domenica 29 novembre 2020

Kia Sportage si rifà il trucco: body bianco perla e dettagli nero lucido


Con quasi 160mila unità vendute in Italia dal 1994 al 2020, Kia Sportage celebra il proprio successo sul mercato nazionale con un’edizione speciale limitata: a partire dal 20 novembre, nelle concessionarie italiane è in arrivo l’esclusiva versione Black Edition. Sportage Black Edition è stata ideata a partire dalla versione Business Class, arricchendola sia sul piano estetico che tecnologico per offrire al consumatore un prodotto di grande valore a un prezzo competitivo.

Un design ancora più accattivante

Esteriormente Sportage Black Edition si distingue per i numerosi dettagli in nero lucido che enfatizzano il carattere sportivo dell’auto. Il frontale è impreziosito da una griglia completamente verniciata in nero lucido, così come le cornici dei fendinebbia e lo skid plate inferiore, mentre il logo Kia viene virato su tonalità più scure per regalare un insieme di sportività e aggressività al frontale della vettura. Lateralmente spiccano i cerchi da 17” completamente verniciati in nero lucido, così come il listello sotto porta e i mancorrenti al tetto vengono anch’essi virati in nero. Le modifiche hanno interessato anche il retro vettura, in cui la modanatura sul paraurti e lo skid plate vengono verniciati in nero lucido. Anche qui il logo Kia è virato verso una cromia più scura come all’anteriore, mentre il lettering “Sportage” viene anch’esso proposto in nero lucido posizionato orizzontalmente in maniera inedita per Sportage al centro del portellone posteriore, ricordando le soluzioni stilistiche adottate per Proceed e Sorento. Internamente la vettura riprende l’allestimento della versione Business Class arricchendolo di alcuni dettagli come le maniglie apriporta in satin chrome e una nuova trama dei sedili in tessuto, entrambi regolabili in altezza e con supporto lombare lato guida. Il contenuto tecnologico prevede Navigatore touchscreen da 8” con UVO Connect e 7 anni di traffico inclusi, Bluetooth con controllo vocale, retrocamera con linee guida dinamiche, climatizzatore automatico bi-zona con sensore pioggia. In aggiunta rispetto alla Business Class, la Black Edition monta sensori di parcheggio anteriori, oltre che posteriori.

Massima attenzione alla sicurezza

Sportage Black Edition manterrà tutto il bagaglio di dispositivi di sicurezza attiva e passiva già presenti sulla gamma Sportage offrendo di fatto una dotazione più che completa. Black Edition offrirà di serie il Sistema di Assistenza alla frenata d’emergenza (FCA) con riconoscimento di vetture e pedoni, che si aggiunge alla ricca dotazione di sicurezza di Business Class, tra cui annoveriamo il Sistema di avviso e correzione superamento della carreggiata (LKA), Sistema di rilevamento stanchezza conducente (DAW) ed il Sistema di regolazione automatica fari abbaglianti (HBA).

Edizione limitata

Sportage Black Edition verrà offerta in tiratura limitata a 150 esemplari per il mercato italiano, disponibile nell’esclusivo colore bianco perlato “Deluxe White” ed equipaggiata dall’efficiente 1.6 litri Diesel-Mild Hybrid da 136 cv con trazione anteriore e cambio manuale a 6 rapporti. Sportage Black Edition 1.6 CRDi Mild Hybrid, 2WD, manuale, viene offerta al prezzo di 32.250€ comprensivo di vernice Deluxe White del valore di 900€. Sportage Black Edition non solo potrà beneficiare di tutte le campagne commerciali dedicate a Sportage, ma per renderla ancora più appetibile in tempo di Black Friday, verrà offerta con un ulteriore sconto di 1.500€ ed una promozione finanziaria SCELTA KIA a tasso ZERO (TAN 0,00% – TAEG 1,01%)* per essere più competitiva che mai.

mercoledì 18 novembre 2020

Supercar: svelata la nuova Lamborghini Huracan STO


SANT'AGATA BOLOGNESE - Dalla pista alla strada: Automobili Lamborghini presenta la Lamborghini Huracán STO - Super Trofeo Omologata: supersportiva omologata per l'uso su strada, ispirata alla tradizione sportiva della serie di Huracan Super Trofeo EVO sviluppate appositamente per il campionato monomarca da Lamborghini Squadra Corse, ma anche alla Huracan GT3 EVO, vincitrice tre volte della 24 Ore di Daytona e due volte della 12 Ore di Sebring. Con il suo propulsore V10 ad aspirazione naturale da 640 CV (470 kW) che genera 565 Nm a 6.500 giri/min, la Huracán STO a trazione posteriore garantisce un'accelerazione esaltante da 0 a 100 km/h in 3 secondi, da 0 a 200 km/h in 9 secondi e una velocità massima di 310 km/h."

La Huracan STO è l'incarnazione più pura della tradizione di Lamborghini Squadra Corse: trasferisce direttamente le tecnologie della Huracán Super Trofeo EVO e attinge ai successi unici della Huracan GT3 EVO, che ha ottenuto tre vittorie consecutive alla 24 Ore di Daytona", afferma Stefano Domenicali, Chairman e Ceo di Automobili Lamborghini. Maurizio Reggiani, Chief Technical Officer, aggiunge: "La Huracan STO offre tutte le emozioni di una supersportiva perfettamente bilanciata, leggera e superiore dal punto di vista aerodinamico, riproducendo la sensazione di guida e il divertimento della Super Trofeo, ed è configurata perfettamente per i circuiti più impegnativi al mondo, ma creata per la strada". 

Il design degli esterni della Huracán STO è stato completamente rinnovato per ottimizzare il flusso d'aria e ogni aspetto della vettura attinge all'efficienza aerodinamica e alle soluzioni tecnologiche leggere fondamentali nel motorsport. Il cofano anteriore, i parafanghi e il paraurti anteriore sono integrati in un unico elemento: il "cofango", ispirato alla Lamborghini Miura e alla Sesto Elemento. Una soluzione leggera e che permette anche un rapido accesso come nelle vetture da corsa. Le nuove prese d'aria sul cofano anteriore aumentano il flusso dell'aria attraverso il radiatore centrale per migliorare il raffreddamento del motore e contribuire a generare deportanza. Il cofano comprende anche un nuovo splitter anteriore che convoglia il flusso d'aria verso il sottoscocca completamente riprogettato e verso il diffusore posteriore. Tra le novità, un nuovo parafango posteriore mutuato dalla Huracán Super Trofeo EVO e il design del cofano posteriore. Una pinna aerodinamica integrata sul cofano posteriore migliora le capacità dinamiche della STO, soprattutto in curva. La regolazione manuale dell'assetto aerodinamico tramite alettone posteriore, permette di ottimizzare il bilanciamento aerodinamico e la resistenza all'avanzamento in base alle condizioni del percorso, con un equilibrio aerodinamico che può variare del 13%. 

