BMW svela la IX M60

domenica 16 gennaio 2022

BMW svela la IX M60


Il BMW Group presenta la terza – ancor più potente – versione della nuova ammiraglia tecnologica: la BMW iX M60 (consumo combinato: 24,7 – 21,7 kWh/100 km secondo il WLTP; emissioni di CO2 combinate: 0 g/km). Con una potenza di 455 kW/619 CV, una coppia massima di 1.015 Nm in modalità Sport e di 1.100 Nm con Launch Control attivato e assetto delle sospensioni specifico M, crea un’esperienza unica nel mondo della mobilità priva di emissioni locali.

La BMW iX M60 combina il concept di un veicolo fortemente orientato alla sostenibilità con il design di un moderno Sports Activity Vehicle e una dinamica di guida ai massimi livelli. In questo modo, il veicolo incarna il meglio dei tre mondi BMW i, BMW X e BMW M GmbH. Grazie ai suoi highlight tecnologici, che riguardano anche la guida autonoma, il funzionamento e la connettività, la nuova BMW iX M60 rappresenta una nuova concezione del lusso d’avanguardia, prestazioni di livello e carattere premium.

Al via la mobilità elettrica nel segno dell’iconicità di BMW M

La BMW iX M60 accelera da ferma a 100 km/h in soli 3,8 secondi. L’erogazione di potenza dei motori elettrici M si estende fino ai regimi più alti, così che l’incremento della velocità rimanga quasi costante fino al raggiungimento della velocità massima – limitata elettronicamente – di 250 km/h. L’autonomia della BMW iX M60, determinata nel ciclo di prova WLTP raggiunge i 566 chilometri.

Il debutto della BMW iX M60 segna un importante traguardo nella storia di BMW M GmbH, iniziata 50 anni fa. Insieme alla BMW i4 M50 (consumo combinato: 22,5 – 18,0 kWh/100 km secondo il WLTP; emissioni di CO2 combinate: 0 g/km), rappresenta l’ingresso del brand BMW M nel segmento delle auto elettrificate ad alte prestazioni. L’estrema potenza e il controllo della trazione integrale elettrica, insieme alla limitazione dello slittamento delle ruote basata su attuatori altamente reattivi e a una tecnologia delle sospensioni che include, tra l’altro, una sospensione a doppio asse tipica della messa a punto M, con controllo automatico del livello, garantiscono l’esperienza di guida, l’agilità e la precisione tipiche di BMW M.

La BMW iX M60 viene prodotta insieme alle altre versioni dello Sports Activity Vehicle (SAV) all-electric nello stabilimento del BMW Group a Dingolfing. Verrà presentata in anteprima presso il Consumer Electronics Show (CES) di Las Vegas (USA) a gennaio 2022. Il lancio sul mercato globale sarà a giugno 2022.

Veicolo dal concept armonico e dal carattere squisitamente sportivo

Il concept della BMW iX fornisce la base ideale per un SAV all-electric con caratteristiche prestazionali elevate. La struttura della carrozzeria, il design e l’assetto delle sospensioni mirano a garantire una guida confortevole e allo stesso tempo dinamica e sportiva. Il concept che si cela dietro lo spaceframe in alluminio e la gabbia di carbonio in resina rinforzata con fibra di carbonio (CFRP) nel tetto, nelle sezioni laterali e posteriori è dato da un mix intelligente di materiali che combina una maggiore rigidità con un peso ottimizzato.

L’utilizzo del CFRP per ridurre il peso non è una novità per BMW M GmbH. Il leggerissimo materiale high-tech ha già portato grandi risultati nel combinare le prestazioni del motore e il peso nella BMW M3 CSL, introdotta nel 2003. BMW M GmbH è stata la prima ad utilizzare il CFRP nella produzione automobilistica su larga scala. In numerose attuali auto sportive ad alte prestazioni di BMW M GmbH, il tetto standard in fibra di carbonio e altri componenti in CFRP rientrano nel processo di costruzione ultraleggera e intelligente.

Le prestazioni, l’efficienza e l’autonomia della BMW iX M60 beneficiano anche delle sue proprietà aerodinamiche ottimizzate, che le donano un coefficiente di resistenza (valore Cd) di 0,26 in modalità Sport. La batteria ad alto voltaggio, posizionata in profondità nel sottoscocca, abbassa il centro di gravità del veicolo, garantendo una facile maneggevolezza e una distribuzione equilibrata del carico sugli assi. Ecco perché le caratteristiche prestazionali della BMW iX M60 non sono solo rappresentate da un’accelerazione incredibile ed immediata, ma anche da un’eccezionale dinamica in curva e da una manovrabilità altamente controllabile, anche nelle situazioni più dinamiche. Le proprietà di guida perfettamente bilanciate donano alla BMW iX M60 una sensazione di sicurezza e leggerezza a tutte le velocità. Può anche essere spinta fino ai limiti fisici dando al conducente un chiaro feedback in pieno stile BMW M.

La prima automobile BMW M basata sul nuovo sistema modulare del futuro

La BMW iX M60 combina le tipiche caratteristiche prestazionali M con la tecnologia all’avanguardia del nuovo sistema modulare del BMW Group per la guida autonoma, il funzionamento, la connettività e i servizi digitali. Questo mix crea un’esperienza di mobilità premium senza precedenti. A ciò si unisce anche l’architettura dell’abitacolo interamente rinnovata, che da una grande percezione dello spazio.

Come per le altre versioni del modello, la BMW iX M60 presenta la più ampia gamma di equipaggiamenti standard mai offerti da BMW nel campo dei sistemi di assistenza alla guida, nonché numerose innovazioni. Una nuova generazione di sensori, un nuovo sistema di software e una potente piattaforma di calcolo permettono un costante avanzamento delle funzioni di guida e parcheggio automatizzati – con funzionalità di livello 3 nel medio termine.

L’ultima generazione del sistema multimediale iDrive potenzia l’interazione tra conducente e veicolo permettendo un dialogo naturale tra i due. Il sistema si basa sul nuovo BMW Operating System 8 ed è stato progettato con un focus sulla funzione touch del nuovo BMW Curved Display e sulla comunicazione vocale con il BMW Intelligent Personal Assistant, entrambi ampiamente migliorati. I Remote Software Upgrades offrono la possibilità di installare da remoto (over-the-air) nuove e migliori funzionalità del veicolo. La navigazione con il sistema cloud-based BMW Maps e il Control Display con Augmented Reality Video assicurano una pianificazione rapida e precisa del percorso e una perfetta guida nel traffico. La BMW iX, utilizzando lo standard 5G, è all’avanguardia nella trasmissione dei dati.

