Bmw Serie 2 Active Tourer: la prova

domenica 14 agosto 2022

Bmw Serie 2 Active Tourer: la prova


BRUNO ALLEVI.
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – BMW svela la nuova generazione, la seconda, della Serie 2 Active Tourer. La vettura tedesca è disponibile con 3 Motori a Benzina (218i da 136 cv, 220i da 156 cv, 223i da 204 cv), 2 Motori PHEV (225e da 245 cv, 230e da 326 cv), 2 Motori Turbodiesel (218d da 150 cv, 223d da 197 cv), negli allestimenti Base, Luxury, MSport.

Gli Esterni

Esternamente si rinnova completamente, compiendo netti passi in avanti sul piano tecnologico e della sicurezza rispetto al modello precedente, mantiene sostanzialmente le proporzioni e le dimensioni del primo modello. Lunga 439 cm, 4 in più, larga 182 e alta 158, appare più moderna e anche sportiva, con i montanti anteriori del tetto più inclinati e i finestrini allungati; aggressivo il frontale, dove spiccano la grande mascherina con la caratteristica forma “a doppio rene” (più alto e largo, in linea con quello visto negli ultimi modelli della casa tedesca), i fari più sottili e le prese d’aria laterali più in alto sul paraurti, contornate da elementi cromati verticali. Anche dietro c’è più grinta, per effetto dei nuovi fanali orizzontali, più larghi e bassi, dello spoiler sopra il lunotto e del muscoloso paraurti.



Gli Interni

Internamente ancor più evidente è il cambiamento che riprendono lo stile pulito e razionale delle ultime novità di casa BMW, con il lungo pannello curvo che attraversa tutta la plancia, composto dal cruscotto digitale di 10,25” affiancato dal display tattile di 10,7” del sistema multimediale sempre connesso alla rete e con Apple CarPlay e Android Auto. Allineato alle nuove tendenze stilistiche del marchio anche il bracciolo anteriore che sembra galleggiare su un ampio vano aperto sottostante; nella parte superiore ospita l’elegante levetta del cambio automatico e un pannello di controllo, con i comandi della radio, delle modalità di guida, il tasto delle frecce d’emergenza e il pulsante di avviamento. Pratico l’ampio vano per la ricarica senza fili nella consolle (optional) che può ospitare un cellulare in verticale, ben visibile da entrambi gli occupanti anteriori. La qualità delle finiture è elevata, con materiali gradevoli al tatto e assemblaggi curati. E anche lo spazio è soddisfacente: quattro persone viaggiano comode a bordo. Il baule ha una capienza di 415 litri: facili da sfruttare visto che la bocca d’accesso è ampia e il pavimento regolare. Il portellone ad apertura elettrica è di serie per tutta la gamma.

Il Test Drive

Ed ora il momento del test drive: la BMW Serie 2 Active Tourer guidata è stata la 220i MSport da 48820 €. La seconda generazione della monovolume tedesca modernizza i canoni stilistici e tecnologici che la casa tedesca ha fatto suoi dopo la nascita di questa vettura, avvenuta nel 2014. Molto confortevole e facile da guidare, la 2 Active Tourer ha da sempre avuto dalla sua una ottima modulabilità dello spazio unita a una qualità costruttiva di ottimo livello. Prestazionale ed economo è il motore che pulsa sotto il cofano, l’ottimo propulsore mild-hybrid 1500 da 3 cilindri con potenza di 156 cv, denominato 220i. Questo motore, piccolo nella cilindrata, ma potente e brillante nelle prestazioni, strizza l’occhio all’ambiente, grazie all’intervento del piccolo propulsore elettrico che abbatte consumi e visite dal benzinaio.

Il Listino Prezzi

Infine il listino prezzi: si va da 35100 € della 218i Base per arrivare a 46460 € della 223i XDrive Luxury (Benzina); si va da 45000 € della 225e XDrive Base per arrivare a 52360 € della 230e XDrive MSport (PHEV); si va da 38400 € della 218d Base per arrivare a 50360 € della 223d XDrive MSport (Diesel).

Bruno Allevi

L’auto in oggetto è stata provata presso la Concessionaria BMW – Mini – BMW Motorrad – BMW I “Cascioli Group” di San Benedetto Del Tronto

Bmw Serie 8: la prova


BRUNO ALLEVI.
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – E’ da anni la sportiva per eccellenza di casa BMW: ecco la nuova Serie 8. La vettura bavarese è disponibile nelle tre varianti di carrozzeria Coupè, Cabrio, Gran Coupè; è equipaggiata con 3 Motori a Benzina (840i da 340 cv, M850i da 530 cv, M8 Competition da 625 cv) o con 1 Motore Turbodiesel (840d da 340 cv).

Gli Esterni

Esternamente la supercar tedesca è una vettura che incarna perfettamente lo stile BMW: linee sportive combinate con un corpo vettura elegante e dal disegno sempre attuale. Il frontale prominente accoglie la classica mascherina a doppio rene e i fari led affusolati che seguono l’andamento del cofano verso i passaruota. La sportività dell’anteriore la si ritrova anche nel posteriore con una coda sinuosa che sottolinea le forme coupè della Serie 8. Per quanto invece riguarda la cabrio, ovviamente la differenza principale con la coupè, nell’estetica esterna, è la presenza della capote in tela, che si apre e si chiude in 15 secondi fino a una velocità di 50 km/h, che permette di guidare con il vento fra i capelli. Mentre, esteticamente, la Gran Coupè, è una variante a 4 porte, ed è più lunga di 24 cm e più alta di 7 cm rispetto alla Serie 8 Coupè.

Gli Interni

Internamente tutte e tre le varianti della Gamma Serie 8 presentano un ottimo abitacolo, curato nei minimi dettagli, con una qualità costruttiva e abbinamenti di materiali al top. La plancia include lo schermo da 12,3 pollici con cui gestire tutte le funzionalità di bordo (grazie anche ai comandi vocali e gestuali) e lo schermo centrale a sbalzo di 10 pollici che funge da completissimo quadro strumenti, molto ben chiaro e leggibile in ogni condizione e situazione.


Il Test Drive

Ed ora il momento del test drive: la BMW Serie 8 guidata è stata la M8 Gran Coupè Competition da 215000 €. Dai tempi della prima generazione nata alla fine degli anni ’80 del secolo scorso (1989) ad oggi, la Serie 8 è sempre stata considerata da tutti l’ammiraglia sportiva-supercar della casa tedesca. E questa brutale M8 Gran Coupè Competition ne è l’esempio perfetto. Sotto una carrozzeria dove ogni dettaglio sottolinea sportività e grinta, ci sono soluzioni tecnologiche che rendono ogni viaggio a bordo di quest’auto un’esperienza mistica e trascendentale, con cui raggiungere il nirvana dell’automobilismo. Già all’accensione si sente il rombo sordo del motore, da ben 625 cv, che mette in chiaro subito le cose. Poi appena si pigia sull’acceleratore le emozioni prendono il sopravvento e la “calma”, da ferma, Gran Coupè, si trasforma in una supercar dalle prestazioni da F1 che rendono ogni viaggio, come detto sopra, una esperienza da provare almeno una volta nella vita.

Il Listino Prezzi

Infine il listino prezzi. Iniziamo con la Serie 8 Coupè: si va da 111500 € della 840i per arrivare a 180400 € della M8 Competition (Benzina); per la 840d invece occorrono 124000 € (Diesel). Proseguiamo con la versione Cabrio: si va da 119500 € della 840i per arrivare a 188400 € della M8 Competition (Benzina); per la 840d occorrono 116000 € (Diesel). Terminiamo con la versione Gran Coupè: si va da 108500 € della 840i per arrivare a 177400 € della M8 Competition (Benzina); per la 840d occorrono 113000 € (Diesel).

L’auto in oggetto è stata provata presso la Concessionaria BMW – Mini – BMW I – BMW Motorrad “Cascioli Group” di San Benedetto Del Tronto, durante l’evento di BMW Italia #WeAreM per i 50 anni di vita di BMW M

domenica 24 luglio 2022

Hyundai ha presentato l’attesissima IONIQ 6


Hyundai ha presentato l’attesissima IONIQ 6, definita Electrified Streamliner, con un filmato digitale in anteprima mondiale. Il nuovo modello della gamma IONIQ completamente elettrica del brand ridefinisce i confini della mobilità attraverso numerose tecnologie avanzate, caratteristiche e spazi personalizzati e un’elevata autonomia.