Il risultato è che l'efficienza aerodinamica migliora del 37% e viene raggiunto un aumento significativo della deportanza pari al 53% rispetto alla Huracán Performante. Oltre il 75% dei pannelli degli esterni della Huracán STO è in fibra di carbonio, ha un peso a secco di 1.339 kg, 43 in meno rispetto alla già leggera Huracán Performante. I cerchi in magnesio sono dotati di pneumatici Bridgestone. Il motore è calibrato per una sensazione di guida fortemente sportiva e reattiva, con una percezione diretta dal pedale all'acceleratore. La velocità del cambio è stata ulteriormente potenziata per cambiare marcia in modo estremamente reattivo e rapido. Le ruote sterzanti posteriori e un rapporto di sterzo molto diretto sono stati pensati per la corsa e per dare un'esperienza immersiva di guida, che unisce pilota, vettura e pista. Tre nuove modalità di guida: STO, Trofeo e Pioggia. La modalità standard STO è adatta alla guida su strada e ai percorsi tortuosi. Nella Trofeo tutti i sistemi sono ottimizzati per asfalto asciutto e per realizzare i migliori tempi su giro in pista. La modalità Pioggia ottimizza il controllo della trazione, la ripartizione di coppia, le ruote sterzanti posteriori e l'ABS su asfalto bagnato.

Auto: crolla mercato Ue, -7,1% a ottobre

ROMA - Crollano le immatricolazioni di auto nell'Europa Occidentale (Unione Europea, Efta e Regno Unito): nel mese di ottobre sono state 1.129,223, il 7,1% in meno dello stesso mese del 2019. Nei primi dieci mesi dell'anno - secondo i dati dell'Acea, l'associazione dei costruttori europei - sono state vendute complessivamente 9.696.928 auto, con una flessione del 27,3% sull'analogo periodo dell'anno scorso.

Nello stesso mese Fca ha venduto in Europa Occidentale (Ue più Efta più Regno Unito) 70.172 auto, il 3,2% in più dello stesso mese del 2019. La quota sale dal 5,6% al 6,2%. Nei dieci mesi il gruppo ha immatricolato 560.202 vetture, pari a una flessione del 30,8% con la quota che passa dal 6,1% al 5,8%.

domenica 15 novembre 2020

BMW svela l’iX


Concepito fin dall’inizio per la mobilità esclusivamente elettrica, l’iX vede BMW ridefinire il concetto di successo di Sports Activity Vehicle (SAV). Con il suo design completamente rinnovato, preciso e minimalista, la BMW iX è il primo rappresentante di una generazione pionieristica di auto pronta a ridefinire l’esperienza di guida, la sensazione di spazio interno e il rapporto tra il veicolo e i passeggeri.

La BMW iX sfrutta le ultime innovazioni nei settori dell’elettrificazione, della guida automatizzata e della connettività per offrire un’esperienza di mobilità che mette le persone più che mai al centro. A tal fine, il suo design è stato sviluppato dall’interno verso l’esterno.

La BMW iX è stata creata per offrire qualità della vita e benessere al guidatore e ai passeggeri. Il design chiaro e minimalista del suo esterno mette in mostra una nuova forma di mobilità orientata esattamente alle esigenze degli occupanti del veicolo. I suoi interni offrono a chi si trova a bordo opzioni innovative per utilizzare il tempo durante un viaggio e godersi relax, sicurezza e una nuova forma di lusso nel processo.

La nuova ammiraglia tecnologica del BMW Group – per gentile concessione di BMW i, “l’officina del futuro”

Il design e la tecnologia della BMW iX formano un pacchetto completo che pone le basi per quello che per molti aspetti è un nuovo tipo di esperienza di guida. In tal modo, incarna in modo completo il carattere del marchio BMW i, la cui missione è trasformare la mobilità personale. BMW i svolge un ruolo centrale nel BMW Group come “officina per il futuro” e motore di innovazione in tutta l’azienda.

La BMW iX entrerà in produzione nello stabilimento BMW di Dingolfing dalla seconda metà del 2021 come nuova ammiraglia tecnologica del BMW Group. Riunisce gli ultimi sviluppi dell’azienda nei campi di innovazione strategica di design, guida automatizzata, connettività, elettrificazione e servizi. Inoltre, il concetto del veicolo e il design della BMW iX sono radicati in un approccio globale alla sostenibilità. Ciò si riflette in aree della vettura come l’aerodinamica ottimizzata, il lightweight design e l’uso estensivo di materiali naturali e riciclati, che contribuiscono a creare un senso di lusso all’avanguardia e una sensazione completa di benessere a bordo.

La tecnologia BMW eDrive di quinta generazione offre un’efficienza eccezionale e una lunga autonomia

La quinta generazione della tecnologia BMW eDrive – che comprende i due motori elettrici, l’elettronica di potenza, la tecnologia di ricarica e la batteria ad alto voltaggio – garantisce un’efficienza eccezionale. Il propulsore sviluppato dal BMW Group è stato prodotto in modo sostenibile senza l’uso di materie prime critiche note come terre rare e, secondo i calcoli più recenti, svilupperà una potenza massima di oltre 370 kW / 500 CV. Ciò sarà sufficiente per accelerare la BMW iX da 0 a 100 km/h (62 mph) in meno di 5,0 secondi.

Allo stesso tempo, l’obiettivo chiaro del veicolo è quello di registrare un consumo di energia elettrica combinato eccezionalmente basso per il suo segmento di meno di 21 kWh per 100 chilometri (62 miglia) nel ciclo di prova WLTP. Un contenuto energetico lordo di oltre 100 kWh dovrebbe consentire alla batteria ad alta tensione di ultima generazione di ottenere un’autonomia di oltre 600 chilometri nel ciclo WLTP. Ciò equivale a più di 300 miglia secondo la procedura di test FTP-75 dell’EPA. (Tutti i dati relativi a prestazioni, consumo energetico e autonomia sono valori previsti basati sull’attuale fase di sviluppo dell’auto.)

