendo al 2.0 Plug-in Hybrid 220 di consumare molto meno carburante quando va in modalità ibrida rispetto alla maggior parte dei PHEV dei concorrenti.

Come tutte le quattro versioni di propulsione del Toyota C-HR, il 2.0 Plug-in Hybrid 220 è stato migliorato per soddisfare i gusti europei, utilizzando i dati in tempo reale dei guidatori di tutto il continente. La risposta dell’acceleratore è stata ottimizzata per ottenere una sensazione di accelerazione più diretta e lineare, offrendo al contempo un controllo facile e una risposta rapida alla spinta sul pedale.

Il nuovo Toyota C-HR si ispira alla maneggevolezza del modello di prima generazione e, per la versione PHEV, non ci sono compromessi sulla dinamica di guida grazie anche agli aggiornamenti della Toyota New Generation Architecture (TNGA) che offre una maggiore rigidità torsionale riducendo al contempo la massa del veicolo.

Per la prima volta su un veicolo Toyota in tutto il mondo, la 2.0 Plug-in Hybrid 220 è dotata della tecnologia ZF frequency sensitive control (FSC) per migliorare la maneggevolezza e il comfort di guida. Il sistema idromeccanico aumenta lo smorzamento delle oscillazioni alle basse frequenze per offrire un controllo maggiore della scocca, in rollio e beccheggio, oltre a mantenere un migliore controllo in curva. Alle alte frequenze, la riduzione dello smorzamento contribuisce a migliorare il comfort di marcia.

Sono stati apportati miglioramenti anche alle performance di frenata e la Plug-in Hybrid, insieme alla Full Hybrid AWD-i, beneficia di pinze e dischi da 17 pollici, oltre ai più recenti sistemi di controllo della stabilità del veicolo. Le varianti 1.8 Hybrid 140 e 2.0 Hybrid 200 sono dotate di nuove pinze a doppio pistone e dischi da 16 pollici con freno di stazionamento elettrico integrato. Tutte le versioni hanno un pedale del freno riprogettato per migliorare il controllo e ottenere una sensazione di frenata più naturale.

Il comfort acustico, ai vertici della categoria, è ottenuto grazie a una combinazione di accorgimenti.

Il regime del motore durante la guida in autostrada è stato ridotto di 500 giri al minuto, mentre lo smorzamento delle vibrazioni e l’isolamento acustico contribuiscono a una guida tranquilla. Un coefficiente di resistenza aerodinamica di 0,318 è stato ottenuto grazie ad una dettagliata progettazione aerodinamica che ha ridotto l’area frontale e perfezionato la forma della carrozzeria, compreso il sottoscocca, per ottimizzare il flusso d’aria.

TECNOLOGIA PHEV E SISTEMI DI CONTROLLO DELL’UTILIZZO BATTERIA

Sviluppo dedicato per la versione PHEV per una maggiore efficienza e comfort di guida
Il Predictive Efficient Drive migliora l’efficienza grazie all’utilizzo ottimizzato della batteria, in base alle condizioni della strada e del traffico
La nuova funzione di geofencing ottimizza automaticamente l’uso della batteria per massimizzare la guida del veicolo in elettrico nelle zone a basse emissioni
Il Toyota C-HR 2.0 Plug-in Hybrid 220 è il risultato di una progettazione volta a sfruttare al meglio le opportunità e le caratteristiche uniche di un PHEV.

Per migliorare ulteriormente la già notevole efficienza del PHEV, il veicolo utilizza una pompa per prelevare il calore dall’aria esterna, oltre a sfruttare il calore del motore, per supportare il sistema di climatizzazione in inverno e ridurre al minimo l’utilizzo della batteria, massimizzando così l’autonomia in EV.

L’utilizzo di componenti della più recente piattaforma modulare Toyota New Global Architecture (TNGA) consente di montare la batteria PHEV sotto il pianale, all’esterno dell’abitacolo, abbassando il centro di gravità. Ciò contribuisce alla maneggevolezza del Toyota C-HR Plug-in Hybrid, evitando di penalizzare lo spazio a disposizione degli occupanti o dei bagagli.

Per migliorare ulteriormente l’acustica dell’abitacolo, il comfort di guida, la stabilità e la maneggevolezza, il Toyota C-HR 2.0 Plug-in Hybrid 220 è dotato di un sistema di sospensioni rivisto rispetto alla versione Hybrid, con uno smorzatore aggiuntivo all’anteriore e un sistema posteriore rinforzato.

Il sistema Predictive Efficient Drive, con la nuova funzione di geo-fencing, aiuta il guidatore a essere sempre un passo avanti durante i viaggi. Il sistema combina l’analisi delle condizioni della strada e del traffico con l’apprendimento continuo dei percorsi abituali e dello stile di guida dell’utente per ottimizzare automaticamente l’uso della modalità full-electric, massimizzando così l’efficienza.

La nuova funzione di geo-fencing ottimizza ulteriormente l’utilizzo della batteria durante l’intero viaggio, analizzando il percorso pianificato e passando automaticamente dalla modalità EV a quella HV durante la guida al di fuori di una zona a basse emissioni, per massimizzare la guida EV quando si entra invece in una zona di quest’ultimo tipo.

Il Regeneration Boost offre un’esperienza simile a quella di un pedale e fornisce fino all’80% della frenata durante la guida, a seconda di quale delle tre impostazioni – soft, media o forte – viene selezionata, facilitando la guida nel traffico.

Il sistema Adaptive Hill Control Logic, che attiva l’assistenza al motore in discesa per ridurre la necessità di premere il pedale del freno, facilita la guida. Inoltre, adatta l’accelerazione su percorsi sconnessi in base alla pendenza, per un’accelerazione più intuitiva.

Sono disponibili quattro modalità di funzionamento del propulsore: Modalità EV, modalità auto EV/HV, modalità HV e modalità di ricarica.

In modalità EV, attivata di default all’avvio del veicolo, il sistema viaggia in EV fino al limite dell’autonomia disponibile, indipendentemente dalla richiesta di accelerazione.
Il guidatore può anche selezionare la modalità Auto EV/HV, in base alla quale il veicolo attiva il motore termico quando è necessaria una maggiore potenza e torna poi alla modalità EV.
La modalità HV, che prevede il mantenimento dello stato di carica della batteria, viene selezionata automaticamente quando la batteria raggiunge uno stato di carica basso. Può anche essere selezionata manualmente dal guidatore.
Infine, la modalità di ricarica della batteria può essere utilizzata quando il guidatore desidera ricaricare la batteria EV durante la guida, utilizzando l’energia generata dal motore termico.
Oltre alle modalità preimpostate Normal, Eco e Sport, già presenti sulla maggior parte dei veicoli ibridi e ibridi plug-in, l’esperienza di guida del nuovo Toyota C-HR può essere personalizzata tramite l’opzione Drive Mode Select sulla console centrale. A seconda delle preferenze del guidatore, è possibile salvare una combinazione personalizzata di impostazioni per la trasmissione, lo sterzo e il climatizzatore per potervi accedere in qualsiasi momento.