Hyundai IONIQ 6 offre un’autonomia completamente elettrica stimata in oltre 610 km[1] secondo lo standard Worldwide Harmonized Light Vehicle Test Procedure (WLTP), nonché una capacità di ricarica multipla ultraveloce – 400-V/800-V – resa possibile dalla Electric-Global Modular Platform (E-GMP) di Hyundai Motor Group. Inoltre, il nuovo modello presenta quello che può essere considerato lo stile più aerodinamico espresso da Hyundai fino ad oggi, cui si aggiungono numerose caratteristiche avanzate, come il Dual Color Ambient Lighting, l’illuminazione Speed Sync, l’EV Performance Tune-up e l’Electric Active Sound Design (e-ASD), per fornire un’incredibile esperienza di mobilità elettrica.

Uno spazio interno personalizzato progettato per essere semplice e piacevole da vivere

L’electrified streamliner sfrutta la piattaforma E-GMP per fornire un passo estremamente lungo, pari a 2.950 mm, con ruote da 20 o 18 pollici. Con una lunghezza complessiva di 4.855 mm, una larghezza di 1.880 mm e un’altezza di 1.495 mm, le proporzioni di IONIQ 6 le conferiscono un aspetto decisamente distintivo ed elegante, in un contesto di veicoli elettrici molto simili fra loro.
Gli interni di IONIQ 6 sono stati sviluppati in modo particolare per essere un rifugio confortevole e personalizzato. L’illuminazione Dual Color Ambient Lighting consente al conducente di modificare la percezione dell’abitacolo in base alla sue preferenze, scegliendo tra uno spettro di 64 colori e 6 temi preselezionati. La modalità Speed Sync Lighting aggiunge emozione all’esperienza di guida modificando l’illuminazione attorno ai sedili anteriori in base alla velocità del veicolo.
I sedili anteriori Relaxation Comfort Seats (opzionali) permettono il massimo rilassamento semplicemente regolando l’angolo di seduta. Inoltre, tutti i sedili sono stati realizzati specificamente per modelli completamente elettrici e sono più sottili di circa il 30% rispetto a quelli di altri modelli convenzionali, garantendo più spazio ai passeggeri. Per migliorare l’esperienza a bordo, all’interno sono inoltre disponibili quattro porte USB di tipo C e una di tipo A. L’esperienza di guida personalizzata di IONIQ 6 è ulteriormente migliorata dall’EV Performance Tune-up, sistema che consente al conducente di regolare liberamente i parametri di guida come la resistenza dello sterzo, la potenza del motore, la sensibilità del pedale dell’acceleratore e, nelle versioni a due motori, la modalità di trazione (automatica, AWD, RWD). Il guidatore può creare diverse combinazioni semplicemente utilizzando i pulsanti e soddisfare appieno le proprie esigenze individuali. Hyundai IONIQ 6 è dotata anche di Electric Active Sound Design (e-ASD), una tecnologia che rende i veicoli elettrici più emozionanti e a misura d’uomo. Così un suono ottimale, simile a quello di un’astronave, viene aggiunto all’abitacolo e la texture sonora cambia in base alla modalità di guida del veicolo.

Potenza elevata ed energia in abbondanza

Hyundai IONIQ 6 è disponibile con una gamma di motori e pacchi batteria in grado di soddisfare le esigenze di ogni cliente. La batteria a lunga autonomia da 77,4 kWh può essere abbinata a due layout di motori elettrici, a trazione posteriore (RWD) con un singolo motore o integrale (AWD) con due motori. La configurazione top di gamma AWD a doppio motore produce una potenza combinata di 239 kW e 605 Nm di coppia, capace di passare da 0 km/h a 100 km/h in 5,1 secondi.
IONIQ 6 vanta livelli di consumo energetico impressionanti. Il consumo di energia della versione con batteria standard da 53 kWh, pneumatici da 18 pollici e configurazione RWD è stimato sotto i 14 kWh/100 km, secondo lo standard WLTP. Questo rende IONIQ 6 uno dei veicoli più efficienti sul mercato dal punto di vista energetico.

L’architettura E-GMP di IONIQ 6 è in grado di supportare ricariche sia a 400-V sia a 800-V, con quest’ultima come standard, senza la necessità di componenti o adattatori aggiuntivi. Con un caricatore da 350 kW, IONIQ 6 può essere ricaricata dal 10% all’80% in soli 18 minuti.

Hyundai IONIQ 6, come anche IONIQ 5, offre l’innovativa funzione Vehicle-to-Load (V2L) che consente ai clienti di fornire energia e caricare qualsiasi dispositivo elettrico; ideale per l’alimentazione di strumenti in casi di necessità, come durante un’interruzione di corrente, ma anche per il campeggio o attività all’aperto. La funzione V2L si attiva attraverso un adattatore accessorio da inserire nella porta di ricarica esterna, oppure utilizzando una seconda presa posizionata sotto il sedile posteriore – utile per ricaricare computer portatili, telefoni e altri dispositivi a bordo.

Tecnologia avanzata e funzioni innovative al servizio delle persone

La plancia modulare di IONIQ 6 integra un display full-touch da 12 pollici per l’infotainment e un cluster digitale, anch’esso da 12 pollici, che ospita tecnologie evolute per un’esperienza digitale avanzata e personalizzabile sulla base delle esigenze dell’utente.
Il sistema di infotainment di IONIQ 6 fornisce in tempo reale una mappatura del raggio di percorrenza residuo in base allo stato di carica del momento e dello stile di guida. I sistemi di connessione dell’auto aiutano anche a cercare e pianificare il percorso migliore per includere una stazione di ricarica lungo il tragitto.

Apple CarPlay e Android Auto risultano ben visibili grazie al display così ampio, mentre il supporto per la multiconnessione Bluetooth consente di associare due dispositivi contemporaneamente, uno per le telefonate e uno per lo streaming musicale. Gli otto altoparlanti dell’impianto audio premium Bose, compreso un subwoofer, sono posizionati strategicamente per un’esperienza di ascolto di alta qualità. Il sistema di navigazione è dotato di aggiornamenti Bluelink® Infotainment/Map.

Avanzati sistemi di guida assistita garantiscono elevati livelli di sicurezza

IONIQ 6 è dotata della versione aggiornata di Hyundai SmartSense, Advanced Driver Assistance Systems, che assicurano sicurezza e comfort su strada.

L’Highway Driving Assist 2 (HDA 2) aiuta a mantenere una distanza dal veicolo che precede e una velocità prestabilite durante la guida in autostrada e aiuta a centrare il veicolo nella corsia di marcia, anche in curva. Nel caso in cui un veicolo si avvicini molto lateralmente, il sistema aiuta a regolare la traiettoria in modo da evitare pericoli. Sopra a una certa velocità, tenendo il volante e azionando gli indicatori di direzione, la vettura cambia automaticamente corsia nella direzione indicata.
Lo Smart Cruise Control (SCC) aiuta a mantenere la distanza dal veicolo che precede e a guidare alla velocità impostata dal conducente, seguendo lo stile di guida appreso da quest’ultimo. Quando il sistema SCC è inattivo infatti, la funzione è in grado di apprendere le abitudini del conducente. Quando l’SCC è attivato, la funzione interrompe l’apprendimento e guida automaticamente secondo lo stile acquisito.

Il sistema Forward Collision-Avoidance Assist (FCA) aiuta a evitare le collisioni con gli oggetti che si trovano davanti al veicolo durante la guida. Se un veicolo che precede rallenta improvvisamente o se viene rilevato un rischio di collisione anteriore, come un veicolo fermo o un pedone, il sistema emette un avviso. Dopo l’avviso, se il rischio di collisione permane, il sistema può intervenire con una frenata di emergenza. Durante la guida, se c’è il rischio di collisione con un ciclista che precede o con un veicolo in arrivo dalla direzione opposta mentre si svolta a un incrocio, il sistema può contribuire alla frenata di emergenza.