Ricarica rapida CC: oltre 120 chilometri (75 miglia) di autonomia in dieci minuti

La nuova tecnologia di ricarica della BMW iX consente la ricarica rapida CC fino a 200 kW. In questo modo, la batteria può essere caricata dal 10 all’80% della sua piena capacità in meno di 40 minuti. Inoltre, entro dieci minuti è possibile immettere nella batteria energia sufficiente per aumentare l’autonomia dell’auto di oltre 120 chilometri (75 miglia). Sono necessarie meno di undici ore per caricare la batteria ad alta tensione dallo 0 al 100 percento a 11 kW da una Wallbox.

Le batterie installate nella BMW iX sono progettate come parte di un ciclo di risorse a lungo termine e consentono un tasso di riciclaggio eccezionalmente alto. La potenza utilizzata per produrre le celle della batteria e la batteria ad alto voltaggio nel suo complesso proviene esclusivamente da fonti rinnovabili.

Il nuovo insieme tecnologico è alla base di ulteriori progressi verso la guida automatizzata

Il nuovo insieme tecnologico che debutta nella BMW iX fornisce anche la piattaforma per progressi significativi nel campo della guida automatizzata e dei servizi digitali. Ad esempio, il livello di potenza di calcolo è stato sviluppato per elaborare 20 volte il volume di dati dei modelli precedenti. Di conseguenza, è possibile elaborare circa il doppio della quantità di dati dai sensori del veicolo rispetto a quanto era possibile in precedenza.

Design fresco per una nuova esperienza di guida

La BMW iX sta aprendo la strada a una futura generazione di automobili con cui l’azienda sta ridefinendo la sostenibilità, il piacere di guida e cosa significa essere premium. Questo carattere pionieristico è chiaramente espresso nel design dell’auto. Fornisce la base per un nuovo tipo di esperienza di guida in cui familiarità, relax e autodeterminazione sono i temi dominanti.

L’esterno della BMW iX rappresenta una rivisitazione distintiva delle possenti proporzioni di una grande BMW SAV. La BMW iX è paragonabile in lunghezza e larghezza alla BMW X5 ed è quasi la stessa altezza della BMW X6 con una linea del tetto fluente. La dimensione delle sue ruote, nel frattempo, ricorda la BMW X7.

L’uso minimalista di linee di carattere e superfici dalle forme generose evocano un’aura di assoluta sicurezza. Le linee nitide, la struttura chiara e i contorni quasi rettangolari attorno ai passaruota contribuiscono a un design imponente della carrozzeria. E il linguaggio di design ridotto indirizza lo sguardo su dettagli costruiti con precisione che accentuano il carattere sofisticato, l’identità del marchio e l’aerodinamica ottimizzata della BMW iX.

Frontale: l’espressiva griglia a doppio rene verticale funge da pannello intelligente

Al centro del frontale si trova la griglia a doppio rene prominente, sviluppata verticalmente. Poiché il sistema di propulsione elettrico della BMW iX richiede solo una piccola quantità di aria di raffreddamento, la griglia del rene è completamente chiusa. Il suo ruolo è diventato digitale con funzione di pannello intelligente. La tecnologia della telecamera, le funzioni radar e altri sensori sono integrati perfettamente nella griglia dietro una superficie trasparente.

Sviluppata e prodotta presso il centro tecnologico e di lightweight design LuTZ del BMW Group a Landshut, la griglia del doppio rene della BMW iX diventa un manifesto tecnologico di mobilità intelligente. La griglia si è reinventata come un’interfaccia high-tech innovativa e multifunzionale per i sistemi avanzati di assistenza alla guida con cui la BMW iX apre la strada alla guida automatizzata.

Superfici dal design pulito, tecnologia integrata con discrezione

I punti salienti del design esterno della BMW iX comprendono anche i gruppi ottici più sottili mai montati su un modello BMW prodotto in serie, le maniglie a filo (azionabili con la semplice pressione di un pulsante), i finestrini laterali senza telaio, il portellone – che non ha giunti di separazione e si estende su tutta la parte posteriore – così come le luci posteriori estremamente sottili.

La griglia del doppio rene BMW non è l’unico esempio di come il principio della “tecnologia discreta” sia stato integrato nel design della BMW iX: anche una serie di altre telecamere e sensori sono posizionati con discrezione, le maniglie sono a filo, il bocchettone di rifornimento per il liquido lavavetri è nascosto sotto il logo BMW sul cofano e la telecamera posteriore è stata integrata nel logo BMW sul portellone. La tecnologia rimane invisibile e diventa evidente solo quando le funzioni vengono chiamate in azione.

Interior design: l’uomo al centro

Un elevato livello di abitabilità, una miscela di materiali di alta qualità, sedili di nuova concezione con poggiatesta integrati e un tetto panoramico in vetro eccezionalmente ampio immergono tutti e cinque i sedili dell’abitacolo della BMW iX in un lussuoso ambiente paragonabile a un salotto. La nuovissima architettura dell’abitacolo della BMW iX è alla base di una funzionalità perfettamente chiara e diretta che ruota interamente attorno alle esigenze e alle emozioni del guidatore e degli altri occupanti. Il concetto di guida significa che non c’è un tunnel centrale, aggiungendo alla sensazione aperta e ariosa, consentendo anche più spazio per le gambe nella parte anteriore e posteriore, ampio spazio per i vani portaoggetti e una console centrale realizzata per sembrare un mobile di alta qualità. Il linguaggio minimalista del design e le superfici chiaramente strutturate accentuano ancora di più la sensazione di spaziosità all’interno dell’auto

I display ed i comandi sono tutti ridotti all’essenziale, rafforzando ulteriormente l’impressione di un ambiente ordinato che offre un luogo di relax. La tecnologia della BMW iX viene utilizzata in modo intelligente e diventa visibile solo quando è necessario. Questo lo rende intuitivo da usare piuttosto che sembrare eccessivamente complesso. Il design degli interni trasmette un senso di sicurezza e familiarità e genera un nuovo tipo di legame tra gli occupanti e il veicolo. L’approccio tecnologico discreto per gli interni può essere osservato in una serie di caratteristiche, tra cui gli invisibili altoparlanti integrati, le fini bocchette di ventilazione, le superfici riscaldate e l’incasso discreto del proiettore del BMW Head-Up Display nel pannello degli strumenti, che lo rende quasi invisibile. Il volante di forma esagonale, un interruttore a bilanciere per la selezione delle marce e il display curvo BMW – che fa parte del sistema operativo BMW di nuova generazione – mostrano chiaramente la forma futuristica del piacere di guida offerto.