Design lineare, inedita percezione dello spazio, equipaggiamento di serie straordinariamente esauriente

Possenti proporzioni di un SAV moderno, design ridotto delle superfici e dettagli definiti caratterizzano il lineare look esterno della BMW iX M60. Le pinze dei freni dell’impianto frenante sportivo verniciate in blu e dotate di logo M, la BMW Individual Titanium Bronze Exterior Line e i loghi M nella nuova finitura High Gloss Black/Titanium Bronze sui pannelli laterali anteriori e sulla parte posteriore del veicolo contribuiscono a donare alla BMW iX M60 il suo autentico carattere sportivo. I cerchi aerodinamici da 22 pollici con esclusivo design Titanium Bronze sono opzionali.

L’interno spazioso, di alta qualità e dal design innovativo, aiuta il conducente a concentrarsi attivamente sulla guida, offrendo allo stesso tempo il comfort di viaggio e il piacere del lusso. I sedili multifunzione con poggiatesta integrati, il grande BMW Curved Display, il volante esagonale e il rivestimento del tetto color antracite accrescono il piacere di guidare. L’eliminazione del tunnel centrale crea ulteriore spazio per le gambe, nonché uno spazio portaoggetti, con una consolle centrale disegnata come se fosse un mobile di alta qualità. L’interno Suite opzionale comprende sedili in pelle naturale, cruscotto, consolle centrale e portiere rivestite, superfici e comandi in Gold Bronze. Indipendentemente dal layout del display selezionato e dalla modalità My Mode attiva, nella parte sinistra del display informativo viene visualizzato il logo M.

Il carattere unico della BMW iX M60 è ulteriormente enfatizzato dal suo vasto equipaggiamento di serie che comprende, tra gli altri, il BMW Live Cockpit Professional e la BMW Natural Interaction, che permette di selezionare le funzioni attraverso la voce e i gesti, il Bowers & Wilkins Diamond Surround Sound System, il BMW Laser Light, il Comfort Access, l’Active Seat Ventilation per guidatore e passeggero anteriore e l’Heat Comfort Package.

Concetto olistico di sostenibilità: estrazione controllata delle materie prime, produzione con elettricità verde al 100%, alta percentuale di materiali naturali e riciclati

L’uso responsabile delle risorse lungo l’intera catena del valore e la massima riduzione dell’impronta di CO2 lungo tutto il ciclo di vita del prodotto esprimono il modo in cui BMW i intende e definisce la mobilità premium orientata al futuro. Questo approccio olistico è implementato coerentemente nello sviluppo dei veicoli, in tutta la catena di fornitura e nella produzione della BMW iX M60. Il marchio BMW i è sinonimo di sostenibilità ecologica e sociale.

Le forniture di cobalto e litio necessarie per le batterie ad alto voltaggio vengono acquistate dal BMW Group da fonti controllate in Australia e Marocco e consegnate ai produttori di celle delle batterie. Il principio strutturale dei motori elettrici permette di rinunciare all’uso di terre rare nel rotore. Inoltre, l’alluminio acquistato dal Gruppo viene prodotto sfruttando l’elettricità degli impianti di energia solare.

Per la produzione dei veicoli e per la fabbricazione delle celle delle batterie viene utilizzata elettricità verde al 100%. Un altro fattore che rende possibile l’uso efficiente delle risorse nella produzione della BMW iX M60 è l’utilizzo di un’elevata percentuale di alluminio secondario e di plastica riciclata. Gli interni sono in legno certificato FSC, pelle conciata con estratto di foglie d’ulivo e altri materiali naturali. Inoltre, per i rivestimenti del pianale e i tappetini vengono utilizzate reti da pesca riciclate.

Mazda svela la MX-5 MY2022


La Mazda MX-5, la roadster più amata al mondo, dopo oltre tre decenni e 1,1 milioni di unità vendute, evolve pur rimanendo fedele al concetto originale di Jinba Ittai, ovvero guidatore e auto legati da un rapporto di perfetta armonia. La versione 2022, che fa il suo debutto sul mercato italiano, mantiene il carattere inconfondibile della MX-5 ed è caratterizzata da alcuni affinamenti di prodotto che rendono ancora più profondo il suo leggendario piacere di guida.

La MX-5 2022, disponibile sia in versione Soft Top con tetto in tela ad azionamento manuale, sia con carrozzeria RF (Retractable Fastback) con tetto rigido a scomparsa, presenta nuovi colori: l’elegante Platinum Quartz per gli esterni e per gli interni l’inedita pelle nappa in Terracotta Brown che crea un’atmosfera ancora più avvolgente. Per quanto riguarda la capote della versione Soft Top, si aggiunge alla tela nera e alla colorazione Burgundy Red, un bellissimo Blue per chi ricerca maggiore raffinatezza.

A livello di dotazioni di sicurezza e precisione di guida la MX-5 2022 segna un deciso passo in avanti grazie alla nuova tecnologia Kinematic Posture Control (KPC), di serie su tutti i modelli. Il KPC esalta le prestazioni delle sospensioni multilink posteriori della MX-5, la cui struttura è stata progettata per ridurre rollio e beccheggio e mantenere piatta la vettura nei transitori e nei bruschi trasferimenti di carico tipici della guida più sportiva . Il sistema, quando la MX-5 percorre una curva, in particolare alle velocità più elevate, frena leggermente la ruota posteriore interna per aumentare l’effetto “anti-sollevamento” del retrotreno, riducendo così il rollio e stabilizzando la vettura in un assetto piatto che tiene incollata l’auto alla strada. Il KPC, nella guida più impegnata su strade tortuose, riconosce in tempo reale la differenza di velocità tra le ruote posteriori e reagisce aumentando il livello di intervento quanto basta per affinare la risposta del retrotreno e stabilizzare la vettura. L’esperienza di guida con il Kinematic Posture Control diventa quindi più coinvolgente, aumentando la reattività della vettura, esaltandone ancora di più lo spirito Jinba Ittai, ossia quella sensazione di perfetta unione tra uomo e macchina della quale la roadster di Hiroshima rappresenta il manifesto da più di 30 anni.

A livello di motorizzazioni, la MX-5 2022 dispone delle note unità quattro cilindri a benzina Skyactiv-G 1.5 da 132 CV e Skyactiv-G 2.0 da 184 CV (consumo di carburante nel ciclo combinato WLTP: 6,3-6,9 l/100 km; emissioni di CO2: 142-145 g/km) dotate di cambio manuale a 6 rapporti che consentono elevate prestazioni (accelerazione 0-100 km/h rispettivamente in 8,3” e 6,5” per la Soft Top e 6,8” per la RF) nel pieno rispetto della normativa antinquinamento Euro6d. Entrambe le motorizzazioni sono dotato anche di i-Eloop, un sistema di recupero dell’energia in frenata che aumenta considerevolmente l’efficienza del motore.