Alcuni allestimenti includono le funzioni avanzate di Junction Crossing, Lane-Changing Oncoming e Lane-Changing Side, oltre all’Evasive Steering Assist. Durante l’attraversamento di un incrocio, se c’è il rischio di collisione con veicoli provenienti da sinistra o da destra, il sistema interviene automaticamente con una frenata di emergenza. Quando si cambia corsia durante la guida, se c’è il rischio di collisione con un veicolo in arrivo o con un veicolo che precede nella corsia adiacente, il sistema fornisce assistenza automaticamente con una sterzata evasiva. Durante la guida, se c’è il rischio di collisione con un pedone che si trova parzialmente nella traiettoria prevista del veicolo, il sistema interviene in automatico con una sterzata per evitarlo. Altre funzioni di guida semi-autonoma includono l’Intelligent Speed Limit Assist (ISLA), che regola la velocità del veicolo per adeguarla al limite di velocità, e l’High Beam Assist (HBA), che può aiutare ad accendere e spegnere le luci abbaglianti di notte per i veicoli in avvicinamento nella corsia opposta.

IONIQ 6 dispone di diverse funzioni connesse all’attenzione del conducente per garantire la sicurezza in ogni momento, rilevando se il conducente è assonnato o distratto. Il Driver Attention Warning (DAW) analizza il livello di attenzione del conducente durante la guida e lo avverte quando necessario fornendo un avviso quando vengono rilevati segni di disattenzione o, se è necessario, raccomandando una sosta. Durante una sosta invece, come ad esempio a un semaforo o in coda, il conducente viene avvisato se il veicolo che precede riparte. Diverse funzioni lavorano sinergicamente per aiutare a evitare collisioni in diverse situazioni di guida. Il Blind-Spot Collision-Avoidance Assist (BCA) aiuta a evitare collisioni sul fianco posteriore del veicolo quando si cambia corsia. Quando si aziona l’indicatore di direzione per cambiare corsia, se viene rilevato un rischio di collisione con un veicolo sul lato posteriore, può fornire un avviso. Se si esce da un parcheggio parallelo e viene rilevato un rischio di collisione con un veicolo, può aiutare con la frenata di emergenza. Un’altra funzione, Blind-Spot View Monitor (BVM), consente la visualizzazione dell’angolo cieco tramite una telecamera, per un cambio di corsia sicuro. Quando si azionano gli indicatori di direzione, viene visualizzato il video dell’angolo cieco per la direzione indicata.

Hyundai IONIQ 6 garantisce anche la sicurezza dei passeggeri dei sedili posteriori grazie al sistema Safe Exit Warning (SEW), che segnala l’avvicinarsi di un veicolo dal lato posteriore mentre si scende dal veicolo. Quando il passeggero apre la portiera per uscire dall’abitacolo dopo che veicolo si è fermato e viene rilevata un’auto in avvicinamento dal lato posteriore, viene emesso un avviso.
Una serie di funzioni di assistenza facilitano il parcheggio in diverse circostanze. Il Remote Smart Parking Assist 2 (RSPA 2) aiuta a parcheggiare da remoto grazie alla funzione Remote Parking, oppure permette di uscire da un parcheggio, sempre dall’esterno del veicolo, grazie alla funzione Remote Operation. RSPA 2 può essere utilizzato per i parcheggi paralleli, perpendicolari e persino diagonali.
Il Surround View Monitor (SVM) mette a disposizione un video dell’ambiente intorno al veicolo per manovre più sicure. Il sistema Forward/Side/Reverse Parking Collision-Avoidance Assist (PCA) aiuta a evitare collisioni con pedoni e oggetti intorno al veicolo durante il parcheggio o l’uscita da esso. In caso di rischio di collisione con pedoni o oggetti il sistema emette un avviso e successivamente, se il rischio di collisione aumenta, interviene automaticamente con una frenata di emergenza.
Analogamente, il Rear Cross-Traffic Collision-Avoidance Assist (RCCA) aiuta a evitare le collisioni con i veicoli in arrivo dai lati durante la retromarcia. Se durante la retromarcia c’è il rischio di collisione con un veicolo in arrivo da destra o da sinistra, il sistema emette un avviso e successivamente interviene automaticamente con una frenata di emergenza se il rischio di collisione aumenta.

Aggiornamenti OTA dei software

Hyundai IONIQ 6 offre la funzione di aggiornamento software Over-the-Air (OTA) per numerosi sistemi di bordo. Questa tecnologia consente ai conducenti di aggiornare i sistemi del veicolo per dispositivi elettronici, guida autonoma, batteria e altro ancora, per offrire un’esperienza sempre più sicura e confortevole. Con la funzione OTA, i conducenti possono anche aggiornare mappe e software multimediali.

Opzioni di colore di IONIQ 6

Hyundai IONIQ 6 è disponibile in una gamma di 12 colori esterni, tra cui Gravity Gold Matte, Abyss Black Pearl, Serenity White Pearl, Curated Silver Metallic, Nocturne Gray Metallic, Nocturne Gray Matte, Transmission Blue Pearl, Biophilic Blue Pearl, Ultimate Red Metallic, Digital Green Pearl, Digital Green Matte e Byte Blue.
Per gli interni sono disponibili quattro colori: grigio scuro con grigio chiaro, verde oliva scuro con grigio chiaro, nero con marrone chiaro, oppure nero.

L’inizio della produzione

L’inizio della produzione di Hyundai IONIQ 6 è pianificato nel terzo trimestre del 2022. Il programma di lancio sui diversi mercati sarà annunciato successivamente.

IONIQ 6 nel mondo digitale

Hyundai sta introducendo una serie di campagne di comunicazione digitale innovative e olistiche che utilizzeranno le più recenti tecnologie e consentiranno ai clienti di provare IONIQ 6 ovunque si trovino. Il video della world premiere di IONIQ 6 è disponibile alla pagina http://ioniq6.hyundai.com, sul canale Youtube ufficiale del brand e sul sito Hyundai. Il filmato è sviluppato attorno al concept ‘Awaken Your World’ e ritrae la vita quotidiana di tre personaggi – un artista attento alla sostenibilità, un designer del metaverso e un creatore di contenuti social – insieme a IONIQ 6 e in maniera creativa. Il video mostra come ognuno di questi personaggi generi le proprie idee all’interno del modello, e sottolinea vari scenari di utilizzo categorizzati secondo diversi temi di comunicazione, come la guida senza stress, la cura di sé, la guida divertente, il lavoro, l’intrattenimento e la socialità.
IONIQ 6 Digital Studio è un contenuto di Extended Reality (EX) che offre un’esperienza coinvolgente per consentire alle persone di vedere la nuova auto in uno spazio virtuale. IONIQ 6 Digital Studio consiste in sei spazi a tema che riflettono gli stili di vita dei clienti di IONIQ 6. Chiunque può accedere allo IONIQ 6 Digital Studio dai propri computer e smartphone per vivere una varietà di contenuti interattivi tra cui un’esperienza di guida e un racconto delle specifiche tecniche attraverso virtual reality (VR), augmented reality (AR) e Head Mounted Display. IONIQ 6 sarà inoltre disponibile sulle principali piattaforme del metaverso, come la Hyundai Mobility Adventure su Roblox e Planet Hyundai su ZEPETO, dove gli utenti potranno fare esperienze di test drive virtuali e sperimentare le funzionalità principali del modello.

Bmw I4: la prova


BRUNO ALLEVI. SAN BENEDETTO DEL TRONTO – BMW allarga la gamma full electric, presentando la I4, berlina a zero emissioni, basata sulla Serie 4. La I4 è disponibile nelle versioni I4 40 da 340 cv o I4 M50 da 544 cv, negli allestimenti Sport, MSport.

Gli Esterni

Esternamente lunga 478 cm, larga 185 e alta 145, nello stile riprende quello della Serie 4 Coupé, con una linea slanciata e aerodinamica (il coefficiente di resistenza è pari a 0,24) con il cofano lungo e basso, le fiancate a cuneo e il tetto che digrada verso la parte posteriore, dove un piccolo spoiler dà slancio alla coda. Il frontale, grintoso, è caratterizzato dalla vistosa mascherina verticale a “doppio rene” che nasconde la telecamera, i sensori a ultrasuoni e il radar; dall’ampio fascione anteriore, che mostra grosse prese d’aria ai lati, e dai fari anteriori molto sottili. 

Gli Interni

Internamente l’abitacolo è ampio. Lo stile è elegante, pur con una decisa connotazione sportiva e tecnologica, sottolineata dal doppio schermo curvo che equipaggia anche la “sorella maggiore” iX. I materiali sono di qualità e le finiture non sono da meno. La strumentazione è digitale di 12,3” e il secondo display che lo affianca e che controlla il sistema multimediale è di 14,9”: ben leggibili e completi nelle informazioni, hanno una grafica molto curata e appagante alla vista. Ampia l’integrazione dello smartphone, compreso l’uso di Apple CarPlay e Android Auto.