L’Intelligent lightweight design e l’aerodinamica ottimizzata aumentano l’autonomia

L’energia e l’autonomia della BMW iX beneficiano di soluzioni innovative nei settori del lightweight design e dell’aerodinamica. La struttura del corpo vettura, caratterizzata da uno spaceframe in alluminio e un’innovativa gabbia in carbonio, può vantare una rigidità torsionale estremamente elevata, che a sua volta migliora l’agilità e massimizza la protezione degli occupanti, riducendo al minimo il peso. Il mix intelligente di diversi materiali impiegati esattamente dove le loro proprietà specifiche possono essere utilizzate al meglio, è unico in questo segmento. Insieme all’eccellente aerodinamica, il mix intelligente di materiali contribuisce a dotare la BMW iX di caratteristiche di guida rilassate e straordinariamente composte combinate con una risposta immediata e precisa ad ogni movimento dell’acceleratore e ad ogni cambio di direzione.

Sfruttare appieno i vantaggi forniti dal sistema di trazione completamente elettrico e implementare soluzioni collaudate meticolosamente nel passato nella parte anteriore dell’auto, nella sezione del sottoscocca, nelle ruote e nella parte posteriore conferisce alla BMW iX un’aerodinamica ottimizzata che ha un effetto positivo sia sulle prestazioni che sull’autonomia del SAV puramente elettrico. La BMW iX vanta un’aerodinamica eccezionale per la sua classe, con un coefficiente di resistenza aerodinamica (Cd) di solo 0,25.

domenica 8 novembre 2020

Toyota presenta il RAV4 Hybrid Black Edition

Toyota presenta il nuovo RAV4 Hybrid Black Edition una versione total black, dal carattere forte e deciso. Gli esterni di colore Deep Black Met e l’ampio uso di elementi stilistici neri accentuano gli angoli e le superfici della carrozzeria, mettendo in risalto il design del veicolo. La griglia anteriore e la griglia inferiore, i paraurti inferiori, le calotte degli specchietti retrovisori esterni, le modanature posteriori e lo spoiler sono completamente neri, mentre i cerchi in lega da 19 pollici sono caratterizzati da una finitura in nero lucido. Anche i sensori di parcheggio intelligenti sono verniciati di nero, l’unica interruzione nell’aspetto total black è il logo cromato Toyota al centro del frontale dell’auto.

Nell’abitacolo, i sedili sono rivestiti in pelle sintetica nera “Leather Tex” di alta qualità con cuciture grigie. Questo si combina con il rivestimento del cielo e le finiture interne nere per creare un’atmosfera di grande effetto.

Le dotazioni standard corrispondono all’attuale allestimento RAV4 Style e includono, tra gli altri, sensori di parcheggio intelligenti, un sistema audio premium JBL a nove altoparlanti con DAB e un caricatore per telefono wireless. Toyota Safety Sense e la smartphone integration con Apple CarPlay e Android Auto sono entrambi forniti di serie.

Per il nuovo RAV4 Hybrid Black Edition l’offerta di lancio sarà a partire da € 38.250 per la versione 2WD grazie agli Hybrid Bonus, il contributo di Toyota in collaborazione con i Concessionari fino a 4.600€ in caso di permuta o rottamazione, per chi passa al Full Hybrid Electric di Toyota.

La formula innovativa PAY PER DRIVE CONNECTED vedrà rate a partire da 335€ e anticipo di 8.700€.

Il PAY PER DRIVE è il programma Toyota che prevede la possibilità di restituire l’auto in qualsiasi momento grazie al Valore Futuro Garantito. La formula CONNECTED inoltre rappresenta il primo prodotto di acquisto legato all’utilizzo effettivo dell’auto. Il cliente, infatti, potrà scegliere da subito i km da percorrere in un anno e adattare nel tempo il piano alle reali percorrenze grazie alla possibilità di personalizzare i pagamenti mensili in base ai chilometri effettivi rilevati attraverso il modulo di trasmissione Data Communication Management installato sulla vettura.

Non manca la nuova formula di noleggio KINTO ONE con canone mensile a partire da 389€ (iva esclusa, 48 mesi e percorrenza di 60.000 km). Un prodotto all inclusive che prevede manutenzione ordinaria e straordinaria, servizi assicurativi e Lojack Classic.

Il nuovo RAV4 Hybrid Black Edition è già ordinabile, con consegne ai clienti nel mese di novembre 2020.

domenica 1 novembre 2020

Nuova motorizzazione per la 2008

Dopo la recente riorganizzazione della gamma, Nuova 2008 vede l’ingresso sul mercato italiano della nuova motorizzazione BlueHDi 110 S&S abbinata di serie al cambio manuale a 6 rapporti.

Omologato Euro 6D ed in grado emettere appena 95g di CO2 per km, dispone di 10 CV in più rispetto alla precedente motorizzazione ed affianca la più potete versione da 130 CV abbinata di serie al cambio automatico EAT8. Disponibile in 3 diversi allestimenti più due con pack, ha un listino che parte da 23.850 euro, appena 300 in più rispetto al precedente.

La gamma di Nuova 2008 è stata recentemente riorganizzata per facilitare ai Clienti la scelta della versione ideale per i propri spostamenti ed ora vede l’ingresso di una nuova motorizzazione Diesel della famiglia BlueHDi. Si tratta della motorizzazione BlueHDi 110 S&S che viene abbinata di serie al cambio manuale a 6 rapporti. Si tratta di un motore 4 cilindri con cilindrata di 1.499 cm3 e testata a 16 valvole. Sovralimentato con turbo, è in grado di erogare 110 CV di potenza massima.

Omologato Euro 6D ed in grado emettere appena 95g di CO2 per km: dispone quindi di 10 CV in più rispetto alla precedente motorizzazione ed affianca la più potente versione da 130 CV abbinata di serie al cambio automatico EAT8.

Il Nuovo motore BlueHDi 110 S&S è disponibile in 3 allestimenti, due dei quali arricchibili con Pack (Active e Active Pack, Allure e Allure Pack, GT), ed ha un prezzo di listino che parte da 23.850 euro, 300 in più rispetto al precedente motore da 100 CV che va a rimpiazzare.