La MX-5 2022 è dunque la più alta espressione dello spirito Jinba Ittai di Mazda, la perfetta unione tra uomo e macchina. Un’auto sinceramente sportiva, estremamente intuitiva e sicura grazie anche alle tecnologie di sicurezza attiva i-Activsense che comprendono la frenata di emergenza in città anteriore e posteriore (SCBS e SCBS-R), il monitoraggio degli angoli ciechi (BSM), il sistema di rilevamento della fatica del guidatore (DAA) e i fari LED a matrice adattiva (ALH).

Il line-up della MX-5 2022 prevede due allestimenti: Exceed e Sport, con motorizzazioni rispettivamente 1.5 l e 2.0 l a un listino compreso tra i 32.100 euro e i 35.750 euro per la versione Soft Top, e 38.250 euro. per la versione Hard Top RF – Retractable Fastback – presente in gamma solo nella motorizzazione più potente e nell’allestimento Sport.

In vendita da subito, la disponibilità in concessionaria delle vetture è prevista nel mese di marzo 2022.

domenica 9 gennaio 2022

Arriva in Italia la nuova MG ZS EV


MG ZS EV è il modello del ritorno sul mercato europeo dello storico brand inglese nell’ottobre 2019. MG Motor Europe ha dato inizio alle sue attività con l’ambizione di rendere la mobilità elettrica davvero per tutti gli automobilisti con l’introduzione del primo SUV 100% elettrico veramente accessibile nel segmento B. Questo primo modello di MG nell’Europa continentale ha immediatamente fatto colpo sul mercato EV catturando l’attenzione di oltre 15.000 clienti nel primo anno di commercializzazione. Nuova MG ZS EV è stata presentata lo scorso ottobre con uno stile completamente rinnovato e caratteristiche tecniche totalmente nuove. La nuova ZS EV è ora disponibile negli store MG di tutta Italia con un prezzo di partenza di 33.490 euro. I clienti potranno scegliere tra due livelli di allestimento e due tipi di batteria con un’autonomia notevolmente aumentata fino a 440 km e prestazioni migliorate per un comfort e un divertimento di guida ancora maggiori. A meno di un anno dall’inizio delle attività sul mercato italiano MG Motor sta completando l’assetto anche della rete dei partner commerciali con 40 concessionari e 70 punti vendita attivi entro la fine dell’anno su tutto il territorio nazionale.

Grazie al suo apprezzato design, all’elevato livello di sicurezza attestato dalle cinque stelle Euro NCAP totalizzate (primo SUV completamente elettrico del segmento B a riceverle), alla facilità d’uso e al prezzo accessibile, la MG ZS EV ha suscitato grande interesse fin dal suo lancio sul mercato europeo a fine 2019, raccogliendo il consenso di oltre 15.000 clienti nel suo primo anno di vendite e ha raggiunto le prime posizioni nel Regno Unito, in Norvegia, in Svezia, nei Paesi Bassi e in Francia.

Questi risultati estremamente positivi non hanno rallentato il lavoro degli ingegneri MG che dopo appena due anni dal lancio hanno sviluppato una versione completamente aggiornata della MG ZS EV che dispone di due batterie e viene offerta in due livelli di allestimento.
La nuova MG ZS EV che ha appena ricevuto dalla prestigiosa rivista Driving Electric il premio 2022 come migliore auto dell’anno e Best Value EV, è ora disponibile negli MG Store italiani in pronta consegna con prezzo di listino a partire da 33.490€ per la versione Comfort Standard Range.
A nove mesi dall’inizio delle attività in Italia MG Motor è orgogliosa di comunicare che la rete dei partner commerciali sta completando il suo assetto e conterà entro la fine dell’anno sul supporto di 40 concessionari e ben 70 punti vendita su tutto il territorio nazionale.

Nuova MG ZS EV – Il B-SUV urbano elettrico dal design intelligente

La nuova MG ZS EV ripensa il SUV urbano compatto in ogni suo dettaglio. Per catturare l’attenzione propone un frontale di nuova concezione privo della classica griglia. I nuovi fari “Silverstone” combinano 21 unità LED per un look decisamente moderno. Nel posteriore, le luci a LED “Phantom” sono state ridisegnate per conferire alla vettura un’espressione audace e distintiva. La presa per la ricarica è stata ridisegnata per facilitarne l’accesso con un coperchio a molla che si apre lateralmente per una migliore tenuta.

Nell’interno rinnovato e modernizzato, il cruscotto con finitura in fibra di carbonio e il touchscreen per il controllo del sistema di connettività MG iSMART catturano immediatamente l’attenzione. Notevole è anche la strumentazione dall’aspetto futuristico completamente digitale con display da 7 pollici che visualizza una varietà di informazioni. Tra le novità il caricabatterie wireless per il telefono, il bracciolo centrale per il passeggero posteriore, i vetri oscurati e il controllo del clima che include le bocchette posteriori e il filtro PM2.5.

Batteria per autonomia standard e estesa

Un importante passo in avanti nell’attuale MG ZS EV rispetto al precedente modello è la batteria. Il SUV è disponibile con una scelta di due varianti di batteria. La versione Long Range con una batteria da 70 kWh è disponibile fin dal lancio sul mercato, e offre un’autonomia di 440 km (WLTP) rispetto ai 263 km dell’attuale ZS EV con una batteria da 44,5 kWh. In una fase successiva, la ZS EV sarà offerta anche in versione Standard Range con una batteria da 50,3 kWh e 320 km (WLTP) di autonomia.

Le ruote anteriori della versione Long Range sono azionate da un motore elettrico che produce 115 kW (156 CV). Nella versione Standard Range, il motore elettrico è leggermente più potente con una potenza massima di 130 kW (177 CV). In entrambe le versioni, la coppia massima raggiunge i 280 Nm. La MG ZS EV offre quindi prestazioni interessanti, come l’accelerazione da 0-50 km/h in 3,6 secondi e da 0-100 km/h in 8,6 secondi.

Perfettamente a portata di mano, davanti al selettore del cambio nella console centrale, progettato per fornire il massimo comfort in tutte le condizioni di guida, ci sono tre pulsanti per selezionare la modalità di guida preferita – Eco, Normal o Sport – permettendo alla vettura di adattarsi perfettamente alle esigenze del conducente.

La versione Long Range è dotata di serie di un carica batterie di bordo trifase da 11 kW, che consente ai clienti di beneficiare di tempi di ricarica molto più brevi presso un punto di ricarica pubblico (CA). La nuova versione Standard Range, come il modello attualmente sul mercato, ha un caricabatterie di bordo da 6,6 kW. Tutte le versioni della nuova ZS EV sono adatte alla ricarica rapida (CC) con una capacità fino a 92 kW. In questo caso, ci vogliono solo 40 minuti per caricare la batteria dal 5% all’80%.