Il caricabatterie di bordo (OBC) da 6,6 kW consente al Toyota C-HR 2.0 Plug-in Hybrid 220 di ricaricare la batteria da zero al 100% in meno di due ore e mezza sia in trifase che monofase tramite wall-box. La ricarica tramite presa domestica è possibile anche grazie al cavo di ricarica Mode 2 fornito di serie.

Utilizzando l’app MyToyota, la ricarica può essere avviata e interrotta a distanza quando il veicolo è collegato alla rete, con l’app che mostra i progressi in tempo reale e l’autonomia EV. Per ulteriore comodità, è possibile creare un programma di ricarica che consente di ricaricare la batteria nel momento più opportuno, ad esempio durante la notte, quando i prezzi dell’elettricità sono generalmente più bassi.

MyToyota dà anche accesso alla Toyota Charging Network, una delle più grandi reti pan-europee di ricarica per veicoli elettrici. Gli utenti possono cercare le stazioni di ricarica e vedere i dettagli sulla disponibilità in tempo reale, la velocità di ricarica e i tipi di connettore. Un servizio di abbonamento opzionale consente agli utenti di utilizzare e pagare i servizi di ricarica tramite l’applicazione.

ESTETICA SINUOSA

I fari full LED creano una spettacolare firma luminosa anteriore e posteriore
Le maniglie delle porte a filo, novità assoluta per Toyota, esaltano gli esterni taglienti e all’avanguardia
Esclusivo tetto panoramico in vetro per garantire efficienza e maggiore spazio nell’abitacolo
Il nuovo Toyota C-HR è stato progettato con uno stile distintivo, che esalta l’iconica silhouette da coupé con linee di carattere, dinamiche e tagliate a diamante per un look audace e sorprendente.

Nella parte anteriore, l’architettura 3D è reinterpretata per includere gli spettacolari fari full LED integrati accanto agli indicatori di direzione in un accattivante design a forma di freccia, mentre le taglienti linee di carattere esprimono un nuovo livello di sofisticata esecuzione del design. Di serie, e per la prima volta sul mercato, il nome del modello è direttamente integrato nel faro posteriore full LED e si illumina durante una sequenza dinamica di accensione e di spegnimento.

Questo look audace è ulteriormente enfatizzato dalla nuova ed esclusiva colorazione “bi-tone+”, in cui il contrasto del nero del tetto si estende fino alla parte posteriore dell’auto e alla sezione posteriore a tre quarti per creare un aspetto sorprendente ed elegante. La colorazione “bi-tone+” è disponibile sulle Edizioni Premiere e GR SPORT Plug-in Hybrid.

Fedele alla visione di una “concept car per la strada”, il nuovo Toyota C-HR presenta caratteristiche premium come le maniglie delle porte a filo, una novità assoluta per Toyota. L’incredibile attenzione ai dettagli è sottolineata da una progettazione innovativa che consente al bordo della portiera posteriore di incontrare direttamente il gruppo ottico, senza alcuna cornice, per un esterno più pulito e all’avanguardia.

La Plug-in Hybrid, così come le altre versioni alto di gamma, è dotata di un esclusivo tetto panoramico in vetro per una sensazione di maggiore leggerezza e spaziosità, con 3 cm di spazio in più per la testa nella parte posteriore dell’abitacolo. Grazie a rivestimenti innovativi, trattiene il calore all’interno dell’abitacolo nelle giornate più fresche e previene il surriscaldamento in caso di sole, riducendo la necessità di utilizzare l’aria condizionata. A ciò si aggiunge un risparmio di peso di 5 kg ottenuto eliminando la necessità di un parasole convenzionale, che aumenta l’efficienza.

La carreggiata, più larga di 35 mm, è ulteriormente impreziosita da nuovi cerchi in lega – ben 20 pollici sulla 2.0 Plug-in Hybrid 220- e da uno sbalzo anteriore più corto di 25 mm, che regalano alla vettura un aspetto compatto e visivamente elegante e dinamico da ogni angolazione.

UNA USER EXPERIENCE EMOZIONALE

La nuova illuminazione abitacolo a 64 colori crea atmosfera e aumenta la sicurezza
Strumentazione digitale da 12,3 pollici con funzionamento one-touch, quattro temi e tre layout
Toyota Smart Connect per un’esperienza multimediale connessa, con assistente vocale di bordo
All’interno del nuovo Toyota C-HR, la qualità sensoriale è stata portata a nuovi livelli grazie a un aggiornamento completo dei materiali per combinare nuove funzionalità con un’esperienza d’uso eccezionale ed emozionale.

Il primo sistema di illuminazione abitacolo a 64 colori di Toyota contribuisce al relax degli occupanti. Durante il giorno, l’illuminazione diretta e indiretta cambia ogni ora, passando dalle tonalità luminose del mattino a quelle rilassanti della sera, mentre è possibile scegliere uno dei 14 temi programmati per riflettere l’umore di ogni viaggio. L’illuminazione è inoltre sincronizzata con il sistema di climatizzazione, utilizzando colori più caldi quando l’abitacolo si riscalda o più freddi quando la temperatura si abbassa. Anche la sicurezza migliora grazie all’illuminazione ambientale, utilizzata per evidenziare visivamente gli avvisi emessi dai sistemi Safe Exit Assist e Proactive Driving Assist.

Una plancia incentrata sul conducente garantisce che tutti gli elementi di controllo e le informazioni siano posizionati in modo intelligente per tenere le mani sul volante e gli occhi sulla strada. La 2.0 Plug-in Hybrid 220 è dotata di un head-up display e, come la maggior parte delle versioni del Toyota C-HR, di una nuovissima strumentazione completamente digitale da 12,3 pollici che dà priorità alla chiara visibilità delle informazioni principali, come la velocità e le impostazioni di assistenza alla guida ed è ottimizzato per le operazioni one-touch. Il display può essere personalizzato attraverso la scelta di quattro temi – Casual, Smart, Tough o Sporty – e tre layout.

Il Toyota Smart Connect offre un’esperienza multimediale più connessa, con assistente vocale integrato e connessione wireless per smartphone integration tramite Apple CarPlay o Android Auto. Il touchscreen da 12,3 pollici è standard nel 2.0 Plug-in Hybrid 220 e in altri specifici allestimenti, oltre a una novità Toyota: un tweeter JBL in metallo con effetto dissolvenza per una qualità del suono superiore e logo JBL inciso.