A seguito dell’ottimizzazione della gamma versioni e allestimenti, Nuova 2008 è disponibile complessivamente con due motorizzazioni Diesel BlueHDi, tre benzina PureTech ed una 100% elettrica, declinate in tre allestimenti, ciascuno arricchibile da un Pack, per un totale di 31 diverse combinazioni possibili.

Nuova PEUGEOT 2008 e pensata per chi vuole vivere nuove esperienze al volante di un’automobile a ruote rialzate. Grande compagna di libertà e portabandiera dei valori e della visione del Marchio PEUGEOT verso un futuro entusiasmante, Nuova 2008 è l’interpretazione ultra moderna di un’esperienza di guida istintiva e in grado di interpretare al meglio diverse esigenze di mobilità. Caratterizzata da un design fortemente innovativo e da dimensioni ideali anche in ambiti urbani, si fa notare per la personalità, particolarmente forte e distintiva. Ultratecnologica, adotta il PEUGEOT i-Cockpit® 3D di nuovissima generazione, unitamente ad equipaggiamenti ed aiuti alla guida (ADAS) ripresi dall’ammiraglia 508 e che esprimono il massimo livello del know-how della Casa del Leone. Grazie alla piattaforma multi-energia su cui è costruita, Nuova 2008 dà libertà di scelta fra 3 diversi tipi di alimentazione: benzina, Diesel o 100% elettrica, tutte in grado di esaltare le caratteristiche di questo nuovo modello del Leone, coniugando prestazioni con grande efficienza.

domenica 25 ottobre 2020

Fiat rinnova la Panda

TORINO - Per celebrarne i primi quarant’anni, Fiat presenta la Nuova Panda, più rispettosa dell’ambiente (Eco), più tecnologica (Tech) e più divertente (Fun). Nella rinnovata gamma la Nuova Panda Sport, destinata a un cliente giovane e dinamico, con cui si amplia la “famiglia Sport di Fiat” che già annovera diversi modelli. Tante novità nella Nuova Panda: radio 7’’ Touchscreen con Apple CarPlayTM/Android AutoTM, nuovi paraurti, due nuove ed esclusive livree Blu Ceramico e Grigio Opaco, nuovi interni con sedili e plancia in materiale riciclato e gli esclusivi cerchi “Sport” in lega da 16”. Nuova gamma con tre nuove anime: Life, per chi vive intensamente la città; Sport, per chi ha uno stile di vita dinamico; Cross, per coloro che usano la vettura anche per l’Outdoor. Ampia scelta di allestimenti: Panda, City Life, Sport, City Cross e Cross, anche con trazione 4×4. L’unica city-car del segmento ad essere Ibrida, Benzina, Metano e Gpl. L’ibrido più democratico del mercato, la motorizzazione 1.0 FireFly 70cv Hybrid, è da oggi disponibile su tutte le versioni in gamma. La gamma della Nuova Panda partirà dal prezzo promozionale di 8.200€, grazie agli ecoicentivi statali in caso di rottamazione e abbinato al finanziamento di FCA Bank. Ordinabile da domani presso tutte le concessionarie Fiat.

La Nuova Panda celebra i suoi primi 40 anni e per l’occasione l’icona funzionale di Fiat si rinnova e amplia la famiglia con la Nuova Panda Sport. Inoltre, ora la gamma si declina in cinque allestimenti che rappresentano le tre nuove anime del modello. Sarà così più facile scegliere la versione che meglio risponde ai gusti e alle esigenze di chi è più attento allo stile cittadino (l’anima Life con gli allestimenti Panda e City Life); di quanti preferiscono una vita dinamica e dalla forte personalità (l’anima Sport con la nuova versione Sport); e infine degli amanti della libertà di viaggiare in qualunque contesto (l’anima Cross con gli allestimenti City Cross e Cross). La Nuova Panda rappresenta quindi la naturale evoluzione di un’invenzione che in 40 anni di vita è sempre stata sinonimo di simpatia, semplicità d’uso e versatilità. Panda è tutto questo e anche qualcosa di più: un “brand” ricco di valenze razionali ed emotive, simbolo della libertà di viaggiare ma anche un prodotto entrato nella memoria collettiva al pari di altri oggetti nati dalla creatività italiana: dalla Fiat 500 alla Vespa Piaggio, dalla Moka Bialetti al Cubo di Bruno Munari. La Nuova Panda si conferma poi l’unica city-car del segmento a vantare un’offerta completa in termini di trazioni (4×2 e 4×4) e propulsori (Benzina 4×4, Ibrida, Metano e Gpl). Il tutto racchiuso in una “forma” familiare, robusta e rassicurante che suscita subito simpatia e complicità, sia nell’impiego in città, sia nei più remoti luoghi di montagna. Senza dimenticare le peculiarità che l’hanno resa famosa nel mondo: le dimensioni esterne compatte, il grande spazio interno configurabile e le originali combinazioni cromatiche. Ordinabile da domani presso tutte le concessionarie Fiat, la gamma della Nuova Panda partirà dal prezzo promozionale di 8.200 euro grazie agli incentivi statali, in caso di rottamazione, e in abbinamento allo specifico finanziamento realizzato in collaborazione con FCA Bank. Il mondo “Life” declinato nelle versioni Panda e City Life.

La prima declinazione del nuovo mondo urbano “Life” è l’allestimento Panda, la porta di accesso alla gamma, ovvero una vettura accessibile ma ricca di soluzioni intelligenti che le consentono di soddisfare qualunque tipologia di viaggio o trasferimento. Il secondo allestimento è la vera novità di questo mondo: la Nuova Panda City Life, la versione centrale della gamma che soddisfa coloro che ricercano in una city-car il miglior rapporto tra prezzo e sostanza di prodotto, senza per questo rinunciare a uno stile accattivante e distintivo. Il design della Panda City Life è caratterizzato dai nuovi specifici paraurti, dai codolini parafango, dagli inserti nelle minigonne e dai nuovi cerchi “Life” da 15” che si sposano perfettamente con i numerosi elementi neri a contrasto offerti di serie: dalle barre longitudinali alle fasce protettive laterali, dalle calotte degli specchi alle maniglie esterne. La caratterizzazione urbana si presenta anche all’interno dell’abitacolo dove si trovano i sedili in tessuto bi-colore grigio e la plancia di colore antracite, il climatizzatore manuale e la Radio DAB Mobile con il Bluetooth 2.1, l’apposito supporto per smartphone installato sulla plancia e i comandi al volate. A richiesta la nuova radio Touchscreen da 7” con sistema digitale DAB, predisposizione Apple CarPlayTM e compatibilità Android AutoTM e alloggiamento per smartphone. La nuovissima Panda Sport per un cliente incline a uno stile di vita dinamico.