Funzionalità e versatilità

MG ZS EV dimostra la sua funzionalità in ogni dettaglio. La sua generosa capacità di traino di 500 kg permette di trasportare comodamente i bagagli di tutti e cinque i passeggeri. Le pratiche barre consentono di montare sul tetto un box per trasportare fino a 75kg. Il bagagliaio posteriore facilmente accessibile offre un volume di carico di 448 litri e può raggiungere 1.166 litri abbassando i sedili posteriori ripiegabili nella configurazione 40:60.

La nuova MG ZS EV è dotata di serie anche di un comodissimo sistema V2L (Vehicle-to-Load). Questo permette alla batteria di fornire energia a un sistema elettrico esterno. Il sistema V2L comprende un cavo di ricarica con una spina di tipo 2 da un lato che si inserisce nella presa di ricarica dell’auto, e una ciabatta con prese domestiche sull’altro lato. Il sistema V2L ha una capacità massima di carico fino a 2.500W, ed è particolarmente utile in situazioni in cui non è disponibile una presa elettrica. Semplicemente collegando la spina, la batteria della MG ZS EV può alimentare qualunque dispositivo elettrico, come una pompa ad aria, un bollitore, una e-bike, un computer, uno scooter elettrico e così via. Si può anche caricare un’altra auto elettrica, per esempio per aiutare un guidatore che rischi di rimanere a piedi con la batteria scarica.

Ricco equipaggiamento di serie

La nuova MG ZS EV sarà offerta con due livelli di allestimento: Comfort e Luxury. Entrambi saranno disponibili con la batteria Standard o Long Range. Come per l’attuale ZS EV, il nuovo modello è caratterizzato da una dotazione di serie particolarmente generosa.

Già nell’allestimento Comfort, ad esempio, sono previsti climatizzatore con filtro PM2.5, sedili anteriori riscaldati, volante multifunzione rivestito in pelle, fari e luci posteriori a LED, sedile del conducente regolabile in 6 posizioni, sedili posteriori ripiegabili nella configurazione 40:60, ingresso senza chiave, specchi laterali regolabili e riscaldabili elettricamente, cerchi in lega da 17″ e molto altro.

Ai vertici della sicurezza, MG ZS EV ha ottenuto le 5 stelle Euro NCAP raggiungendo un punteggio elevato nei diversi test grazie agli undici sistemi avanzati di assistenza alla guida (ADAS) che offre di serie, raggruppati sotto il nome MG Pilot, tra cui l’Adaptive Cruise Control, il Front Collision Warning con frenata automatica di emergenza, il Lane Keep Assistance e il Traffic Jam Assistance.

Inoltre, ogni ZS EV è dotata del nuovo sistema di connettività MG iSMART con un touchscreen da 10,1″, navigatore, Apple CarPlayTM, Android AutoTM, connessione Bluetooth, cinque porte USB e DAB+. MG iSMART offre anche una connessione tramite un’app per smartphone, con la quale è possibile controllare varie funzioni a distanza.

Amazon Prime musica in streaming e firmware over-the-air
L’allestimento Luxury combina tutte le caratteristiche della versione Comfort con equipaggiamenti aggiuntivi tra cui il sedile del guidatore regolabile elettricamente, tetto panoramico, telecamera di parcheggio a 360 gradi, rivestimenti in ecopelle, sei altoparlanti
audio con effetto Sound 3D e ricarica wireless per il telefono. In termini di sicurezza, la versione Luxury aggiunge all’ampia lista di ADAS: Blind Spot Monitoring e Rear Traffic Alert.

Il sistema di connettività MG iSMART presenta funzioni aggiuntive come le informazioni sul traffico in tempo reale con previsione di distanza, sincronizzazione del viaggio e dell’agenda, controllo vocale, previsioni meteo, musica in streaming Amazon Prime e aggiornamento del firmware over-the-air. Queste ultime non sono disponibili nella versione meno estesa del sistema iSMART presente sull’allestimento Comfort.

Listino in Italia

La nuova MG ZS EV è disponibile negli store MG di tutta Italia con una scelta di cinque colori di carrozzeria: Dover White, Pebble Black, Diamond Red, Como Blue e Cosmic Silver. I prezzi di listino partono da € 33.490 per la batteria Standard Range. La ZS EV con batteria Long Range è disponibile a partire da € 37.990. Due i livelli di equipaggiamento Comfort e Luxury.

Grazie alla partnership con Santander, la captive bank di MG, il brand ha potuto mettere a punto un’offerta finanziaria molto completa e competitiva che permette di soddisfare le diverse esigenze dei propri clienti attraverso tre approcci distinti: FLEX che abbina a 3 anni di finanziamento la scelta se riscattare la vettura al termine di questo periodo o piuttosto rifinanziarla per ulteriori quattro anni. GO per chi cerca una formula che dia la massima flessibilità di scegliere dopo 36 mesi se riscattare, restituire o cambiare la vettura e infine EASY ideale per chi è convinto del finanziamento di lungo periodo senza deviazioni dal percorso prescelto.

Garanzia ai vertici della categoria

Come tutti i modelli MG anche ZS EV è offerta con una garanzia standard di 7 anni/150.000 km che si applica all’intero veicolo, compresi il powertrain elettrico e la batteria.

Nasce il Toyota Hilux GR Sport


L’allestimento GR SPORT si pone insieme alla versione Invincible al vertice della gamma di pick-up Hilux di Toyota

Progettato per prestazioni, reattività e precisione di guida ancora migliori con taratura dedicata delle sospensioni

Potente motore da 2,8 litri con 204 CV e 500 Nm di coppia

Prestazioni impressionanti con capacità di traino di 3,5 tonnellate e carico utile di una tonnellata

Esclusivo design degli esterni e degli interni a tema GR

In arrivo presso i rivenditori nell’autunno 2022

Toyota Hilux è una delle leggende del Rally Dakar e vincitore assoluto della gara più dura del mondo. Il successo che TOYOTA GAZOO Racing ha ottenuto in questa competizione estrema ha ispirato la creazione dell’Hilux GR SPORT, la nuova punta di diamante della gamma di pick-up Hilux.

Hilux GR SPORT è progettato per catturare l’attenzione dei clienti il ​​cui stile di vita attivo va ben oltre il quotidiano, offrendo loro un veicolo che si adatta perfettamente ad ogni tipo di situazione. Toyota ha introdotto miglioramenti delle sospensioni dedicati per offrire un’esperienza di guida ancora più gratificante, con maggiore controllo, reattività e sensazione di aderenza. Una serie di esclusive caratteristiche di design esterno e interno rafforzano il fascino del veicolo.