Il Test Drive

E ora il momento del test drive: la I4 guidata è stata la M50 Sport da 87956 €. BMW punta alla gamma full electric per il futuro sostenibile e green. Con la I4 si propone nel segmento delle classiche berline medie con la coda, dove Serie 3 e derivate (Serie 4) sono capisaldi del mercato. Silenziosissima in ordine di marcia, è precisa, maneggevole e intuitiva, grazie alla perfetta costruzione tedesca e a tutti gli ausili alla guida presenti. La M50 guidata monta ben due propulsori elettrici che garantiscono la potenza monstre di 544 cv, dando una scossa da supercar a questa berlina di Monaco.

Il Listino Prezzi

Infine il listino prezzi: si va da 63900 € della I40 Sport fino ad arrivare a 76500 € della I4 M50 Sport (Elettrica).

Bruno Allevi

L’auto in oggetto è stata provata presso la Concessionaria BMW – Mini – BMW I – BMW Motorrad “Cascioli” di San Benedetto Del Tronto durante l’evento di BMW Italia #ElectrifYou

domenica 17 luglio 2022

Al via gli ordini di Alfa Romeo Tonale con motorizzazione diesel


Da oggi si apre l’ordinabilità della nuova Alfa Romeo Tonale 1.6 diesel 130 CV abbinato al nuovo cambio automatico a doppia frizione e sei marce TCT (Twin clutch transmission) che ne esalta le doti dinamiche e il piacere di guida, riducendo i consumi.

La nuova motorizzazione arricchisce l’offerta di Alfa Romeo Tonale, già disponibile nelle versioni Hybrid da 130 e 160 CV, che hanno raccolto un immediato successo commerciale, con più di 4.500 ordini dal lancio.
Una motorizzazione molto apprezzata in Italia, che strizza l’occhio alla clientela Business con un’offerta nel segmento strategico dei C-SUV premium, che risponde alle esigenze dei fleet managers e di chi affronta lunghe percorrenze.
Piacere di guida, agilità e comfort da autentica Alfa Romeo grazie a soluzioni tecniche specifiche: sterzo più diretto del segmento, sistema brake-by-wire e “Dynamic Torque Vectoring”.

È un momento d’oro per Alfa Romeo, che oggi annuncia l’apertura degli ordini della nuova Tonale, simbolo della metamorfosi del brand, ora equipaggiata anche con propulsore diesel. Una novità che va a completare il successo di Alfa Romeo Tonale in configurazione Hybrid: oltre 4.500 ordini già raccolti dal lancio e le prime consegne ai clienti in corso. È un legame viscerale, quello tra il brand Alfa Romeo e i suoi appassionati, che non ha eguali nel panorama automobilistico mondiale e contribuisce al trend positivo del brand: il mese di giugno ha segnato un’ulteriore crescita per il marchio, sia in termini di quota sia di volumi di vendita, con quota di mercato pari a 1,1%, per il terzo mese consecutivo sopra all’1%, con volumi che registrano una crescita di circa il 25% sia rispetto al mese di maggio e sia rispetto allo stesso periodo del 2021. Numeri importanti, che acquistano ancora più valore in un mercato che oggi sta subendo una forte contrazione.

Tonale diesel: una novità importante per il mercato italiano
Sulla scia dell’apprezzamento commerciale delle versioni Hybrid da 130 e 160 CV il brand Alfa Romeo ha deciso di lanciare Alfa Romeo Tonale con motorizzazione diesel. È infatti ordinabile da oggi – online e presso tutte le concessionarie Alfa Romeo – il modello equipaggiato con il propulsore 1.6 diesel che sviluppa 130 CV di potenza ed eroga una coppia massima di 320 Nm, abbinato al cambio automatico TCT a doppia frizione e sei marce che esalta le doti dinamiche e il piacere di guida, tipico di Alfa Romeo, riducendo allo stesso tempo i consumi. Anche con la motorizzazione diesel Alfa Romeo Tonale può vantare lo sterzo più diretto del segmento (13,6:1), che garantisce un comportamento su strada sicuro, confortevole e divertente, ponendola ai vertici della classe in termini di agilità e dinamica di guida. Inoltre, è l’unico modello della categoria ad essere equipaggiato con l’Integrated Brake System (IBS). Pinze fisse by Brembo a 4 pistoncini, dischi anteriori autoventilati e dischi pieni al posteriore per performance di frenata eccellenti. La nuova Tonale diesel offre di serie il Dynamic Torque Vectoring Alfa Romeo e le sospensioni con ammortizzatori FSD (Frequency Selective Damping) L’architettura prevede lo schema MacPherson su entrambi gli assali con geometria e angoli caratteristici specifici. Anche gli attacchi sulla scocca sono stati oggetto di un’accurata progettazione per assicurare la massima rigidezza.

Una motorizzazione strategica, anche per il comparto B2B
La motorizzazione diesel è ancora oggi molto apprezzata in Italia e, in particolare, dalla clientela business.
Dal punto di vista del comparto B2B, Alfa Romeo Tonale si posiziona come un modello innovativo capace di supportare l’offerta del Gruppo Stellantis nel segmento strategico dei C-SUV premium con un forte valore aggiunto: l’appeal dello storico marchio, simbolo di nobile sportività italiana dal 1910. L’auto aziendale non è una mera commodity, e il fascino inimitabile del marchio Alfa Romeo rende Tonale un benefit ambito. Con l’introduzione del diesel, l’offerta di motori è in grado di soddisfare le esigenze del personale di campo, comprese quelle dei long runner. Moderno ed efficiente, il motore diesel, grazie all’ottimale bilanciamento tra emissioni e consumi e tutto il piacere di guida tipicamente Alfa Romeo, risponde alle esigenze dei fleet manager e degli utilizzatori chiamati ad affrontare lunghe percorrenze.

Un progetto sviluppato anche per supportare il valore residuo
Il progetto di Tonale è stato sviluppato per avere valori residui importanti: la prima C-SUV del marchio Alfa Romeo è nata con l’intento di garantire il miglior posizionamento sul mercato in questo ambito, al di là della motorizzazione prescelta. Non solo: debutta in esclusiva mondiale il certificato digitale NFT (Non-Fungible-Token), un registro digitale secretato e non modificabile sul quale vengono riportate le principali informazioni su ogni singola Tonale, dalla manutenzione eseguita, ai km percorsi, fino agli eventuali incidenti subiti. Una novità assoluta che sottolinea il carattere innovativo di Alfa Romeo e contribuisce a posizionare Tonale ai vertici del segmento, con elevati benefici in termini di valore residuo che influenzano positivamente i canoni di noleggio.

Logica di gamma per soddisfare ogni tipo di clientela
Alfa Romeo Tonale offre una logica di gamma capace di soddisfare le necessità di ogni cliente e rendere ancora più semplice la configurazione. Sono infatti disponibili tre allestimenti – Super, Sprint e Ti – ciascuno con una caratterizzazione ben definita. Si parte dal trim Super, la porta di ingresso all’esperienza unica Alfa Romeo, passando per l’allestimento Sprint, che include numerosi optional dalla forte connotazione sportiva. Fino ad arrivare all’allestimento Ti, che esalta le doti di eleganza ed il carattere distintivo di Tonale, per i clienti che desiderano il massimo in termini di esclusività e di contenuti di serie.

Nasce la ID.4 Pro 4MOTION


La Volkswagen aggiunge un’altra versione a trazione integrale alla gamma del SUV completamente elettrico ID.4: la ID.4 Pro 4MOTION. Questa variante ha una potenza di sistema di 195 kW (265 CV) e offre una maggiore trazione sul bagnato, sulla neve e sui terreni sconnessi. In precedenza, solo l’ammiraglia sportiva ID.4 GTX 4MOTION era disponibile in versione a trazione integrale. Le prevendite per la nuova versione a trazione integrale sono aperte, il prezzo di listino in Italia parte da 56.500 Euro. Inoltre, la ID.4 GTX e la ID.5 GTX acquisiscono la dicitura 4MOTION e sono ora dotate di un equipaggiamento di serie ancora più completo, oltre a sfoggiare all’interno nuovi accenti di design in nero e rosso.