Destinata a un cliente giovane, dinamico e attratto da uno stile sportivo con forte personalità, la Nuova Panda Sport completa la “famiglia Sport di Fiat” che già annovera diversi modelli. L’inedita versione è immediatamente riconoscibile grazie ad elementi estetici distintivi: i nuovi cerchi in lega “Sport” da 16” bi-colore con gemme nere/rosse; le maniglie e le calotte degli specchi in tinta carrozzeria, quest’ultime a richiesta possono essere di colore nero lucido in abbinamento col tetto nero (optional); e l’esclusivo logo “Sport” cromato sulla fiancata laterale, sopra l’indicatore di direzione. Inoltre, è disponibile la nuova ed esclusiva livrea Grigio Opaco. La stessa caratterizzazione grintosa si ritrova all’interno dove risaltano la nuova plancia di colore titanio, i pannelli porte specifici in eco-pelle, l’inedito imperiale nero e i nuovi sedili con rivestimento in tinta grigio scuro, i dettagli in tecno-pelle, le fasce laterali in tessuto e cuciture rosse. E per il cliente che vuole una immagine ancora più grintosa, la Nuova Panda Sport può essere dotata, a richiesta, dell’inedito Pack Pandemonio – chiaro tributo all’omonimo kit lanciato nel 2006 sulla Panda 100 HP – che include le pinze freni rosse, vetri oscurati e l’inedito volante in tecno-pelle con cuciture rosse. Infine, tra le dotazioni offerte di serie si segnala la nuova radio Touchscreen da 7” con sistema digitale DAB, predisposizione Apple CarPlayTM e compatibilità Android AutoTM e alloggiamento per smartphone.

Le versioni Cross e City Cross dedicate agli amanti della libertà La terza anima della Nuova Panda è quella “Cross”, declinata negli allestimenti City Cross e Cross che propongono un carattere distintivo e off-road. Da oggi entrambe le versioni sono disponibili con le trazioni 4×2 o 4×4, il motore Mild Hybrid o l’alimentazione a metano. In dettaglio, la Nuova Panda City Cross è stata progettata per soddisfare i clienti alla ricerca di una city-car con l’aspetto di un’auto da off-road a un prezzo accessibile: è dunque un mezzo con cui imboccare una via di fuga dalla routine quotidiana, per immergersi in entusiasmanti avventure urbane. Esteticamente il nuovo modello si presenta con una nuova livrea pastello Blu Ceramico che si abbina perfettamente con il nuovo rivestimento bicolore (blu e nero) in tecno-pelle sui pannelli porte e sui sedili, quest’ultimi impreziositi da cuciture argentate e dotati di fasce laterali in tessuto. Di serie, al centro della plancia il climatizzatore automatico la e la nuova RAdio touchscreen da 7” con Apple CarPlayTM / Android AutoTM. Completano la nuova Panda City Cross i fendinebbia, i proiettori DRL a led e alcuni elementi neri, quali le barre longitudinali sul tetto e le modanature laterali, che ne accentuano il look urbano. Infine, la nuova gamma si completa con la Panda Cross, l’allestimento top di gamma dal carattere e aspetto off-road con il massimo dell’equipaggiamento per chi non cerca compromessi. È dotata di nuovi cerchi “Cross” Style da 15”, doppio gancio-traino rosso nella parte inferiore della griglia paraurti, verniciatura cromata per gli scudi paracolpi, barre longitudinali e fasce paracolpi laterali con scritta “Cross” nera in rilievo. La ricca la dotazione di serie include sensori di parcheggio posteriori, climatizzatore automatico, volante in pelle, nuovi pannelli porte in tecno-pelle nera, nuova plancia “woody” realizzata con materiali riciclati e nuovo sistema Touchscreen da 7” completo di radio digitale DAB, predisposizione Apple CarPlayTM e compatibilità Android AutoTM e alloggiamento per smartphone. Nuovi sono anche i sedili bicolore realizzati, con un occhio attento alla sostenibilità, la cui parte centrale è filata con uno speciale tessuto eco-friendly ottenuto con almeno il 37% di plastica riciclata di origine terrestre. I sedili sono impreziositi da cuciture marroni laterali in tessuto e dettagli in eco-pelle e specifico logo “Cross”.

Infotainment di nuova generazione
Per la prima volta sul modello viene lanciato il nuovo sistema 7″ Touchscreen a colori, completo di radio digitale DAB, predisposizione Apple CarPlayTM e compatibilità Android AutoTM che integrano perfettamente lo smartphone , quest’ultimo posizionabile nel pratico alloggiamento sopra la radio. Gli utenti possano così effettuare chiamate, accedere alla propria musica, mandare e ricevere messaggi, avere indicazioni stradali ottimizzate secondo le condizioni del traffico, e molto altro ancora rimanendo sempre concentrati sulla strada.

La nuova motorizzazione Mild Hybrid è ora disponibile su tutta la gamma
Lanciata lo scorso febbraio sulla Panda Hybrid Launch Edition, l’esclusiva serie speciale che ha debuttato in contemporanea con la 500 Hybrid Launch Edition, oggi la tecnologia Mild Hybrid è disponibile sull’intera gamma della Nuova Panda, assicurando così a tutti i vantaggi di una motorizzazione ibrida efficiente, compatta, leggera e accessibile. In sintesi, la miglior soluzione per una city-car, coerente con l’approccio Fiat che è sempre stata pioniera nella tecnologia e innovatrice nella mobilità e ora sempre più sostenibile. La motorizzazione Mild Hybrid a benzina abbina il nuovo motore da 1 litro a 3 cilindri della famiglia Firefly, da 70 CV (51,5 kW) – conforme alla normativa Euro 6D Final – ad un motore elettrico BSG (Belt integrated Starter Generator) che permette di recuperare energia in fase di frenata e decelerazione, immagazzinarla in una batteria al litio da 11 Ah di capacità, e sfruttarla, con una potenza di picco di 3,6 kW, per riavviare il motore termico dopo uno stop in marcia e per assisterlo in fase di accelerazione. Rispetto al propulsore 1.2 Fire da 69 CV, la motorizzazione Mild Hybrid sul modello Panda consente l’abbattimento di consumi e di emissioni di CO2, sino al 30%, garantendo le stesse prestazioni, e assicura inoltre un confort molto elevato, anche durante il riavvio. Il sistema BSG consente infatti che il motore termico si riavvii in modo estremamente silenzioso e senza vibrazioni nelle fasi di arresto e riavvio. La trasmissione adotta il nuovo cambio a 6 marce, progettato per ottimizzare ulteriormente il range di utilizzo del motore. La Nuova Panda Hybrid consente al cliente di accedere a tutti i vantaggi dell’omologazione come veicolo ibrido e assicura, secondo le norme locali, una serie di agevolazioni quali libertà di accesso e circolazione nei centri urbani, riduzione del costo del parcheggio in centro e agevolazioni fiscali, in base alle normative locali.