Hilux GR SPORT beneficia anche dei significativi progressi già introdotti nel nuovo Hilux, offrendo la migliore esperienza di guida finora. Le sue capacità fuoristrada famose in tutto il mondo – in linea con lo spirito “go-anywhere” – hanno raggiunto nuove vette, aiutate da un differenziale a slittamento limitato automatico e dall’Active Traction Control. Allo stesso tempo, la maneggevolezza e il comfort esemplari nella guida su strada sono garantiti da aggiornamenti mirati delle sospensioni e contromisure contro il rumore e le vibrazioni.

Sospensioni ricalibrate

La caratteristica fondamentale dell’aggiornato sistema sospensivo è l’introduzione di nuovi ammortizzatori monotubo e nuove molle all’anteriore.

Il design monotubo può contare su un’area del pistone più ampia per offrire migliori prestazioni di smorzamento, con una risposta più rapida e una migliore dissipazione del calore. Aiuta anche a mantenere costante le prestazioni dell’olio durante la guida in condizioni difficili.

Le molle elicoidali anteriori sono state irrigidite e sia queste che i nuovi ammortizzatori sono verniciati di rosso per sottolineare il carattere sportivo di Hilux GR SPORT. Queste modifiche si aggiungono agli aggiornamenti delle sospensioni precedentemente introdotti per il nuovo Hilux, comprese le balestre posteriori riaccordate e le nuove boccole. Il risultato è un comportamento dinamico che ispira fiducia anche in condizioni di guida impegnative.

Rispetto all’Hilux standard queste modifiche offrono miglioramenti significativi per quanto riguarda la maneggevolezza – tra cui un minor sforzo di sterzata e una maggiore reattività agli input del guidatore -, prestazioni in rettilineo, rollio ridotto e una maggiore aderenza al posteriore.

Il nuovo assetto contribuisce inoltre in modo significativo al comfort di guida, con una risposta rapida alle vibrazioni ad alta frequenza e una maggiore capacità di smorzamento per controllare i movimenti del corpo vettura ed eliminare gli scossoni.

Prestazioni senza compromessi

Il cuore di Hilux GR SPORT è il potente motore da 2,8 litri, introdotto nella gamma nel 2020. Con 204 CV/150 kW e 500 Nm di coppia, è abbinato a un cambio automatico a sei velocità. Esclusivamente in versione Double Cab, il nuovo GR SPORT mantiene le impressionanti capacità di carico dell’Hilux, tra le migliori della sua categoria: può sostenere un carico utile di una tonnellata e trainare rimorchi frenati fino a 3,5 tonnellate.

Design GR SPORT

Tocchi di stile all’interno e all’esterno che sottolineano il carattere speciale di Hilux GR SPORT.

La griglia anteriore nera ha una maglia G-motif dedicata e ottiene una barra orizzontale centrale prominente con il classico logo TOYOTA al posto dell’emblema del marchio. Questo tocco ispirato all’heritage fa riferimento al badge caratteristico della quarta generazione di Hilux dei primi anni ’80. Il potente design frontale è amplificato da nuove cornici dei fendinebbia anteriori più grandi. I cerchi in lega da 17 pollici hanno una finitura nera e lavorata a contrasto e sono dotati di pneumatici all-terrain. Il leit-motiv nero è ripreso nelle calotte degli specchietti retrovisori esterni, nelle pedane laterali, nei parafanghi e nella maniglia del portellone. Questo mette in netto contrasto il rosso brillante di nuovi ammortizzatori e molle. Al posteriore è inoltre presente anche il badge GR SPORT.

Nell’abitacolo ci sono nuovi sedili anteriori sportivi in ​​una combinazione di pelle nera e pelle scamosciata sintetica traforata e cuciture a contrasto. Il marchio GR SPORT è presente sugli schienali dei sedili, sui tappetini, sul pulsante di avviamento e sull’animazione del display multi-informazione.

L’equipaggiamento include dotazioni da alto di gamma, tra cui fari a LED, Smart Entry & Start, climatizzatore automatico bi-zona, Downhill Assist Control e differenziale a slittamento limitato automatico.

Il nuovo Hilux GR SPORT arriverà presso i rivenditori di tutta Europa nell’autunno 2022.

martedì 4 gennaio 2022

Automotive: +5,5% immatricolazioni in Italia nel '21

ROMA - Mercato dell'auto ancora in forte calo in Italia. Il mercato italiano dell'auto chiude il 2021 con 1.457.952 immatricolazioni, in crescita del 5.5% rispetto al 2020. Nel mese di dicembre sono state vendute 86.679 auto, con un pesante -27,54% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente. I dati sono stati diffusi dal ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture.

Nel 2021 il gruppo Stellantis ha immatricolato in Italia 549.775 auto, il 2,6% in più del 2020. La quota è pari al 37,7% rispetto al 38,8% dell'anno precedente. A dicembre il gruppo Stellantis ha venduto 31.687 auto, in calo del 34,8%, con la quota che scende al 36,6% dal 40,6%.

sabato 25 dicembre 2021

Audi R8 V10 performance RWD: sportività pura


Iniezione di potenza (+30 CV) e coppia (+10 Nm) per la sportiva Audi a trazione posteriore. Nuova Audi R8 V10 performance RWD, proposta in configurazione Coupé e Spyder, deriva dalla versione da competizione Audi R8 LMS GT4 e può contare sull’esuberanza dell’iconico V10 5.2 FSI aspirato. La taratura dell’assetto e dell’elettronica è adattata in funzione delle 2WD per drift controllati e puro divertimento al volante. Per la prima volta disponibili highlight tecnici quali i freni carboceramici e lo sterzo dinamico.

Audi R8 RWS, prima serie della supercar dei quattro anelli a trazione posteriore, ha debuttato nel 2018 in edizione limitata a 999 esemplari: un cammeo all’interno della famiglia Audi Sport, volto a celebrare la vittoriosa esperienza del Brand nelle competizioni Gran Turismo, in special modo nelle categorie GT3 e GT4. Con l’entrata a listino della nuova generazione della sportiva dei quattro anelli, Audi R8 2WD ha assunto la denominazione RWD (Rear Wheel Drive), divenendo un modello permanente in gamma.

Caratterizzata dalla condivisione di oltre il 60% dei componenti con la racing car Audi R8 LMS GT4, Audi R8 V10 RWD è l’Audi più simile a un’auto da corsa. Ora, grazie all’introduzione della variante performance, può contare su di un’iniezione di potenza (+30 CV) e coppia (+10 Nm) oltre che su dotazioni che ne rafforzano il feeling al volante e l’efficacia nella guida più sportiva.

Audi Space Frame e velocità massima di 329 km/h

Affilata come non mai, Audi R8 V10 performance RWD è disponibile nelle configurazioni Coupé e Spyder. Straordinariamente reattivo alle pressioni dell’acceleratore e con una “fame di giri” sconosciuta ai propulsori turbocompressi, il V10 5.2 FSI a collocazione centrale eroga 570 CV a 8.000 giri/min e 550 Nm di coppia a 6.400 giri.