Il cruscotto ispirato ad un’ala, consiste in un sottile quadro strumenti orizzontale perfettamente integrato con i pannelli delle portiere e la console centrale per avvolgere gli occupanti e generare uno spazio caldo e accogliente. Include dotazioni pratiche come un ulteriore e comodo vano portaoggetti integrato sopra il vano principale e uno spazio nella console centrale abbastanza grande da contenere due smartphone.

L’abitacolo del nuovo Toyota C-HR vanta anche una migliore qualità dell’aria grazie alla tecnologia nanoeX™ che diffonde microscopiche gocce d’acqua per purificare l’aria, rimuovere gli allergeni, ridurre gli odori e idratare la pelle degli occupanti.

Numerose funzionalità sono migliorate grazie all’app MyToyota, che incorpora il blocco/sblocco delle portiere e l’attivazione dell’aria condizionata per riscaldare o raffreddare l’auto prima di iniziare un viaggio.

Un parcheggio più semplice è possibile grazie al Panoramic View Monitor e, per una comodità ancora maggiore, ad un sistema di parcheggio avanzato semi-autonomo unico nella sua categoria che può essere gestito dall’abitacolo senza operazioni da parte del conducente o tramite smartphone dall’esterno del veicolo.

Rispetto alla precedente generazione di Toyota C-HR, la nuova versione vanta anche una maggiore capacità del bagagliaio.

LEADERSHIP AMBIENTALE

Maggiore utilizzo di materiali di recupero, incluso un aumento del 100% della plastica riciclata.
Le emissioni di CO2 vengono ulteriormente ridotte grazie ad un processo di verniciatura innovativo
L’utilizzo, per la prima volta da parte di Toyota, di acciaio ad alta resistenza migliora la rigidità e riduce le emissioni
Il nuovo Toyota C-HR è un leader ambientale all’interno della gamma di modelli Toyota, stabilendo nuovi standard per la sostenibilità, la riduzione delle emissioni e l’uso di materiali riciclati.

Rispetto al modello precedente, la nuova generazione utilizza il doppio della quantità di plastica riciclata, che ora si trova in più di 100 parti diverse. Ciò include 19 parti costituite per almeno l’80% da materiale riciclato.

Oltre alle parti interne in plastica e ai tappetini realizzati con materiale riciclato, un nuovo rivestimento sintetico dei sedili è realizzato con bottiglie di plastica riciclata, una novità assoluta per Toyota. Analisi e test approfonditi hanno garantito che l’aspetto, la sensazione al tatto e la durata dei materiali riciclati del nuovo Toyota C-HR sono uguali o migliori delle alternative standard.

Le emissioni di CO2 durante la produzione sono ulteriormente ridotte da un nuovo processo di verniciatura per le parti del paraurti, che utilizza vernice a base d’acqua per un minore impatto ambientale all’interno di un processo automatizzato che fa, nel complesso, un uso minore di materiale.

La verniciatura è stata completamente eliminata in sette parti, rispetto alle tre della generazione precedente, grazie ad un uso esteso della tecnologia del colore in-mould, in cui il colore viene applicato direttamente durante il processo di iniezione, ottenendo una finitura lucida e riducendo le emissioni di CO2 del 50% rispetto alla vernice.

Passando da un rivestimento in pelle del volante ad uno sintetico e privo di componenti animali, anche l’impatto di CO2 di questa parte è stato ridotto. Questo nuovo materiale offre lo stesso aspetto o una migliore sensazione della vera pelle ed è di serie in tutti gli allestimenti.

La produzione locale della batteria PHEV in Europa significa che l’impronta di carbonio dell’ultra efficiente 2.0 Plug-in Hybrid 220 è ulteriormente ridotta, grazie a distanze di trasporto più brevi.

Attraverso un design e una tecnologia innovativi, sono state adottate ulteriori misure per ridurre il peso di parti specifiche, migliorando così il consumo del carburante e riducendo l’impatto ambientale.

Per la prima volta in Europa, il nuovo Toyota C-HR utilizza acciaio ad alta resistenza da 2.000 MPa nei montanti centrali, assicurando una rigidità torsionale molto elevata, riducendo al contempo il peso dei componenti di 3,5 kg ed eliminando le saldature a punti. Ciò comporta una riduzione del 10% di CO2 durante il processo di produzione.

I SISTEMI DI SICUREZZA DEL TOYOTA T-MATE E QUELLI DI ASSISTENZA ALLA GUIDA

Il Toyota T-Mate offre un pacchetto completo di sicurezza e assistenza alla guida.
Ultima generazione di Toyota Safety Sense, con sistemi di sicurezza attiva per una protezione ancora maggiore.
Sicurezza aggiuntiva grazie al Rear Seat Reminder System e al Safe Exit Assist di serie.
Tutte le versioni del nuovo Toyota C-HR offrono il Toyota T-Mate, che include la gamma di funzioni di sicurezza attiva e di assistenza alla guida Toyota Safety Sense di terza generazione.

Toyota T-Mate indica una vasta gamma di sistemi che aiutano a prevenire gli incidenti, forniscono protezione in caso di impatto e assistono il conducente nelle manovre, sia di parcheggio che di guida nel traffico. Sul nuovo Toyota C-HR, l’ultima generazione di Toyota Safety Sense include sistemi di sicurezza attiva con maggiore funzionalità e monitoraggio più completo dell’ambiente attorno alla vettura.

Il più recente Pre-Collision System e il Proactive Driving Assist monitorano costantemente la strada per riscontrare eventuali pericoli e possono avvisare il guidatore o limitare automaticamente l’accelerazione e intervenire sulla frenata se viene rilevato un rischio imminente. Ciò protegge da una serie di fattori di rischio, come la presenza di un veicolo più lento o fermo nella corsia di marcia e di pedoni o ciclisti che attraversano la strada, anche agli incroci.

Il Lane Trace Assist mantiene il nuovo Toyota C-HR in sicurezza sulla corsia di marcia, guidato dalla segnaletica orizzontale, dal margine stradale o dal veicolo che precede, migliorando ulteriormente la sicurezza e riducendo lo stress nei lunghi viaggi in autostrada. Il sistema funziona con il Cruise Control Adattivo di tipo Full Range per regolare la velocità durante una curva autostradale, monitorando l’uso del volante e dei pedali. Se non vengono utilizzati per un periodo prolungato di tempo, è possibile che si avvii l’Emergency Driving Stop System.