Grazie a un secondo motore elettrico sull’asse anteriore, la nuova variante ID.4 Pro 4MOTION trasferisce la sua potenza alla strada attraverso un sistema di trazione integrale. In Italia, la ID.4 Pro 4MOTION da 195 kW (265 CV) ha un prezzo di listino da 56.500 Euro.

La tecnologia integrale della ID.4 Pro 4MOTION migliora la trazione e consente quindi di ottenere una dinamica di guida ancora più appagante. Il nuovo modello con sistema di trazione integrale a due motori è anche un potente veicolo da traino ed è quindi un partner affidabile per piccoli rimorchi da trasporto o da barca. Grazie al sistema di trazione integrale, il peso massimo rimorchiabile dell’ID.4 Pro 4MOTION aumenta di 200 chilogrammi, passando a 1.400 chilogrammi per una pendenza dell’8% (frenata) rispetto alla versione Pro Performance.

Il sistema di trazione integrale a due motori dell’ID.4 Pro 4MOTION
I due motori elettrici del nuovo modello 4MOTION hanno una potenza complessiva di 195 kW (265 CV) e spingono la ID.4 da 0 a 100 km/h in 6,9 secondi. La potenza motrice principale è fornita dal motore sincrono a magneti permanenti sull’asse posteriore, che eroga una potenza di 150 kW. Ha una disposizione assiale parallela con un pulse inverter e un cambio a una velocità. I vantaggi del motore sincrono sono l’elevata densità di potenza, l’alta efficienza e la potenza costante in un ampio intervallo di giri. L’asse anteriore è azionato da un motore asincrono, anch’esso dotato di pulse inverter. Questo motore eroga una potenza di 80 kW. I motori asincroni sono caratterizzati da una capacità di sovraccarico di breve durata e da basse perdite per trascinamento. Sono quindi ideali per l’utilizzo come unità booster da attivare temporaneamente.

La ID.4 Pro 4MOTION è dotata di una batteria da 77 kWh (netti) e ha un’autonomia fino a 514 chilometri (WLTP). La velocità massima è limitata a 180 km/h come per la ID.4 GTX 4MOTION. Come per le altre versioni della ID.4, la capacità di ricarica massima è di 135 kW. In una stazione di ricarica, la batteria ad alto voltaggio può essere caricata dal 5 all’80% di livello di carica (SOC) in 36 minuti, offrendo così un’autonomia di ulteriori 337 chilometri (WLTP).

La ID.4, lunga 4,58 metri, utilizza la piattaforma modulare di trazione elettrica MEB della Volkswagen. Grazie all’efficiente architettura, lo spazio disponibile all’interno è al livello dei SUV convenzionali della categoria superiore. A seconda della posizione degli schienali dei sedili posteriori, il bagagliaio ha una capacità da 543 a 1.575 litri.

Le novità per la gamma GTX
La sigla GTX della Volkswagen è sinonimo di modelli sportivi di alta gamma della famiglia ID. I modelli ID.4 GTX e ID.5 GTX con trazione integrale a doppio motore saranno ora dotati di un equipaggiamento di serie ancora più completo per rafforzare il loro posizionamento. Inoltre, offrono un’anticipazione del look degli altri modelli GTX con nuovi accenti di design in nero e rosso. In futuro, ogni serie ID. avrà il suo modello GTX.

La dicitura delle versioni GTX viene arricchita dalla sigla 4MOTION, analogamente al resto della gamma Volkswagen, evidenziando in modo ancora più marcato l’importante presenza della trazione integrale. Gli interni di queste versioni godono inoltre di una evoluzione significativa nello stile grazie alla variazione della colorazione di plancia e pannelli porta in Nero Soul, con le tipiche cuciture a contrasto rosse. I vetri posteriori oscurati entrano a far parte dell’allestimento standard, rendendo gli esterni delle versioni GTX 4MOTION ancora più sportivi.

La Way to Zero della Volkswagen
Dopo il lancio commerciale nella primavera del 2021, la ID.4 è diventata rapidamente un successo. La Volkswagen ha consegnato oltre 30.000 unità solo nel primo trimestre del 2022: ciò significa che un veicolo completamente elettrico Volkswagen su due è una ID.4. Nel 2021 sono stati consegnati complessivamente 163.000 veicoli in tutto il mondo, rendendo l’ID.4 il veicolo elettrico più venduto sia dal marchio Volkswagen sia dal Gruppo Volkswagen.

Con i modelli completamente elettrici prodotti a Zwickau e a Emden (Germania), la Volkswagen consegna ai propri Clienti solo veicoli prodotti in modo neutrale dal punto di vista delle emissioni di CO2 lungo l’intera catena di fornitura e produzione.
La produzione di CO2 viene evitata o ridotta il più possibile nel processo di produzione e le emissioni inevitabili vengono compensate da misure di protezione del clima.
Inoltre, se i modelli ID. vengono ricaricati con energia elettrica prodotta in modo sostenibile, rimangono neutrali dal punto di vista climatico anche su strada.

domenica 10 luglio 2022

Citroen presenta la C4 X


Citroën offre ai clienti una nuova proposta elegante, attraente e accessibile, in alternativa ai tradizionali modelli di berlina e SUV di medie dimensioni.
Combina l’eleganza tipica di una silhouette Fastback con l’aspetto moderno di un SUV e, con i suoi 4,60 m di lunghezza, la raffinatezza senza tempo di una spaziosa 4 porte.
Questa nuova offerta nella gamma Citroën, posizionata tra C4 e l’ammiraglia C5 X, contribuirà in modo significativo alla crescita commerciale di Citroën e alla sua espansione nei mercati EMEA e internazionali.
Un nuovo livello di connettività è proposto grazie all’intuitiva interfaccia di infotainment MyCitroën Drive Plus di nuova generazione, inaugurata su Nuova Citroën C5 X.
Contribuirà inoltre all’accelerazione verso la transizione energetica con ë-C4 X, seducente abbinamento tra design, comfort e spazio a bordo, con un’alimentazione completamente elettrica e zero emissioni, senza pari sul mercato.
Nuova ë-C4 X offre un’autonomia fino a 360 km nel ciclo WLTP, motore elettrico da 100 kW e 136 CV e ricarica rapida di 100 km in 10 min con Corrente Continua a 100kW.
Ideale per i clienti alla ricerca di un design esclusivo, offre un’eccellente abitabilità ed un’esperienza rilassante per tutti i passeggeri, grazie all’eccezionale spazio per le gambe in seconda fila, al capiente bagagliaio da 510 litri e alla motorizzazione elettrica che garantisce l’accesso alle aree urbane 24 h su 24 e 7 giorni su 7, nel silenzio e in assenza di vibrazioni.
Il massimo comfort è garantito dall’esclusivo programma Citroën Advanced Comfort, in particolare con i sedili Advanced Comfort e le sospensioni con Progressive Hydraulic Cushions®.
Le motorizzazioni disponibili (in base ai mercati) comprendono per C4 X efficienti motori benzina PureTech e diesel BlueHDi, oltre alla motorizzazione elettrica per ë-C4 X, proposta in molti mercati europei come offerta esclusiva.
Citroën offre ai clienti una nuova proposta elegante, attraente e accessibile, in alternativa ai tradizionali modelli di berlina e SUV di medie dimensioni.
Combina l’eleganza tipica di una silhouette Fastback con l’aspetto moderno di un SUV e, con i suoi 4,60 m di lunghezza, la raffinatezza senza tempo di una spaziosa 4 porte.
Questa nuova offerta nella gamma Citroën, posizionata tra C4 e l’ammiraglia C5 X, contribuirà in modo significativo alla crescita commerciale di Citroën e alla sua espansione nei mercati EMEA e internazionali.
Un nuovo livello di connettività è proposto grazie all’intuitiva interfaccia di infotainment MyCitroën Drive Plus di nuova generazione, inaugurata su Nuova Citroën C5 X.
Contribuirà inoltre all’accelerazione verso la transizione energetica con ë-C4 X, seducente abbinamento tra design, comfort e spazio a bordo, con un’alimentazione completamente elettrica e zero emissioni, senza pari sul mercato.
Nuova ë-C4 X offre un’autonomia fino a 360 km nel ciclo WLTP, motore elettrico da 100 kW e 136 CV e ricarica rapida di 100 km in 10 min con Corrente Continua a 100kW.
Ideale per i clienti alla ricerca di un design esclusivo, offre un’eccellente abitabilità ed un’esperienza rilassante per tutti i passeggeri, grazie all’eccezionale spazio per le gambe in seconda fila, al capiente bagagliaio da 510 litri e alla motorizzazione elettrica che garantisce l’accesso alle aree urbane 24 h su 24 e 7 giorni su 7, nel silenzio e in assenza di vibrazioni.
Il massimo comfort è garantito dall’esclusivo programma Citroën Advanced Comfort, in particolare con i sedili Advanced Comfort e le sospensioni con Progressive Hydraulic Cushions®.
Le motorizzazioni disponibili (in base ai mercati) comprendono per C4 X efficienti motori benzina PureTech e diesel BlueHDi, oltre alla motorizzazione elettrica per ë-C4 X, proposta in molti mercati europei come offerta esclusiva.