D-Fence pack by Mopar
La Nuova Panda può essere equipaggiata, su richiesta, con il pacchetto D-Fence by Mopar, composto da tre dispositivi per la massima igiene dell’auto: un filtro che trattiene le impurità che arrivano dall’esterno, blocca il particolato e praticamente il 100% degli allergeni, e riduce del 98% la formazione di muffe e batteri; un purificatore per l’aria all’interno dell’abitacolo, che filtra le micro-particelle, come il polline o i batteri; una lampada a raggi UV che aiuta a igienizzare tutte le superfici di contatto come volante, cambio e sedili.

Quarant’anni di record nel segmento, primeggiando negli ambiti Eco, Tech, Distintività e Fun
Ripercorrere la storia di Fiat Panda vuol dire sfogliare l’album dei ricordi di una quarantenne che ha saputo cavalcare il tempo evolvendosi, pur rimanendo sempre fedele a se stessa. Ecco il segreto del successo della city-car per eccellenza di casa Fiat: una vettura “per tutte le occasioni” ribattezzata – dopo il lancio nel 1980 al Salone di Ginevra – la “scatola magica” piena di idee originali, ingegnose e sorprendenti. Per raccontare quarant’anni di successi dell’icona italiana, il marchio ha realizzato tre video – dedicati al Powertrain, allo Stile e allo Smart Solution – nei quali Luca Napolitano, Head of EMEA Fiat, Lancia & Abarth Brands, ha guardato al passato, alla scoperta dei segreti di Panda, ma anche al futuro di questa vettura senza tempo. In estrema sintesi, la Panda è sempre stata portatrice di novità nel suo segmento. Ad esempio, nell’ambito Eco, la Panda Elettra (1990) è stata tra le prime vetture a propulsione elettrica prodotte in serie in Europa mentre la Panda Natural Power (2006) è stata la prima nella categoria con alimentazione a metano a venire prodotta su larga scala; seguita l’anno dopo dalla Panda EasyPower con alimentazione a Gpl. E quest’anno la Panda Hybrid Launch Edition è stata la prima vettura Fiat, insieme a 500, con motorizzazione Mild Hybrid, pronta a rivoluzionare la mobilità urbana. Se poi si considera l’innovazione tecnologica, il modello Fiat non conosce paragoni: nel 1983 è stata la prima city-car a trazione integrale e nel 2013 la prima della sua classe a introdurre la frenata automatica di emergenza. Ed è innegabile che il suo carattere distintivo abbia affascinato tanto il grande pubblico quanto la stampa specializzata internazionale, basti pensare ai prestigiosi titoli di “Car of the Year” (2004), la prima del suo segmento a conquistarlo, e di “Miglior 4×4 del 2019” assegnatole dalla rivista inglese 4×4 Magazine. E la lunga serie di record continua anche nell’ambito più “fun”: nel 2004 è stata la prima city-car a raggiungere i 5.200 metri del campo base sull’Everest; nel e nel 2017 una Panda Cross 4×4 ha superato il leggendario raid Dakar, conquistando il palmares di prima auto italiana, di primo modello Fiat e di prima vettura derivata da una utilitaria di serie a compiere questa impresa. Ma i record non finiscono mai per Fiat Panda: infatti, oltre ad aver raggiunto la quota di quasi otto milioni di unità vendute in 40 anni, quest’anno la Fiat Panda è ancora la regina delle vendite in Italia – da otto anni è l’auto più venduta in assoluto – e si conferma leader in Europa segnando una crescita rispetto al 2019 (+3%) e la più alta quota mai raggiunta dal 2012 ad oggi (17,1%).

Soluzioni finanziarie FCA Bank per la Nuova Panda
FCA Bank, è al fianco del brand Fiat per celebrare il 40° compleanno di una delle sue icone: la Panda. Chi desidera mettersi al volante di tutti i modelli della nuova gamma potrà beneficiare, durante la fase di lancio, di un vantaggio aggiuntivo di 1.500€ proposto su tutte le soluzioni finanziarie promozionali di FCA Bank. In aggiunta al rateale tradizionale, sono disponibili: il finanziamento che consente di pagare rate iniziali di importo contenuto per i primi 24 mesi ed il programma che permette al cliente di scegliere, alla fine del contratto, se sostituire la vettura acquistandone una nuova, tenere l’auto pagando la Rata Finale Residua oppure restituirla. Tra il ventaglio delle offerte, FCA Bank mette a disposizione anche il Private Lease, ideale per chi cerca l’alternativa all’acquisto sia che si tratti di professionisti che di privati. A completamento delle strutture finanziarie, FCA Bank propone una completa gamma di servizi assicurativi, tutti abbinabili al contratto di finanziamento.

domenica 18 ottobre 2020

Volkswagen presenta la Golf 8 GTD

A poche settimane dal lancio della leggendaria GTI e della ibrida plug-in GTE, l’offerta di varianti sportive della Golf 8 si arricchisce ulteriormente con l’arrivo in Italia della GTD. Il cuore di questa compatta Turbodiesel ad alte prestazioni è un potente 2.0 TDI che eroga 200 CV e 400 Nm di coppia massima, associato di serie al cambio automatico doppia frizione DSG a 7 rapporti.

A fronte di uno 0-100 km/h in 7,1 secondi e una velocità massima di 245 km/h, la Golf 8 GTD ha consumi contenuti, che le garantiscono una notevole autonomia, ed emissioni ridotte, grazie alla tecnologia twin dosing. In Italia, il prezzo di listino della Golf 8 GTD è di 41.450 Euro. L’arrivo nelle Concessionarie Volkswagen avverrà a novembre.