Il potenziato Cruise Control Adattivo Full Range include un nuovo Overtake Prevention Support per impedire i sorpassi involontari in autostrada sul lato sbagliato di un altro veicolo e il Turn Signal Linked Control per aiutare il guidatore a immettersi nel traffico a una velocità adeguata e a distanza di sicurezza dagli altri veicoli.

Sulle strade principali e sulle autostrade, il Road Sign Assist fornisce un promemoria visivo di informazioni importanti come i segnali di pericolo e i limiti di velocità. L’ultima versione è arricchita con la regolazione one-touch del limitatore di velocità per adattare quest’ultima all’ informazione riportata sui segnali stradali.

Il nuovo Toyota C-HR beneficia anche di altri sistemi di sicurezza aggiuntivi di serie, come il Rear Seat Reminder System, che avvisa il conducente se un bambino o un animale domestico viene lasciato sul sedile posteriore, e il Safe Exit Assist che avvisa se veicoli o ciclisti sono in transito o si stanno avvicinando da dietro quando si sta aprendo una portiera.

Un pacchetto aggiuntivo è disponibile opzionalmente sul nuovo Toyota C-HR e include il Lane Change Assist e il Front Cross Traffic Alert migliorati, progettati per avvisare il guidatore se ci sono dei veicoli in avvicinamento da sinistra o destra agli incroci. La Driver Monitor Camera monitora lo stato del conducente ed è collegata all’Emergency Driving Stop System, mentre il sistema di abbaglianti adattivi regola i livelli di luce anteriore per ridurre al minimo l’abbagliamento dei veicoli in arrivo.

Per garantire al cliente la massima comodità, continue revisioni e aggiornamenti software vengono rilasciati da remoto tramite il modulo di comunicazione dati dell’auto.

domenica 10 marzo 2024

McLaren svela la nuova Artura Spider


La nuova Artura Spider, prima decappottabile ibrida ad alte prestazioni di McLaren, aggiunge una nuova emozionante dimensione alla gamma di supercar Artura e McLaren

La nuova Spider introduce importanti migliorie rispetto all'Artura, a partire dall'aumento di potenza, prestazioni più elevate e un incredibile coinvolgimento del conducente

La nuova Artura coupé beneficia degli stessi miglioramenti, aumentando ulteriormente le prestazioni di questa supercar di nuova generazione

Nuove Spider e Coupè model year 2025; sono sin da ora disponibili ed ordinabili e la loro consegna partirà nella seconda parte dell'anno in corso (a seconda dei mercati)

L'avanzato propulsore V6 da 3,0 litri e il motore elettrico sono capaci di una potenza combinata di 700 CV (690 bhp)*, con una potenza del motore a benzina superiore a 200 CV/litro

Artura Spider è la supercar decappottabile più leggera della sua categoria, con una differenza peso con le sue rivali che arriva sino agli 83 kg

L'eccezionale rapporto peso/potenza di 480 CV/tonnellata con un peso a secco di 1.457 kg consente livelli di prestazioni entusiasmanti

Il propulsore sviluppa una coppia massima di 720 Nm; Il motore elettrico fornisce una coppia transitoria fino a 225 Nm, garantendo una risposta istantanea dell'acceleratore

La bruciante accelerazione dell'Artura Spider è praticamente pari a quella della coupé: 0-100 km/h in 3,0 secondi; 0-200 km/h in 8,4 secondi; 0-300 km/h in 21,6 secondi; velocità massima di 330 km/h

La nuova taratura della trasmissione e la nuova funzione di pre-riempimento consentono cambi di marcia più rapidi del 25%.

Il nuovo design del supporto del gruppo propulsore migliora l'agilità e la precisione di guida

Il cambio manuale e le impostazioni delle modalità dinamiche McLaren sono accessibili senza togliere le mani dal volante

Le capacità di risposta del sistema di sospensioni Proactive Damping Control aumentati fino al 90%, migliorando la reazione agli input del conducente e ai cambiamenti della superficie stradale

Maggiore potenza frenante e uniformità alle alte velocità, grazie a nuovi condotti di raffreddamento dei freni che migliorano la gestione termica

Il nuovo suono dello scarico ridisegnato avvolge il conducente, soprattutto con il tetto o il lunotto abbassati

Il tetto rigido monopezzo retrattile dell'Artura Spider si aziona elettricamente in soli 11 secondi, fino a 50 km/h (31 mph); come optional è disponibile il pannello del tetto elettrocromico

Sull'Artura Spider è stata ottimizzata l'efficienza aerotermica con quattro sistemi di condotti separati per aumentare il flusso d'aria di raffreddamento del motore e l'estrazione del calore riducendo al contempo le vibrazioni per gli occupanti

Artura Spider è la McLaren decappottabile più efficiente nei consumi di sempre (108 g/km di CO2/4,8 l/100 km/58,9 mpg nel ciclo combinato EU WLTP) con un'autonomia EV aumentata a 33 km/21 miglia

Il sistema di infotainment touchscreen HD facilita la configurazione degli avanzati sistemi di assistenza alla guida (ADAS); il mirroring dello smartphone per supportare Apple CarPlay® è di serie e la ricarica wireless per i dispositivi mobili abilitati è disponibile come optional

Il monitoraggio degli angoli ciechi e rilevamento del traffico trasversale sono ora disponibili; mentre riconoscimento dei cartelli stradali e l'avviso di superamento della linea di carreggiata sono ora di serie

Nuovi colori della vernice esterna; nuovo badge nero "Stealth" (argento optional)

Garanzia del veicolo di 5 anni; Garanzia sulla batteria di 6 anni; Garanzia di 10 anni contro la corrosione da perforazione della carrozzeria; Piano per la manutenzione triennale

L'upgrade di potenza di 20 CV a 700 CV combinati è disponibile gratuitamente per le precedenti coupé Artura.

Opel presenta la Grandland Hybrid


Potente, elegante e altamente dinamico, Opel Grandland è adatto sia come auto aziendale sportiva ed elegante, sia come SUV pratico e confortevole per uno stile di vita attivo. Il SUV top di gamma di Opel offre piacere di guida e sostenibilità grazie a un’ampia scelta di alternative di propulsione, che ora è ancora più ampia. Il nuovo Opel Grandland Hybrid con tecnologia a 48 volt completa ora la gamma di propulsori ibridi plug-in elettrificati e le varianti con motore a combustione. Equipaggiato in modo completo, il nuovo Opel Grandland Hybrid parte da un interessante prezzo di ingresso di 37.000 euro (prezzo chiavi in mano in Italia, IPT esclusa).