Citroën svela oggi Nuova C4 X e Nuova ë-C4 X Elettrica, caratterizzate da un design unico ed elegante pensato per i clienti alla ricerca di un’alternativa attraente alle offerte di berline due volumi e dei SUV nel mercato delle vetture di media dimensione.

In linea con Nuova Citroën C5 X, il design delle Nuove ë-C4 X e C4 X osa sfidare le definizioni tradizionali delle carrozzerie delle vetture compatte per offrire ai clienti qualcosa di innovativo e distintivo: un design che combina l’eleganza tipica di una silhouette Fastback con l’aspetto moderno di un SUV e l’intramontabile raffinatezza e lo spazio a bordo di una 4 porte.

I clienti di Nuova Citroën C4 X e Nuova Citroën ë-C4 X Elettrica potranno beneficiare anche dell’interfaccia di infotainment di nuova generazione di Citroën, MyCitroën Drive Plus, un pacchetto completo dedicato alla connettività e ai servizi connessi.

Protagonista della transizione energetica, Citroën fa una scelta coraggiosa e intende offrire solamente il modello elettrico ë-C4 X in molti dei suoi mercati europei, in cui le vendite di veicoli elettrificati sono già più mature.

Con il suo propulsore da 100 kW e un’autonomia fino a 360 km nel ciclo WLTP, Nuova ë-C4 X sarà l’unica vettura completamente elettrica a offrire questa combinazione di design, comfort e spaziosità tipica del mercato tradizionale delle vetture medie. Grazie all’ampio bagagliaio da 510 litri, sarà la compagna ideale per gli spostamenti quotidiani in città, ad esempio per gli autisti professionisti o le società di noleggio privato.

I clienti che prediligono una motorizzazione termica efficiente, nei mercati internazionali e in alcuni Paesi europei, potranno scegliere, per Nuova C4 X, tra gli efficienti motori benzina PureTech oppure diesel BlueHDi.

I nuovi modelli ë-C4 X e C4 X saranno prodotti esclusivamente in Europa per tutti i mercati presso lo stabilimento Stellantis di Villaverde (vicino a Madrid, Spagna) e le vendite inizieranno gradualmente a partire dall’autunno 2022.

01. DESIGN UNICO E DISTINTIVO

Nuove C4 X e ë-C4 X appartengono chiaramente famiglia di prodotti Citroën di ultima generazione e offrono uno stile inedito, originale ed esclusivo per i clienti alla ricerca di un’alternativa elegante alla miriade di berline e SUV già disponibili.

Con una lunghezza di 4.600 mm, Nuove ë-C4 X e C4 X si inseriscono perfettamente nella gamma Citroën posizionandosi tra la C4 due volumi, lunga 4.360 mm, e Nuova C5 X, lunga 4.800 mm. Il passo di 2,67 m è identico a quello di Citroën C4 due volumi (entrambe sono basate sulla piattaforma CMP).

Con un coefficiente di resistenza aerodinamica di appena Cx 0,29, l’efficienza aerodinamica è stata ottimizzata grazie a una linea del tetto pulita e scattante, a tutto vantaggio dell’autonomia e dell’efficienza dei consumi: Nuova ë-C4 X Elettrica raggiunge un’autonomia fino a 360 km nel ciclo WLTP.

Vista lateralmente, la dinamica linea del tetto si sviluppa con fluidità dalla parte superiore del parabrezza fino al pannello superiore del portellone posteriore per creare una silhouette di tipo Fastback, decisamente affusolata e aerodinamica mentre lo sbalzo posteriore nasconde abilmente la lunghezza necessaria per includere l’ampio bagagliaio da 510 litri.

Il pannello del portellone posteriore, che si ripiega verso il paraurti, è pulito e lineare, con uno spoiler discreto, integrato nella parte superiore, e accoglie il logo in lettere di Citroën al centro. Il pannello degrada leggermente verso la parte anteriore della vettura, rafforzando l’aspetto prestigioso del design posteriore e accentuando il carattere energico e scattante della vettura.

I nuovi e distintivi gruppi ottici posteriori a LED riprendono la firma luminosa anteriore. Sono posizionati su entrambi i lati dell’apertura del bagagliaio e ne seguono le linee scolpite, estendendosi negli angoli e lungo i lati dell’auto. Terminano a forma di freccia verso la porta posteriore, esaltando ulteriormente la silhouette dinamica.

Sotto l’apertura del bagagliaio, l’esclusivo paraurti posteriore ospita un incavo centrale per la targa, mentre la parte inferiore del paraurti è rifinita in nero opaco per garantire protezione e resistenza. Gli inserti nero lucido aggiungono rilievo ed eleganza, mentre le caratteristiche prese d’aria dinamiche esterne richiamano la robustezza di SUV C5 Aircross.

Le grandi ruote, dal diametro di 690 mm, abbinate a uno sbalzo anteriore corto, conferiscono un assetto rialzato che garantisce una posizione di guida più alta, offrendo al conducente una sensazione di sicurezza. I profili dei passaruota nero opaco e le parti inferiori della carrozzeria con Airbump® e inserti colorati amplificano un senso di forza e protezione.

Il frontale presenta la caratteristica identità stilistica di Citroën dal design deciso e distintivo, dalle linee arrotondate. Il cofano alto e orizzontale è caratterizzato da alcune parti rientranti concave e i caratteristici chevron cromati si estendono su tutta la larghezza della carrozzeria prolungandosi fino ai gruppi ottici, disposti su due livelli, con tecnologia di illuminazione Citroën LED Vision che rafforza il DNA high-tech della vettura e garantisce la massima visibilità.

La protezione inferiore nera opaca del paraurti anteriore è collegata agli elementi di protezione laterali e posteriori, mentre le griglie delle prese d’aria utilizzano un motivo a “macro chevron” simile a quello inaugurato sulla Concept 19-19 e visto sui modelli più recenti. La griglia inferiore esagonale è affiancata su entrambi i lati da fari fendinebbia dal profilo distintivo.

02. CONNETTIVITÀ DI NUOVA GENERAZIONE

Nuove ë-C4 X e C4 X beneficiano dell’interfaccia di infotainment di nuova generazione di Citroën, apparsa per la prima volta sulla recentissima ammiraglia Nuova Citroën C5 X.

My Citroën Drive Plus

Questa nuova interfaccia altamente intuitiva utilizza un Touch Pad HD da 10 pollici e può essere completamente personalizzata dai clienti attraverso un sistema di “widget”. Molto diffusi su smartphone e tablet touchscreen, i Widget offrono un modo rapido per consultare le applicazioni e i contenuti sul Touch Pad del veicolo.

La nuova interfaccia è inoltre dotata di Natural Voice Recognition (sistema di riconoscimento vocale naturale), una sorta di assistente digitale che può essere “attivato” dagli occupanti del veicolo con il comando “Ciao Citroën”, comprende ciò che viene detto, risponde alle loro domande ed esegue i loro comandi vocali. Il sistema è in grado di comprendere 20 lingue, di fornire un feedback visivo e di rispondere a molti comandi per i sistemi di bordo del veicolo, come il climatizzatore, i supporti audio, il telefono e i servizi vocali connessi.

Grazie alla gestione avanzata dei profili (Advanced Profile Management), il sistema è in grado di memorizzare fino a 8 profili, ciascuno dei quali può essere associato a due smartphone, e il sistema identifica in modalità wireless i profili degli smartphone quando entrano nell’auto. Il sistema è inoltre dotato di un servizio di aggiornamento delle mappe in tempo reale tramite TomTom (Over-The-Air Map Update), grazie al quale le mappe di navigazione vengono aggiornate automaticamente ogni mese per garantire che il sistema fornisca sempre le informazioni più recenti ai conducenti. Questo servizio viene fornito gratuitamente per tre anni.