Valori che consentono alla supercar a trazione posteriore di scattare da 0 a 100 km/h in 3,7 secondi raggiungendo una velocità massima di 329 km/h, mentre la variante Spyder è accreditata di uno 0-100 km/h in 3,8 secondi e una punta massima di 327 km/h. Prestazioni cui contribuiscono la trasmissione a doppia frizione S tronic a 7 rapporti, adattata in funzione della trazione posteriore, il differenziale meccanico autobloccante e il peso a vuoto di, rispettivamente, 1.590 e 1.695 kg.

Analogamente alle altre versioni in gamma, Audi R8 V10 performance RWD adotta la scocca Audi Space Frame in alluminio e materiale plastico rinforzato con fibra di carbonio.

Drift controllati e, per la prima volta, sterzo dinamico e freni carboceramici

La taratura specifica dell’assetto e dell’elettronica, sviluppata in funzione della trazione posteriore, è garanzia di uno straordinario divertimento al volante. Sono possibili drift controllati qualora il conducente selezioni il programma dynamic del sistema di gestione della dinamica di marcia Audi drive select (di serie) e attivi la modalità sportiva dell’ESC. Al raggiungimento del limite, il controllo elettronico della stabilità interviene in modo tale da ripristinare le condizioni di sicurezza ottimali.

Lo schematismo delle sospensioni a doppio braccio triangolare in alluminio, così come la disponibilità dell’assetto sportivo performance con barra antirollio anteriore in alluminio e carbonio misto a poliuretano termoplastico (CFRP), confermano il DNA racing della vettura, mentre lo sterzo elettromeccanico, di serie e tarato appositamente per l’abbinamento alle 2WD, vede la servoassistenza variare in funzione dell’andatura e del setup selezionato mediante l’Audi drive select. Lo sterzo dinamico, per la prima volta disponibile per Audi R8 RWD, adatta il rapporto di trasmissione in funzione della velocità di marcia: in manovra è molto diretto, mentre ad alta velocità spicca per rigore e stabilità.

Alla ripartizione dei pesi 40:60 tra assale anteriore e posteriore contribuiscono i cerchi in lega da 19 pollici (di serie) o 20 pollici (optional). A richiesta sono disponibili pneumatici di derivazione racing nei dimensionamenti 245/30 R20 all’avantreno e 305/30 R20 al retrotreno. L’impianto frenante si avvale di dischi in acciaio autoventilanti e forati dal profilo a onda (design “wave”). Perni in acciaio inox li collegano alle tazze in alluminio e impediscono la trasmissione dei picchi di temperatura. All’avantreno operano pinze fisse a otto pistoncini e superfici d’attrito con diametro di 380 mm, mentre al retrotreno agiscono pinze a quattro pompanti con dischi da 356 mm. A richiesta sono disponibili, per la prima volta per Audi R8 RWD, i dischi carboceramici con pinze specifiche.

Look da GT4 e produzione presso il sito d’eccellenza Audi Böllinger Höfe

Il design, ispirato alla versione GT4 da competizione, è caratterizzato dal single frame in nero opaco e dai listelli verticali che suddividono le ampie prese d’aria frontali. La grinta della vettura può essere ulteriormente enfatizzata optando per i pacchetti look nero ampliato con anelli Audi e loghi anch’essi dalla finitura lucida total black. Alla base dell’estremità del cofano anteriore sono presenti tre fessure piatte: un richiamo alla mitica Audi Sport quattro degli Anni ‘80, icona del Marchio. Lo splitter può contare su di una superficie maggiorata, così come le aperture alla base dei gruppi ottici posteriori e la griglia in corrispondenza dell’estrattore.

Nuova Audi R8 V10 performance RWD è disponibile in dieci colorazioni, tra le quali la tinta Blu Ascari metallizzato, sinora riservata ad Audi R8 V10 performance quattro.

Il programma Audi exclusive consente molteplici possibilità di personalizzazione, spaziando dalle verniciature opache alla customizzazione dei sideblade.

Quanto all’abitacolo, spiccano i sedili sportivi a regolazione parzialmente elettrica rivestiti in Alcantara e pelle, il volante multifunzione plus a due satelliti, quattro satelliti nella versione performance, e la plancia impreziosita dal badge RWD. Dotazioni cui si aggiungono l’Audi virtual cockpit da 12,3 pollici, di serie, e la disponibilità dei sedili a guscio R8.

Audi R8 V10 performance RWD è prodotta presso il sito carbon neutral Audi Böllinger Höfe, dove nasce anche la Granturismo elettrica Audi e-tron GT e dove avanguardistiche tecnologie – come il ricorso alla realtà virtuale e il riciclo della plastica e dell’alluminio – si affiancano a lavorazioni realizzate con maestria artigiana.

Audi R8 V10 performance RWD raggiungerà le Concessionarie italiane nel corso del primo trimestre del 2022 con prezzi da 168.650 euro per la variante Coupé, da 181.950 euro per la versione Spyder.

Novità per la Evoque


Bronze Collection: l’esclusiva Bronze Collection Special Edition è disponibile in tre colori con esclusivi elementi di design interni ed esterni che comprendono il tetto a contrasto Corinthian Bronze e le prese d’aria laterali Burnished Copper

Una sportiva stealth: la potente Evoque P300 HST offre il Black Pack, il tetto panoramico scorrevole Gloss Black, i cerchi da 20″ Gloss Black con pinze freni rosse e il potente benzina Ingenium

Potenza ed efficienza: Range Rover Evoque è disponibile con un’intera gamma di potenti ed efficienti mild hybrid incluso un tre cilindri Ingenium 1.5 litri benzina, più il P300e PHEV

In carica: la P300e PHEV in modalità SAVE ottimizza la carica rigenerativa della batteria, portandola all’80% della carica in soli 90 minuti1

Infotainment allo stato dell’arte: sono oggi disponibili sulla Evoque i più avanzati sistemi Land Rover, Pivi e Pivi Pro. La struttura intuitiva del menù consente di accedere alle caratteristiche e alle funzioni più usuali con due tocchi – o meno – da un’unica schermata iniziale

Maggiore connettività: i media online includono Spotify integrata nel menù infotainment come “media source”, con dati inclusi, connettività Bluetooth per due smartphone in contemporanea, e ricarica wireless con opzione dell’amplificatore di segnale connettività Bluetooth per due smartphone in contemporanea, e ricarica wireless con opzione dell’amplificatore di segnale

Software over-the-air: la SIM del dual modem integrato consente gli aggiornamenti software programmati senza necessità di recarsi in Concessionaria per le ultime versioni delle app, delle mappe, dei servizi e del software del veicolo

Benessere dei passeggeri: il nuovo sistema di filtrazione dell’aria elimina dalla cabina i particolati, gli allergeni, i pollini ed anche gli odori forti. Controllo dei livelli sul touchscreen

ADAS intelligente: la completa gamma di tecnologie disponibili include il Rear Traffic and Rear Collision Monitor, e l’opzionale 3D Surround Camera

Disponibile da oggi per gli ordini: La Range Rover Evoque Bronze Collection è ordinabile con prezzi a partire da Euro 57.680. E’ possibile configurarla su: www.landrover.it

L’appeal della Range Rover Evoque, il SUV compatto di lusso è stato arricchito ancora nel 2021 con il lancio della lussuosa Range Rover Bronze Collection e della potente Range Rover Evoque P300 HST. Queste edizioni speciali affiancano la Range Rover Evoque Autobiography, l’apice della gamma, lanciata nel 2020.