La tecnologia ibrida offre un’ampia gamma di vantaggi grazie al recupero di energia, soprattutto per i “neofiti della mobilità elettrificata” e per i viaggi con molto traffico stop-and-go: rispetto alle loro controparti con motore a combustione interna pura, il consumo di carburante e le emissioni di CO2 sono ridotti di circa il 15%. A basse velocità, i possessori di Opel Grandland Hybrid possono guidare a zero emissioni locali. E poiché la batteria si ricarica durante la decelerazione, i conducenti di Opel Grandland Hybrid non devono ricaricare il loro SUV esternamente tramite una presa di corrente o una stazione di ricarica. Grazie al matrimonio perfetto dell’intero sistema, i clienti di Opel Grandland Hybrid godono anche di un elevato comfort di guida. E grazie al design compatto del sistema ibrido, non si perde spazio all’interno.

Sistema ibrido efficiente: consumi ridotti, guida e funzionamento invariati

Il sistema di propulsione del nuovo Opel Grandland Hybrid comprende una batteria agli ioni di litio che si ricarica automaticamente in determinate condizioni di guida, oltre a un nuovo motore turbo benzina da 1,2 litri. Il motore a tre cilindri da 100 kW/136 CV è stato sviluppato appositamente per l’uso ibrido ed è abbinato a un nuovo cambio elettrificato a doppia frizione a sei marce e a un motore elettrico da 21 kW/28 CV.

Grazie alla combinazione di motore a benzina e motore elettrico, i consumi e le emissioni di CO2 di Opel Grandland Hybrid (consumo di carburante secondo WLTP1: 5,7-5,5 l/100 km, emissioni di CO2 128-124 g/km; ciclo combinato) sono inferiori rispetto a quelli di Opel Grandland 1.2 Turbo non elettrificato con cambio automatico a otto rapporti (consumo di carburante secondo WLTP1: 6,7-6,4 l/100 km, Emissioni di CO2 151-145 g/km; ciclo combinato) di circa il 15 per cento.

La tecnologia è particolarmente efficace nel traffico cittadino. La trazione elettrica supporta il motore a benzina durante l’accelerazione e la partenza da fermo. Il motore elettrico apporta coppia, soprattutto ai bassi regimi, a vantaggio della dinamica di guida e del risparmio di CO2. A basse velocità, il motore elettrico consente anche la guida completamente elettrica fino a un chilometro o fino al 50% del tempo di guida in città (grazie al recupero), ad esempio durante le manovre. Quando Opel Grandland Hybrid rallenta a velocità più elevate, il motore a benzina si spegne mentre il motore elettrico funge da generatore per ricaricare la batteria da 48 volt del sistema ibrido. Il sistema è coordinato in modo ottimale e progettato per fornire sempre le migliori prestazioni con il minor consumo energetico.

A seconda delle preferenze di guida, i conducenti di Opel Grandland Hybrid possono scegliere tra le tre modalità Eco, Normal e Sport. Partendo da fermo, il nuovo Opel Grandland Hybrid accelera da 0 a 100 km/h in soli 10 secondi. Il SUV Opel elettrificato può raggiungere una velocità massima fino a 200 km/h.

Il nuovo Opel Grandland Hybrid non solo offre un piacere di guida efficiente, ma è anche estremamente pratico: grazie al design compatto – il motore elettrico è integrato nella scatola del cambio, la batteria da 48 volt si trova sotto il sedile anteriore sinistro – i conducenti di veicoli ibridi possono utilizzare l’intera capacità di carico di Opel Grandland fino a 1.652 litri. Inoltre, Opel Grandland Hybrid offre una capacità di traino fino a 1.250 chilogrammi, ideale per viaggi professionali, di piacere e in famiglia con bagagli pesanti.

Display informativo per il conducente completamente digitale: visione chiara dei dettagli specifici dell’ibrido

Come per ogni Opel Grandland, i conducenti della variante ibrida possono tenere d’occhio le informazioni più importanti tramite il display informativo per il conducente da 12 pollici, completamente digitale. Oltre ai consueti display, l’interfaccia fornisce ulteriori interessanti dettagli specifici per l’ibrido. Informa il conducente con un indicatore di potenza, un indicatore blu della velocità per la guida puramente elettrica e un display bianco per il funzionamento con motore a combustione. Inoltre, un display mostra il flusso di energia tra la batteria, il motore a benzina e le ruote, nonché lo stato di carica della batteria in diversi colori. E i dati più importanti sulla distanza percorsa, il tempo di percorrenza, il consumo medio, l’autonomia residua e la percentuale di percorso percorsa in modo puramente elettrico vengono riassunti quando il veicolo è spento.

Equipaggiamento eccezionale e comfort esemplare

Un altro vantaggio del sistema ibrido e dei suoi componenti: il guidatore e i passeggeri godono di un elevato comfort di guida grazie a un coordinamento ottimale e a cambi di marcia fluidi. Opel Grandland Hybrid lo sottolinea con un’ampia scelta di tecnologie e caratteristiche di comfort, già di serie a seconda dell’allestimento. Oltre ai numerosi sistemi di assistenza alla guida di serie e all’avanguardia, tecnologie come i fari a matrice antiabbagliamento Intelli-Lux LED® Pixel Matrix con un totale di 168 elementi LED o la telecamera a 360 gradi garantiscono il massimo livello di sicurezza per tutti gli utenti della strada. Sono disponibili anche l’Open & Start senza chiave e il portellone posteriore apribile senza mani.

I sistemi di infotainment multimediale compatibili con Apple CarPlay e Android Auto con schermo touch a colori garantiscono il massimo dell’intrattenimento e della connettività. A seconda della variante, gli smartphone si ricaricano in modalità wireless di serie o come opzione. Se lo si desidera, il guidatore e il passeggero anteriore possono godere di comodi sedili attivi ergonomici certificati AGR.

NME 2024: Tre giorni dedicati alla mobilità sostenibile


MILANO - Torna a Fiera Milano la seconda edizione di NME - Next Mobility Exhibition, la manifestazione dedicata a mezzi, soluzioni, politiche e tecnologie per un sistema di mobilità sostenibile.

Dal 8 al 10 maggio 2024, l'evento offrirà una panoramica completa delle innovazioni che stanno trasformando il mondo del trasporto passeggeri, con un focus particolare su:

Transizione energetica: Mezzi elettrici, infrastrutture di ricarica e sistemi di alimentazione alternativi.
Digitalizzazione: Applicazioni di intelligenza artificiale, MaaS (Mobility as a Service) e sistemi di pagamento integrati.
Integrazione: Soluzioni door-to-door che combinano diversi mezzi di trasporto.