I veicoli sono dotati fino a quattro prese USB per ricaricare facilmente un telefono o un tablet: due nella parte inferiore della console centrale e due nella sua parte posteriore, per facilitarne l’accesso ai passeggeri dei sedili posteriori. In ogni caso, sono presenti una presa USB tipo A e una presa USB tipo C.

SERVIZI CONNESSI

Per ulteriore comfort e sicurezza, è disponibile un pacchetto di Citroën Connect Services che completa l’interfaccia MyCitroën Drive Plus:

My Citroën: l’applicazione che permette di essere collegati al veicolo attraverso il proprio smartphone. I clienti di Nuova ë-C4 X potranno ad esempio verificare il livello di ricarica della batteria e l’autonomia disponibile, oltre che programmare e monitorare il processo di ricarica oppure programmare il precondizionamento dell’abitacolo della vettura.

MyCitroën Assist: offre una grande serenità grazie alle chiamate di emergenza gratuite geolocalizzate e a un servizio di assistenza a cui i clienti possono accedere 24 ore su 24, 7 giorni su 7, senza abbonamento. In caso di incidente con attivazione degli airbag, MyCitroën Assist invia automaticamente una notifica ai servizi di emergenza più vicini, in modo da poter inviare i soccorsi. Il sistema può essere attivato anche manualmente premendo il pulsante rosso “SOS” del veicolo. Inoltre, Citroën può chiamare il conducente se viene rilevato un problema tecnico o se è necessario effettuare la manutenzione, e premendo il pulsante nero dell’assistenza stradale, il conducente può richiedere assistenza o un servizio di soccorso stradale.

MyCitroën Drive: fornisce informazioni sul traffico in tempo reale grazie a TomTom Traffic, compresa la posizione dei punti di interesse, le previsioni meteo e la posizione e i prezzi delle stazioni di servizio e dei parcheggi. I conducenti apprezzeranno anche gli avvisi visivi e acustici sulle zone di pericolo. Il sistema è ulteriormente migliorato su Nuova ë-C4 X per includere l’ubicazione delle stazioni di ricarica elettrica, la pianificazione del viaggio e una rappresentazione visiva del raggio di azione in base al livello di carica.

MyCitroën Play: consente al conducente e ai passeggeri di utilizzare le applicazioni preferite dello smartphone senza correre rischi. Il servizio offre connettività wireless ed è compatibile con Apple CarPlay (compreso il controllo vocale SIRI) e Android Auto. Le app compatibili sono visualizzate direttamente sullo schermo dell’interfaccia centrale, in modo da potervi accedere in tutta sicurezza senza distogliere lo sguardo dalla strada.

03. COMFORT, RAFFINATEZZA E SPAZIO

All’interno di Nuove Citroën ë-C4 X e C4 X, il conducente e i passeggeri godranno di una sensazione di serenità, comfort e spazio senza pari grazie all’esperienza Advanced Comfort di Citroën.

Ciò è particolarmente evidente quando si viaggia sui sedili posteriori, grazie all’eccezionale spazio per le ginocchia in seconda fila, pari a 198 mm, e allo schienale posteriore più reclinato (27 gradi), mentre la larghezza esterna di 1.800 mm consente a tre persone di sedere comodamente fianco a fianco, con una larghezza totale per le spalle di 1.366 mm e per i gomiti di 1.440 mm.

UN BAGAGLIAIO SPAZIOSO

Il design unico di Nuove Citroën ë-C4 X e C4 X ha permesso all’equipe di progettazione di creare un impressionante vano bagagli extra-large che offre 510 litri di spazio utile. Questa caratteristica sarà particolarmente apprezzata dai clienti business o dalle flotte di noleggio privato e con autista, che necessitano di uno spazio per i bagagli separato dall’abitacolo, e amplifica la sensazione di “limousine” per i passeggeri che viaggiano sui sedili posteriori.

Mentre la linea del tetto scorre fluida e continua dalla parte anteriore a quella posteriore, le cerniere sotto il lunotto consentono apertura molto ampia del cofano del bagagliaio, per un facile accesso. All’interno del bagagliaio, il fondo piatto offre una larghezza massima di 1.010 mm tra i passaruota e una lunghezza massima di 1.079 mm. L’inserimento e l’estrazione di valigie e bagagli di grandi dimensioni è facilitata grazie ad un’altezza di ingresso di 745 mm e un’altezza di uscita di 164 mm dal fondo piatto. L’altezza di ingresso per gli oggetti è di 445 mm (tra la soglia di carico e la parte superiore dell’apertura del bagagliaio), mentre sotto la cappelliera è disponibile un generoso spazio di 565 mm. Anche l’ampiezza del vano di carico è molto generosa: misura 875 mm a 200 mm sopra la soglia di carico e aumenta a 885 mm tra le cerniere a “collo d’anatra” del portellone.

Lo spazio aggiuntivo sotto il fondo del bagagliaio consente di trasportare altri oggetti e di alloggiare in modo ordinato i cavi di ricarica in Nuova ë-C4 X. Anche gli schienali dei sedili posteriori si ripiegano in avanti per offrire una maggiore capacità di carico e un vano porta-sci nel bracciolo ribaltabile consente di caricare oggetti particolarmente lunghi.

PROGRAMMA Citroën Advanced Comfort:

Ogni volta che i conducenti e i passeggeri salgono a bordo di Nuove Citroën ë-C4 X e C4 X, possono vivere un’esperienza di comfort assoluto, priva di stress e rilassante grazie al programma Citroën Advanced Comfort, un approccio attento e razionale per fornire la migliore sensazione di benessere possibile a tutti i passeggeri.

Il programma comprende tutti gli aspetti dell’esperienza a bordo di un’automobile, dal ‘comfort di guida’, per semplificare la vita al volante, al ‘comfort di viaggio’, per agevolare l’uso dello spazio e l’accesso ai vani portaoggetti, e ancora dal ‘comfort di utilizzo’, che rende semplice e intuitivo l’utilizzo delle tecnologie e delle funzioni del veicolo, senza dimenticare il ‘comfort mentale’, che punta a creare un’atmosfera calma e rilassante per tutti.

I sedili Advanced Comfort, un’esclusiva della Marca, completano il programma Citroën Advanced Comfort a bordo delle Nuove ë-C4 X e C4 X. Ampi e accoglienti, sono dotati di una speciale schiuma rinforzata di 15 mm e offrono una combinazione unica di comfort visivo, posturale e dinamico. Gli occupanti si sentiranno come in una comoda poltrona, molto ben sostenuti e isolati dal rumore e dalle irregolarità della strada. La schiuma ad alta densità nella parte centrale dei sedili assicura un comfort ottimale, soprattutto nei lunghi viaggi, che si mantiene nel tempo riducendo ogni effetto di cedimento o invecchiamento dei sedili.

Il massimo comfort posturale è importante, soprattutto nei lunghi viaggi, per questo gli ampi schienali dei sedili anteriori di Nuove ë-C4 X e C4 X sono dotati di un supporto rinforzato, con regolazione lombare e in altezza, oltre alla possibilità di regolazione elettrica per il sedile del guidatore.

Gli ampi sedili posteriori possono essere riscaldati, così come i sedili anteriori che sono dotati anche di una funzione massaggio che aumenta ulteriormente la sensazione di benessere.

A seconda dell’allestimento, sarà disponibile un elegante ambiente interno in Alcantara, morbido al tatto e che aumenta ulteriormente la sensazione di comfort e la percezione di qualità dell’abitacolo.

SOSPENSIONI PROGRESSIVE HYDRAULIC CUSHIONS®

Invisibile al conducente e ai passeggeri, ma indispensabile per il comfort di guida degli occupanti di Nuove ë-C4 X e C4 X, l’innovativo ed esclusivo sistema di sospensioni con Progressive Hydraulic Cushions® (Smorzatori Idraulici Progressivi®).

Il sistema utilizza due fine corsa idraulici, uno per l’estensione e l’altro per la compressione, che lavorano in combinazione con l’ammortizzatore e la molla, al posto dei tradizionali fine corsa meccanici.

La sospensione lavora in due tempi, in funzione delle sollecitazioni. In caso di compressioni ed estensioni leggere, molle e ammortizzatori controllano insieme i movimenti verticali senza sollecitare gli smorzatori idraulici. La presenza di questi smorzatori ha permesso agli ingegneri di Citroën di conferire maggiore libertà di escursione al veicolo ed ottenere il tanto apprezzato effetto “tappeto volante”, che dà la sensazione che la vettura sorvoli le imperfezioni del fondo stradale.