Della prima generazione del 1982, con il suo 1.6 Turbodiesel da 70 CV inusuale per l’epoca in particolare su una sportiva compatta, la Golf 8 GTD riprende lo spirito, quindi il dinamismo, la coppia elevata a bassi regimi e i consumi sorprendentemente contenuti. 38 anni dopo, però, i cavalli sono quasi triplicati e muovono forme sportive e soluzioni tecnologiche e digitali d’avanguardia.

Con la Golf 8 GTD, infatti, debutta in Italia la nuova generazione della compatta sportiva progettata per le lunghe distanze, dotata di uno dei motori Turbodiesel più efficienti e puliti in commercio, in particolare grazie al twin dosing. Il quattro cilindri della serie EA288 evo da 2 litri esalta per i suoi 200 CV di potenza e la sua coppia massima di 400 Nm, disponibili in maniera costante già da 1.750 giri e fino a 3.500 giri. Come tutti i motori Turbodiesel della nuova Golf, anche quello della GTD è abbinato a due catalizzatori SCR (Selective Catalytic Reduction) collegati uno a valle dell’altro. Grazie a questo nuovo sistema SCR con twin dosing, ossia con doppia iniezione di AdBlue, è stato possibile abbattere significativamente le emissioni di ossidi di azoto (NOX) rispetto al modello precedente.

La Golf GTD, che raggiunge una velocità massima di 245 km/h e accelera da 0 a 100 km/h in 7,1 secondi, viene offerta di serie in combinazione con il cambio automatico doppia frizione DSG a 7 rapporti DQ381.

L’assetto sportivo è stato abbassato di 15mm, con sospensioni anteriori di tipo MacPherson e posteriori multilink, per una dinamica di guida precisa e coinvolgente. A richiesta, è disponibile la regolazione adattiva dell’assetto DCC, in grado di monitorare e modificare costantemente i parametri delle singole sospensioni in base al fondo stradale e allo stile di guida. Lo smorzamento necessario viene calcolato ed applicato agli ammortizzatori per ciascuna ruota in una frazione di secondo, per garantire sempre il comfort di marcia e la dinamica di guida ottimale in base alle varie esigenze.

Gli esterni della Golf 8 GTD
Come le varianti GTI e GTE, la Golf 8 GTD ha una silhouette bassa, slanciata e dinamica. Il frontale è contraddistinto dal logo GTD e dal LED centrale sotto il caratteristico profilo orizzontale grigio, che conferisce una “firma luminosa” inedita. Nella parte inferiore, la presa d’aria con trama a nido d’ape integra i fendinebbia a LED disposti a X (opzionali). Il profilo laterale è impreziosito dalle minigonne sportive in nero lucido e dalle pinze freno rosse, che insieme alla ridotta altezza da terra danno un netto senso di dinamismo. Il posteriore è caratterizzato dal logo GTD al centro del portellone, dallo spoiler sportivo e dal diffusore inferiore. Rispetto alla GTI che presenta un terminale di scarico per ciascun lato, la GTD si distingue per il doppio scarico sul lato del guidatore.

Gli interni della Golf 8 GTD
L’abitacolo della GTD è, come quello di tutte le Golf di ottava generazione, digitale e connesso, con i tratti distintivi di questa variante sportiva. La plancia è nera, decorata con trama a nido d’ape e caratterizzata dalla strumentazione digitale Digital Cockpit Pro da 10.25’’ di serie, con grafica sportiva e dall’illuminazione personalizzabile fino a 30 tonalità di colore. Nel tunnel centrale si trovano la corta leva del cambio DSG con comando Shift by wire e il tasto Engine Start/Stop, che pulsa di luce rossa finché il motore non viene avviato. I sedili della Golf 8 GTD sono moderni e sportivi, con appoggiatesta integrato, tessuto nero con inserti laterali grigi e cuciture a contrasto grigio chiaro. La parte centrale richiama il classico motivo a quadretti grigi mentre, a richiesta, sono disponibili i sedili in pelle Vienna, ventilati e riscaldati. Il volante, come nella tradizione, è sportivo a tre razze con il logo GTD nella parte bassa; i comandi nelle razze sono sensibili al tocco e il nuovo sensore capacitivo riconosce la presenza delle mani sulla corona senza la necessità di applicare alcuna rotazione, caratteristica utile nell’interazione con gli avanzati sistemi di assistenza alla guida.

domenica 11 ottobre 2020

Evo, electric crossover

PESCARA – DR presenta il marchio EVO e lancia la Evo Electric, primo Crossover 100% Elettrico della casa molisana. Il veicolo italo – cinese (è una partnership fra Jac e DR), è disponibile con un motore elettrico sincrono a magneti permanenti da 116 cv, in allestimento unico.

Gli Esterni

Esternamente la Evo Electric misura 4135 mm in lunghezza, 1750 mm in larghezza e 1560 mm in altezza. Il passo, invece, è lungo 2490 mm. Dal punto di vista del design le linee sono eleganti e pulite. In particolare, spicca la grande calandra frontale e gli inserti colorati. Complessivamente un modello piacevole con un look vagamente sportivo.

Gli Interni

Internamente la Evo Electric è accogliente e spaziosa sia anteriormente che posteriormente. Digitale è la consolle centrale dove, oltre al sistema di navigazione e intrattenimento, si può visionare in tempo reale l’andamento della guida in elettrico e la ricarica della batteria. Moderno è il quadro strumenti, completo di tutto e molto ben leggibile.

Il Test Drive

Ora è il momento del test drive: la Evo Electric provata costa 32888 €. Il crossover elettrico di casa Evo, dichiara un’autonomia di ben 300 km, è molto maneggevole sia su strada che in manovra (grazie anche al sistema di parcheggio con telecamere a 360°), la potenza dei 116 cv del motore elettrico è ben sfruttabile e si può ben utilizzare sia nel traffico cittadino che per viaggi extracittadini, grazie alla ricarica veloce che in circa 30 minuti permette alle batterie Samsung che lo equipaggiando di avere una ricarica all’ 80%.

Il Listino Prezzi

Infine il prezzo: l’Evo Electric costa 32340 €.

Bruno Allevi and Arianna Fioravanti

L’auto in oggetto è stata provata, in collaborazione con la Concessionaria DR – EVO “Angelo Zappacosta” di Chieti, durante l’Ecomob Expo Village 2020 – Marina di Pescara