NME 2024:

Più di 200 espositori provenienti da tutto il mondo presenteranno le loro ultime tecnologie e soluzioni.
Un ricco palinsesto convegnistico con oltre 50 eventi, tra convegni, workshop e seminari, approfondirà le principali sfide e opportunità del settore.
Un'area dimostrativa all'aperto permetterà ai visitatori di testare in prima persona i nuovi mezzi e le nuove tecnologie.

L'evento è rivolto a:

Operatori del trasporto pubblico
Costruttori di autobus e veicoli commerciali
Aziende di tecnologia e software
Istituzioni e policy maker
Consulenti e ingegneri
Cittadini interessati alla mobilità sostenibile

NME 2024 si conferma come l'appuntamento di riferimento in Italia per la mobilità del futuro.

Per maggiori informazioni:

Sito web: https://www.nextmobilityexhibition.com/en/
Telefono: +39 02 4997 1

Alcuni dei temi chiave che saranno trattati durante NME 2024 includono:

Il futuro del trasporto pubblico locale: Come renderlo più efficiente, accessibile e sostenibile.
La diffusione dei veicoli elettrici: Sfide e opportunità per il trasporto passeggeri.
Il ruolo dell'intelligenza artificiale nella mobilità: Applicazioni per la gestione del traffico, la sicurezza e la pianificazione dei viaggi.
Lo sviluppo di sistemi di mobilità integrati: Come combinare diversi mezzi di trasporto per creare un sistema efficiente e capillare.

NME 2024 è un'occasione imperdibile per rimanere aggiornati sulle ultime tendenze del settore della mobilità e per scoprire le soluzioni più innovative per un futuro più sostenibile.

domenica 3 marzo 2024

Ecco la nuova Maserati GranCabrio


Iconica lo è sempre stata, e ora è anche spyder. Maserati presenta GranCabrio, l’ultima creazione del Brand dedicata agli appassionati della guida a tutto comfort e stile. GranCabrio è una nuovissima e altrettanto elegante versione a cielo aperto della sua gemella coupé, la pluripremiata GranTurismo.

Al lancio, Maserati GranCabrio è disponibile nell’allestimento Trofeo, con il motore termico 6 cilindri Nettuno, un 3.0 litri twin turbo da 550 CV, inconfondibile cuore rombante delle vetture più performanti della gamma del Tridente.

A bordo di GranCabrio le performance straordinarie del motore Nettuno – il più potente mai realizzato per Maserati GranTurismo – si uniscono ancora una volta a un comfort reale e ottimale per le lunghe percorrenze, oggi esaltati da una esperienza di guida en plein air, per godere appieno di tutta la bellezza del viaggio e delle caratteristiche uniche di una vettura eccezionale sotto tutti i punti di vista.

La nuova convertibile del Tridente è 100% made in Italy e ripercorre le orme di GranTurismo offrendo una nuova accattivante versione della grand tourer per antonomasia, senza rinunciare a lusso, prestazioni, comodità di guida e sportività.

Il tetto è in tessuto, perfetto per occupare un ingombro minimo quando è riposto automaticamente nel bagagliaio – dove si nasconde in 14 secondi anche in movimento fino a 50 km/h – e lo spazio è garantito per quattro passeggeri: l’ideale per partire in compagnia o per viaggiare in solitaria con il vento tra i capelli, assaporando tutte le emozioni di una guida d’eccellenza e respirando lo stile italiano più autentico.

L’eleganza di Maserati GranCabrio è percepibile e apprezzabile ancora di più dall’esterno, quando la capote è aperta e il rombo del motore è totalizzante. L’unione con la strada e il paesaggio è un’esperienza impareggiabile che solo la versione spyder di questa vettura protagonista di una storia di successo che prosegue da oltre sessant’anni può regalare – la variante cabrio della prima sportiva da strada firmata Maserati, la 3500 GT, fu presentata al Salone di Ginevra del 1959.

L’ultima nata di Casa Maserati è un’auto di lusso che nella sua nuova veste decappottabile esalta i dettagli di stile e i materiali pregiati che contraddistinguono la produzione del Tridente, migliorando ulteriormente un viaggio all’insegna del piacere di guida più avvolgente, in totale armonia e fusione con il panorama e lo spirito da viaggiatore tipico del cliente GranCabrio.

L’attenzione al design e la passione per i particolari esclusivi nulla tolgono alla performance e al divertimento; allo stesso modo la tecnologia è un elemento caratterizzante e dirompente, che si traduce nei migliori servizi di infotainment e di assistenza alla guida, garantendo sicurezza e intrattenimento al volante di una vettura che non accetta compromessi, complice ideale per infiniti viaggi scanditi dal miglior equilibrio tra approccio estetico e funzionalità senza eccessi.
La “open air experience” è arricchita da un comfort termico e acustico notevole, con la capote disponibile in cinque colori azionabile attraverso il pulsante touch dal display centrale per un completo controllo in totale autonomia.

Per gli amanti della guida all’aria aperta Maserati ha pensato a tutto; GranCabrio dispone dell’innovativo neck warmer, il sistema di serie dedicato al riscaldamento del collo per guidatore e passeggero con tre differenti livelli di intensità del soffio.

Opzionale invece il wind stopper, utilizzabile con due passeggeri e ripiegabile manualmente: in caso di capote aperta impedisce il formarsi di turbolenze all’interno dell’abitacolo e permette inoltre di godere della migliore aerodinamica del veicolo.

Nata in parallelo alla GranTurismo, la nuova GranCabrio è il risultato dell’incontro tra una efficienza impeccabile e la naturale bellezza di un’auto che nel tempo è rimasta fedele alla propria identità, regina di stile dalle proporzioni classiche tipiche delle vetture del marchio modenese ma al contempo all’avanguardia, custode di una meccanica best in class e di una tecnologia di ultima generazione. Gli interni nobili non tradiscono l’artigianalità distintiva dei prodotti della Casa italiana, enfatizzando il tipico “equilibrio dei contrasti” così come un lusso coraggioso e sempre contemporaneo, nella migliore tradizione delle vetture più iconiche del Tridente.

MG svela la MG3


La tecnologia Hybrid+ di MG debutta sulla nuovissima MG3 ed è il primo sistema ibrido non plug-in montato su un modello MG. Il nuovo sistema Hybrid+ è composto da cinque elementi chiave: motore endotermico, trasmissione, batteria, motore elettrico e generatore.