La nuova Bronze Collection parte dal lusso e dal design Range Rover Evoque basandosi sulla ricca dotazione dell’Evoque S. Esternamente, il nuovo modello si distingue per il tetto a contrasto Corinthian Bronze, le prese d’aria laterali Burnished Copper e gli esclusivi cerchi in lega da 20″ a cinque razze Satin Dark Grey.

È disponibile in tre colori – Carpathian Grey, Santorini Black e Seoul Pearl Silver – varianti che danno risalto al caratteristico tetto sospeso ed al design riduttivo degli esterni Evoque. All’interno, i rivestimenti in legno Natural Grey Ash, gli esclusivi tappetini Bronze Collection con angoli in metallo e i rivestimenti dei sedili in pelle goffrata Ebony, creano un’immediata sensazione di lusso.
La Bronze Collection Special Edition è disponibile con l’intera gamma di motori di prossima generazione Ingenium, benzina e diesel.

Professor Gerry McGovern, OBE, Chief Creative Officer, Jaguar Land Rover, dichiara: “La Range Rover Evoque ha una personalità unica, e la Bronze Collection Special Edition la declina con una speciale raffinatezza creando, con delicati tocchi color rame e il tetto a contrasto, una modernità senza tempo che ispira desiderabilità e un forte legame emotivo.”

Disponibile anche la Range Rover Evoque P300 HST. L’edizione speciale, motorizzata esclusivamente con il 2.0 Ingenium a benzina da 300 CV porta alla famiglia del SUV compatto di lusso, tutto il suo deciso appeal. Ispirata al look stealth e prestazionale della Range Rover Sport HST, la nuova edizione si basa sulla Evoque R-Dynamic S e presenta una combinazione esclusiva di aggiornamenti interni ed esterni.

Spinta dal benzina Ingenium da 300 CV la P300 HST, accelera da 0 a 100 km/h in 6,8 secondi. Questo modello 4×4, con la sua trasmissione automatica a nove rapporti e l’avanzato Terrain Response 2, combina una dinamica maneggevolezza su strada con le capacità all-terrain della Range Rover.

L’Evoque Autobiography, presentata nel 2020, è il vertice del line-up, e rappresenta la raffinatezza e il lusso sinonimi di Range Rover. L’ammiraglia Evoque Autobiography vanta un design esterno elegante ed interni lussuosi, ed è disponibile anche in versione ibrida plug-in, per chi desidera un SUV ancora più sostenibile ed efficiente.

Per il 2021 la modalità SAVE della PHEV è stata migliorata, e consente una ricarica più efficace durante la marcia, quando la carica della batteria viene risparmiata per una parte successiva del percorso: alla velocità costante di 112 km/h la batteria può raggiungere l’80% della carica in soli 90 minuti.

Oltre la P300e PHEV, l’Evoque offre tutta una gamma di motorizzazioni che comprende due efficienti diesel Ingenium next generation a quattro cilindri con tecnologia MHEV. Con uno starter a cinghia ed un pacco batterie, i veicoli MHEV recuperano l’energia normalmente persa in decelerazione, rinviandola alla batteria da 48 Volt del veicolo a tutto vantaggio delle prestazioni e dei consumi. Con la potenza, rispettivamente di 163 CV e 204 CV, questi motori sono più potenti dei precedenti, con migliori dati di emissioni di CO2 e consumi. La D165 MHEV AWD registra emissioni di CO2 da 168g/km e consumi di 6.4l/100km, mentre la D165 FWD presenta dati di CO2 pari a 168g/km e consumi fino a 6.0l/100km.

L’Ingenium 3 cilindri a benzina da 1.5 litri che equipaggia l’Evoque – il P160 – è disponibile con una trasmissione automatica a otto rapporti ed offre un accesso efficiente e raffinato al mondo Evoque. Il P160 – lo stesso motore della versione Plug-in P300e – eroga 160 CV (118 kW) con 260 Nm di coppia, offre performance ed economia, grazie anche alla leggerezza della struttura e alla trazione anteriore. Presenta emissioni di CO2 da 179 g/km e consumi fino a 7,9 l/100 km .

I clienti avranno a disposizione anche un’ampia scelta di motori a benzina con il P200, il P250 ed il P300, tutti con tecnologia MHEV.

L’esperienza digitale è totalmente trasformata, grazie alla presenza del nuovo infotainment Land Rover, il Pivi. Il sistema è pronto all’uso non appena viene acceso: un piano dati separato e una batteria garantiscono che non ci siano ritardi. Gli aggiornamenti software sono disponibili over-the-air tramite la connessione integrata no cost, e possono anche essere programmati negli orari preferiti. Questo assicura sempre le versioni più recenti delle mappe e delle app e dei sistemi del veicolo.

Ciò garantisce ai clienti di avere sempre le mappe, le app e le funzionalità del veicolo più recenti senza doversi recare Concessionaria. Il sistema è reso possibile dalla nuova Architettura Elettrica (EVA) ed è disponibile con Pivi o Pivi Pro a partire dall’allestimento S.

Lo streaming di musica e contenuti multimediali non è mai stato così semplice, con Spotify integrato come “sorgente multimediale” nel menu di infotainment – dati inclusi – e connettività Bluetooth per due telefoni contemporaneamente. È anche presente la ricarica wireless, con l’opzione dell’amplificatore di segnale3. È disponibile inoltre l’Activity Key, chiave di prossimità di seconda generazione, che consente rimanendo vicino al veicolo di bloccare e sbloccare le portiere ed accendere il motore.

Oggi è possibile controllare la qualità dell’aria in cabina dal touchscreen, attivando il nuovo sistema Cabin Air Filtration che esclude dalla cabina i particolati sottili che spesso si respirano in città. Il sistema, introdotto in aggiunta alla funzione esistente di ionizzazione dell’aria nell’abitacolo, filtra il particolato fine, gli allergeni, i pollini e persino gli odori forti. 