Nonostante l’attenzione all’efficienza, la tecnologia elettrificata offre eccellenti vantaggi anche in termini di prestazioni. Il sistema di propulsione MG Hybrid+ rende la MG3 il modello ibrido di segmento B con l’accelerazione più rapida della categoria, con un valore di 8 secondi nell’intervallo da 0 a 100 km/h. In autostrada, incredibile anche l’accelerazione da 80 a 120 km/h in soli 5 secondi.
Con una potenza di sistema fino a 143 kW (197CV), la MG3 Hybrid+ offre consumi combinati pari a 4,4 l/100 km ed emissioni di 100 g/km di CO2. La batteria da 1,83 kWh consente un’elevata autonomia di guida in modalità solo elettrica, aumentando notevolmente l’efficienza.
La nuovissima MG3 è dotata di un motore a benzina da 1,5 litri da 75 kW (102CV) e di un motore elettrico da ben 100 kW (136CV), oltre che di un generatore separato che consente di ottimizzare il recupero in frenata. Il sistema non solo fornisce prestazioni ai vertici della categoria per una citycar ibrida di segmento B, ma consente anche un funzionamento estremamente flessibile a prescindere dallo stile di guida che si adotta.
La MG3 offre le seguenti modalità di funzionamento del sistema Hybrid+, a seconda delle condizioni di carica, accelerazione e velocità.
EV – Funzionamento solo elettrico subordinato allo stato di carica della batteria.
Serie – Il motore termico eroga potenza al generatore, che alimenta il motore elettrico per la trazione.
Serie e Ricarica – Guida in serie, permette al generatore anche di ricaricare la batteria quando lo stato di carica è basso.
Guida e Ricarica – Il motore termico trasferisce direttamente la potenza alle ruote, mentre carica anche la batteria attraverso il generatore.
Parallelo – Sia il motore termico che il motore elettrico trasmettono potenza alle ruote.
Il motore a benzina a quattro cilindri da 1,5 litri a ciclo Atkinson, produce 75kW (102 CV) e offre un’efficienza termica eccezionalmente elevata, pari al 41%. In combinazione con il motore elettrico da 100 kW (136 CV), il sistema Hybrid+ fornisce diversi livelli di potenza a seconda dei giri motore.
Con un motore elettrico più potente a bordo, gran parte della guida in cui è richiesta elevata potenza – ad esempio, l’accelerazione – può essere effettuata con l’ausilio dei due motori, in modalità elettrica con il supporto del motore a benzina che subentra nella guida a velocità elevate.
Il motore termico è abbinato a un cambio automatico a tre rapporti, che consente un’esperienza di guida efficiente e piacevole.
Il guidatore può personalizzare la risposta della MG3 scegliendo tra tre modalità di guida: Eco, Standard e Sport. La modalità Eco è calibrata per ottimizzare il risparmio di carburante dunque prevede un’accelerazione moderata, mentre la Standard offre un mix tra risparmio e prestazioni e risulta adeguata nella maggior parte delle tipologie di viaggio. La modalità Sport prevede una impostazione più reattiva, che consente di sfruttare al meglio la potenza combinata e di ottenere prestazioni ai vertici della categoria nella classe delle citycar ibride del segmento B.

Maneggevolezza nella guida e comfort

La nuovissima MG3 offre un’esperienza di guida dinamica e elevati livelli di comfort, grazie anche a un significativo coinvolgimento degli ingegneri inglesi che hanno messo a punto il telaio e le sospensioni interpretando al meglio le preferenze dei clienti europei.
Con proporzioni compatte e un assetto agile, la MG3 offre una guida fluida ma al tempo stesso piacevole e divertente. La vettura è costruita su un telaio in cui è stato massimizzato l’uso di nuovi componenti ad altissima rigidità, mentre le sospensioni sono state progettate per ridurre il peso e migliorare l’aderenza, anche durante la guida più sportiva.
Oltre a offrire un assetto idealmente bilanciato tra comfort e dinamismo, grazie anche al nuovo sistema ibrido in grado di funzionare anche in modalità totalmente elettrica, la nuovissima MG3 offre anche un buon comfort acustico. Gli ingegneri si sono concentrati sui supporti del motore e delle sospensioni, sui materiali fonoassorbenti e sulla progettazione della trasmissione per ridurre i livelli di NVH (Noise, Vibration, Harshness), contenendo il rumore, le vibrazioni e la percezione delle asperità della strada e offrire un’esperienza di guida di livello premium.

Tecnologia ed equipaggiamento eccezionali

La nuovissima MG3 arriva con tre varianti per i clienti europei: Standard, Comfort e Luxury, per competere con gli altri modelli del segmento B in termini di tecnologia e dotazioni di serie.
Una caratteristica distintiva che salta subito alla vista è il cockpit a doppio schermo. Il guidatore ha a disposizione uno schermo digitale da 7 pollici e un sistema di infotainment centrale con display touch da 10,25 pollici. Gli ingegneri MG hanno lavorato molto sulla grafica e sulla reattività dei due schermi, mentre sulla console centrale è stata mantenuta una serie di controlli con tasti a pianoforte per massimizzare la sicurezza e la praticità durante la guida.
MG iSMART offre ai clienti della MG3 livelli di connettività e funzionalità che si trovano più comunemente associati ai modelli di fascia premium.
Altri equipaggiamenti che caratterizzano la dotazione di base della vettura sono il climatizzatore, l’impianto audio con connessione Bluetooth, quattro porte USB, i sensori di parcheggio posteriori e la telecamera. I livelli di allestimento superiori aggiungono rivestimenti “leather-free”, accesso senza chiave, sedili anteriori e volante riscaldati e telecamera a 360 gradi.
La MG3 adotta anche i più avanzati sistemi di assistenza alla guida (ADAS). Per una maggiore sicurezza la console MG Pilot include il sistema di mantenimento della corsia (LKA) con avviso di superamento della linea di carreggiata (LDW), il cruise control adattivo (ACC), l’avviso di collisione anteriore (FCW) e il sistema di assistenza al traffico (TJA).

Un look contemporaneo

La nuova MG3 offre uno spazio interno per gli occupanti molto generoso, ben venticinque vani portaoggetti e un bagagliaio ai vertici della categoria delle vetture ibride di segmento B.
La nuovissima MG3 offre ai clienti la possibilità di scegliere alcuni elementi per connotare lo stile della propria vettura, come i cerchi in lega o i fari a LED, inoltre MG ha definito una palette di colori per la carrozzeria selezionati sul gusto dei clienti europei che include: York White, St Moritz Blue, Flaming Red, Morning Yellow, Pearl Black, Blade Silver e Hampstead Grey.

Successo per l’anteprima regionale della nuova Lancia Ypsilon da Maldarizzi Automotive

BARI – Grande successo ieri, sabato 2 marzo, per l’anteprima regionale della Nuova Lancia Ypsilon da Maldarizzi Automotive. Sono stati numerosi i visitatori del nuovo showroom Lancia a Bari in via Oberdan 2, che ha aperto per la prima volta la rinnovata Casa Lancia della Maldarizzi Automotive.

La Nuova Lancia Ypsilon edizione limitata Cassina vede dettagli stilistici esclusivi grazie alla partnership con Cassina, dal colore blu Lancia, ai sedili in velluto a cannelloni e il tavolino firmato Cassina. 1906 esemplari numerati e certificati in omaggio all’anno della nascita di Lancia.
“Il marchio Lancia aveva rischiato di estinguersi – ha specificato il Presidente della Maldarizzi Automotive, il Cavaliere del Lavoro Francesco Maldarizzi – mentre oggi con la nuova vettura vediamo l’inizio di una nuova gamma. Siamo concessionari Lancia da anni e per noi è un onore presentare il nuovo modello per primi in Puglia. Negli ultimi mesi abbiamo investito in cambiamenti dello showroom Lancia e questa è anche un’occasione per inaugurarlo, realizzato interamente con allestimenti di Cassina, un nuovo concept per accogliere i clienti”.

È già possibile preordinare uno dei 1906 pezzi in limited edition che segnano la nuova era Lancia: 100% elettrica (più avanti arriverà anche la versione mild hybrid), stile iconico e senza tempo. Ispirata alle icone Lancia del passato, la Nuova Ypsilon reinterpreta diversi elementi in chiave contemporanea. La scelta dell’esclusivo colore blu Lancia per l’edizione limitata conferma lo stile raffinato dei due brand. Dotata di tecnologia S.A.L.A (Sound Air Light Augmetation), pensata per semplificare l’esperienza digitale a bordo: semplicemente con un pulsante e con il suono della voce si potrà riprodurre l’atmosfera accogliente di casa.
Oltre al reveal dell’auto, gli appassionati Lancia hanno condiviso un aperitivo, tra musica, armocromia e novità automotive.

“L’inaugurazione di Casa Lancia è un nuovo concept di showroom e per noi è una grande festa – ha dichiarato Ygor Conte, brand manager Stellantis della Maldarizzi Automotive - Si cambia paradigma, non parleremo più di sedili ma di poltrone, non tappetini ma tappeti, si sta a bordo dell’auto come se fosse una casa. Tra i valori Lancia troviamo la sostenibilità; il 50% delle superfici di contatto sono realizzate in materiali ecosostenibili. Lancia vuol dire anche accessibilità: grazie a una promozione si può avere a soli 200 euro al mese, includendo ricariche e l’estensione della garanzia”.
Dal 1979 Maldarizzi Automotive è una delle più importanti realtà italiane del mercato automobilistico, con sedi in Puglia e in Basilicata. L’azienda si occupa di vendita di auto nuove, usate, km0, servizi di assistenza post-vendita, noleggio a medio e lungo termine, assistenza e ricambistica dei più importanti brand automobilistici. Maldarizzi Automotive costruisce cultura sul tema della mobilità per rendere consapevole il consumatore rispetto al servizio offerto, creando innovazione e ispirandosi ai trend di mercato internazionali. Impegno, solidità, professionalità, consapevolezza, disponibilità, trasparenza, innovazione sono i valori che da sempre contraddistinguono la Vision della società. 

La trasparenza è rivolta a tutti gli interlocutori: clienti, fornitori e partner commerciali. Le concessionarie ufficiali: Lamborghini, Morgan Motor, Mercedes-Benz, AMG Performance Center, Mercedes-Benz V e Vans, smart, MG Motor, Stellantis per FIAT, JEEP, Lancia, Abarth, Alfa Romeo e FIAT Professional, INEOS Grenadier, Skoda, assistenza per BMW e MINI. Le divisioni: Maldarizzi Multibrand per l'usato garantito e per vetture km0, Maldarizzi 4Business per veicoli commerciali, allestiti e flotte, Maldarizzi Rent per noleggio a medio e lungo termine. Per maggiori informazioni: www.maldarizzi.com.

domenica 25 febbraio 2024

Renault Arkana: la prova


BRUNO ALLEVI. SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Renault presenta Arkana, il suo SUV-Coupè. La nuova vettura della casa francese è disponibile con 2 Motori Hybrid (1300 MHEV da 140 cv, 1600 HEV da 145 cv) negli allestimenti Evolution, Techno, Esprit Alpine.

Gli Esterni

Esternamente l’Arkana è basata sulla stessa piattaforma costruttiva di Clio e Captur ma è molto più grande delle due sorelle: ben 457 cm e presente una elevata altezza da terra (19,9 cm). Il frontale riprende lo stile delle Renault più recenti, con mascherina “a U” e luci diurne che si prolungano nel paraurti; quest’ultimo, nella R.S. Line, ha un taglio più aggressivo. Anche la parte posteriore richiama quelle di altre auto del marchio francese, con fanali uniti da una sottile fascia luminosa a led che “taglia” il portellone.

Gli Interni

L’abitacolo è ampio e piuttosto luminoso. Le sedute sono molto rialzate rispetto al pavimento. Largo il divano, facilmente accessibile e adatto anche alle persone alte; fra l’altro, il tunnel nel pavimento non è troppo ingombrante. Il bagagliaio è molto profondo e (posizionando in basso il pianale regolabile) l’altezza sotto il tendalino è di tutto rispetto. La plancia è molto simile a quella della Captur, con il valido cruscotto digitale di 10” (che cambia grafica in base alla modalità di guida prescelta) e il sistema multimediale con display di 9,3” a sviluppo verticale, ben visibile, dalla grafica raffinata, facile da raggiungere e intuitivo nell’uso. Il sistema è connesso alla rete e ci sono il caricatore wireless per i cellulari e quattro prese Usb (due davanti e due dietro). Le finiture sono buone.

Il Test Drive

Ed ora il momento del test drive: la Renault Arkana guidata è stata la 1600 HEV 145 cv Esprit Alpine da 41154 €. Con l’Arkana la casa parigina entra nel settore dei SUV-Coupè, presentando un veicolo dalle forme moderne e accattivanti. Agile in città, molto maneggevole e grande stradista grazie alle ottime prestazioni del Motore Full Hybrid a Benzina da 145 cv che, grazie al sistema Hybrid, ha consumi ridottissimi e grandi doti di brillantezza e potenza.

Il Listino Prezzi

Infine il listino prezzi: si va da 29750 € della 1300 MHEV Evolution per arrivare a 36150 € della 1600 HEV Esprit Alpine (Hybrid).

Bruno Allevi

L’auto in oggetto è stata provata presso la Concessionaria Renault – Dacia” Gruppo Emilcar” di San Benedetto Del Tronto