Il sistema è in grado di filtrare il particolato ultrafine (fino e anche al di sotto di PM2,5). Il sistema arriva a filtrare particolato pari e inferiore ai PM2.5. Attivata la modalità “Purify”, il dispositivo filtra e controlla l’aria interna in rapporto a quella ambientale. Il touchscreen conferma che l’aria in cabina è più pura di quella esterna.

Completa gli altri aggiornamenti tecnologici, il ventaglio di sistemi avanzati di assistenza alla guida dell’Evoque, che ha ottenuto le cinque stelle Euro NCAP. Il nuovo Rear Collision Monitor controlla tramite un radar il posteriore dell’Evoque, che è così preparata a ridurre la violenza di un eventuale impatto; il 3D Surround Camera opzionale controlla l’area circostante il veicolo fino alla velocità di 30,6 km/h per facilitare le manovre e la navigazione su terreni difficili.

La nuova Range Rover Evoque è ora disponibile per ordinazioni, con prezzi a partire da: 41.155€.
Configurate la vostra Range Rover Evoque su: http://www.landrover.it

domenica 19 dicembre 2021

Ford Mustang Mach-E: la prova


BRUNO ALLEVI – GROTTAMMARE. Ford elettrizza la Mustang, presentando la Mach-E, un crossover elettrico dalle caratteristiche sportive. La vettura allemano-americana è disponibile con 1 Motore Elettrico nelle potenze di 269, 294, 351, 487 cv, negli allestimenti Mach-E, Mach-E AWD, GT.

Gli Esterni

Esternamente oltre al nome, la Mustang Mach-E e la Mustang hanno evidenti punti di contatto nello stile, perché la crossover ha forme muscolose che esprimono dinamismo: lunga 472 cm, la Mach-E ha il tetto spiovente verso la coda, finestrini laterali di altezza ridotta e fanali posteriori con tre elementi luminosi, simili a quelli della Ford Mustang. Lo stesso vale per l’ampia mascherina, che nella crossover è chiusa a vantaggio dell’efficienza.

Gli Interni

Internamente l’abitacolo si differenzia nettamente dalla carrozzeria, perché ha un aspetto più essenziale e pulito. A dominare l’ambiente è lo schermo a sfioramento di 15,5” montato verticalmente nella plancia, dal quale si controlla il rinnovato sistema multimediale Sync 4, in grado di apprendere le azioni ricorrenti del guidatore. Oltre allo schermo di 15,5” c’è il sottile cruscotto digitale di 10,2”, mentre i pochi comandi fisici sono raccolti sulle razze del volante, alla sua sinistra e nel tunnel fra i sedili, dove si trovano il selettore del cambio automatico e il tappetino per ricaricare senza filo gli smartphone predisposti.

Il Test Drive

Ed ora il momento del test drive: la Mustang Mach-E guidata è stata la Mach-E 269 cv Standard Range da 55000 €. Ford entra nel segmento dei veicoli elettrici scomodando niente meno che Mustang per svelare la Mach-E, un crossover dalle forme sportive, derivante della Mustang tradizionale per frontale e coda. Su strada la Mach-E incarna in pieno le doti di maneggevolezza e sicurezza delle vetture della casa dell’ovale blu, ma con la grinta e la sportività del marchio Mustang. Le prestazioni sono straordinarie già nella potenza base da 269 cv, con accelerazioni brucianti e scatti da sportiva purosangue, garantendo un’ottima autonomia di poco sotto i 500 km.

Il Listino Prezzi

Infine il listino prezzi: si va da 51900 € della Mach-E 269 cv Standard Range per arrivare a 76750 € della GT Extended Range (Elettrico).

Bruno Allevi

L’auto in oggetto è stata provata presso la Concessionaria Ford – Mazda – Seat – Cupra “Sciarra” di Grottammare

domenica 12 dicembre 2021

Nasce la Mazda 2 Hybrid


La nuova Mazda2 Hybrid, in vendita da primavera 2022 in tutta Europa, introduce per la prima volta nella gamma Mazda la tecnologia di propulsione totalmente ibrida.

La Mazda2 Hybrid è una full hybrid che abbina un motore benzina tre cilindri da 1490 cc, 93 CV DIN/68 kW con un motore elettrico da 59 kW, per una potenza totale del sistema di 116 CV DIN/85 kW.

La Mazda2 Hybrid accelera da 0 a 100 km/h in 9,7 secondi e raggiunge una velocità massima di 175 km/h. Nel ciclo combinato WLTP offre un consumo di soli 4,0-3,8 l/100 km ed emissioni di CO2 di appena 93-87 g/km (in base all’adozione di cerchi da 16″ o da 15″).

All’avvio, il veicolo funziona automaticamente in modalità EV offrendo, in ambito urbano, un funzionamento fluido, progressivo e silenzioso con la spinta del motore elettrico, con zero emissioni di CO2, NOx e particolato.

Durante la marcia normale, la spinta viene ripartita tra il motore a benzina e il motore elettrico in modo da avere prestazioni ottimali e la migliore efficienza possibile nei consumi di carburante. In fase di decelerazione e in frenata, l’energia cinetica viene recuperata come energia elettrica e immagazzinata nella batteria ad alte prestazioni.

Il livello di carica della batteria viene costantemente gestito tramite un generatore azionato dal motore termico per eliminare qualsiasi necessità di ricaricare il sistema da una sorgente esterna.

Sebbene sia una vettura compatta del segmento B, la nuova Mazda2 Hybrid con il suo passo lungo 2.560 mm offre una comoda sistemazione fino a quattro adulti e uno spazio di 286 litri nel bagagliaio. In tutta Europa sarà disponibile con tre livelli di allestimento – Mazda2 Hybrid Pure, Mazda2 Hybrid Agile e Mazda2 Hybrid Select- e con una valutazione cinque stelle nelle prove EURO-NCAP di resistenza agli urti.

La nuova Mazda2 Hybrid è il più recente risultato della collaborazione di lunga data tra Mazda Motor Corporation e Toyota Motor Corporation. Il modello d’origine sarà fornito da Toyota Motor Europe, una consociata interamente controllata da Toyota Motor Corporation, e si aggiungerà alla gamma europea di Mazda2 come vettura a marchio Mazda.

La vettura è altamente significativa per Mazda nel contesto dell’impegno dell’azienda a raggiungere gli obiettivi stabiliti nella “Sustainable Zoom-Zoom 2030”, la sua visione a lungo termine per lo sviluppo tecnologico. In particolare, in linea con gli Accordi di Parigi, punta a ridurre del 50% le emissioni medie di CO2 “well-to-wheel” (dall’estrazione del petrolio all’impiego su strada) entro il 2030 e, accelerando l’elettrificazione della sua flotta, raggiungere la neutralità al carbonio entro il 2050.