In caso di compressioni ed escursioni più importanti, molle e ammortizzatori lavorano insieme agli smorzatori idraulici che rallentano il movimento in modo progressivo per evitare i bruschi arresti di fine corsa. Lo smorzatore idraulico assorbe e dissipa l’energia immagazzinata, contrariamente al tradizionale fine corsa meccanico, che assorbe l’energia ma ne restituisce una parte. Non ci sono dunque fenomeni di rebound e i passeggeri sono perfettamente isolati dalla strada.

LA TEMPERATURA IDEALE

Un fattore importante che influenza il comfort del guidatore e degli occupanti, soprattutto a bordo delle spaziose Nuove ë-C4 X e C4 X, è la temperatura interna.

Per garantire il comfort di tutti gli occupanti anche nelle condizioni più estreme, è disponibile un pacchetto completo di climatizzazione. Include un sistema di climatizzazione automatica bizona con due comandi per facilitarne l’uso, oltre a sedili anteriori e posteriori riscaldati, parabrezza riscaldato e volante riscaldato. I passeggeri in seconda fila potranno inoltre controllare il flusso d’aria attraverso le bocchette situate nella parte posteriore della console centrale.

LUCE E TRANQUILLITÀ

La luminosità e l’atmosfera interna accuratamente ottimizzate renderanno perfetto ogni viaggio a bordo delle Nuove ë-C4 X e C4 X. A bordo, si percepisce immediatamente un’atmosfera tranquilla e positiva, grazie a materiali accoglienti e a un’ampia superficie vetrata, compresi i terzi vetri posteriori. Il rivestimento del padiglione tetto e dei montanti interni di colore chiaro aggiunge ulteriore luminosità e calore.

È disponibile anche un ampio tetto panoramico apribile elettricamente. È stato progettato per preservare lo spazio per la testa degli occupanti posteriori e illuminare l’abitacolo, ed è dotato di una tendina parasole per un controllo ottimale.

Di notte, l’atmosfera dell’abitacolo è altrettanto piacevole e rassicurante, grazie all’illuminazione ambientale a LED del quadro strumenti digitale, che si abbina alla retroilluminazione bianca delle funzioni di guida e di comfort di bordo e alle luci interne anteriori e posteriori.

PRATICI VANI PORTAOGGETTI OVUNQUE

Per soddisfare le aspettative dei clienti e degli occupanti dei veicoli di oggi, Citroën ha prestato particolare attenzione a massimizzare lo spazio dedicato ai vani portaoggetti, al di là dell’ampio bagagliaio. Fino a 16 vani aperti o chiusi possono aggiungere un volume totale di 39 litri e sono stati tutti progettati per garantire la praticità e la facilità di utilizzo quotidiano.

I passeggeri anteriori possono accedere allo Smart Pad Support™ di Citroën, un sistema di supporto a scomparsa integrato direttamente nella plancia e progettato per contenere un tablet. Robusto, sicuro e funzionale, consente al passeggero anteriore di sfruttare al meglio il tempo trascorso in viaggio. Al di sotto di questo sistema si trova un ampio cassetto estraibile con apertura ammortizzata. È dotato di uno specifico rivestimento antiscivolo che consente di riporre in modo facile e sicuro oggetti personali di valore e fragili. Anche l’ampio vano portaoggetti sotto il cassetto dispone di apertura ammortizzata.

La console centrale, alta e larga, è stata progettata per massimizzare lo spazio a disposizione per riporre gli oggetti, grazie a un’ampia area nella parte anteriore. È dotata di uno sportello divisorio antiscivolo che consente di nascondere alcuni oggetti e di tenerne altri a portata di mano.

La console centrale è provvista di un’area di ricarica wireless aperta per gli smartphone, che ospita anche due prese USB, di cui una di tipo C. Nella parte inferiore, davanti al selettore del cambio, si trova un alloggiamento per riporre vari oggetti di piccole dimensioni. È presente anche un ampio vano portaoggetti centrale con apertura scorrevole, sotto il quale si trovano due portabicchieri, oltre a un ampio vano portaoggetti sotto il bracciolo centrale anteriore scorrevole.

I passeggeri posteriori possono rilassarsi o lavorare, grazie all’accesso ai portabicchieri e all’alloggiamento per riporre piccoli oggetti, come le penne, nel bracciolo centrale del sedile posteriore. Sullo schienale dei sedili anteriori sono presenti utili tasche portadocumenti, mentre tutti i passeggeri hanno accesso ad ampi e profondi vani portaoggetti nelle portiere.

04. NUOVA Ë-C4 X ELETTRICA: LA SERENITA’ IN ELETTRICO CON UN DESIGN UNICO

Grazie al suo design originale che riesce a coniugare diversi elementi stilistici, Nuova ë-C4 X si distingue nel segmento delle vetture compatte tradizionali. Oltre a essere l’unica vettura a fondere l’eleganza tipica di una silhouette Fastback con le caratteristiche stilistiche di un robusto SUV e la raffinatezza di una 4 porte, è anche l’unica che aggiunge la silenziosità e la serenità di una guida completamente elettrica a un prezzo accessibile. Ovunque si desideri andare, e a prescindere dalle limitazioni di accesso dovute alle normative sulle emissioni, Nuova ë-C4 X permette di guidare quotidianamente in modalità completamente elettrica, e a emissioni zero.

È significativo che molti mercati europei (Austria, Belgio, Germania, Lussemburgo, Paesi Bassi, mercati nordici e baltici, Portogallo e Regno Unito) offriranno esclusivamente Nuova ë-C4 X elettrica, mentre altri mercati europei e quelli del Medio Oriente e dell’Africa offriranno sia Nuova ë-C4 X che Nuova C4 X con alimentazione benzina o diesel.

Che si tratti di guidare o di essere guidati, il silenzio quasi assoluto e la fluidità di marcia della vettura saranno fonte di sollievo per gli occupanti, grazie all’innovativo ed efficace sistema di sospensioni di Citroën, ai morbidi sedili Advanced Comfort, all’assenza di rumori e vibrazioni del motore nell’ampio abitacolo e all’ergonomia e alla facilità di utilizzo delle interfacce e dei servizi connessi.

Quello che viene definito “ë-Comfort” è l’impegno di Citroën nei confronti dei suoi clienti per offrire una guida elettrica a

zero emissioni di CO2, in risposta alle loro aspettative ambientali ed ecologiche. Durante i viaggi, questo si traduce in una totale assenza di rumori e di emissioni nocive nell’ambiente, oltre che in una coppia immediatamente disponibile per una guida dinamica e piacevole senza vibrazioni, strappi e cambi di marcia. Inoltre, i clienti beneficiano di servizi programmabili a distanza (e-services) per una maggiore tranquillità e una riduzione dei costi di manutenzione, per minimizzare il costo di possesso.

POTENZA E AUTONOMIA CON ZERO EMISSIONI

Con la sua forma elegante e aerodinamica, l’efficiente propulsore elettrico a zero emissioni di Nuova ë-C4 X offre un’impressionante autonomia fino a 360 km nel ciclo WLTP abbinata a prestazioni silenziose e piacere di guida.

Il propulsore elettrico da 100 kW è potente, con 136 CV e 260 Nm di coppia immediatamente disponibile un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 9,5 secondi in modalità Sport e una velocità massima di 150 km/h. La batteria da 50 kWh è agli ioni di Litio ad alta tensione da 400 V.

Il sistema di frenata rigenerativa consente al conducente di ricaricare parzialmente la batteria e di aumentare l’autonomia durante la guida amplificando la decelerazione dell’auto senza premere il pedale del freno, recuperando l’energia che altrimenti andrebbe persa.

Sono disponibili tre modalità di guida: Eco, Normal o Sport, attivabili tramite il selettore di modalità sulla console centrale.

Per una maggiore tranquillità, la garanzia della batteria è di otto anni o 160.000 km per il 70% della capacità di ricarica.

Nuova ë-C4 X è ideale per i clienti che desiderano un’alimentazione elettrica a zero emissioni con un’autonomia utilizzabile in una vettura a 4 porte, elegante, spaziosa e compatta, un’alternativa rispetto a SUV e crossover a due volumi dalle forme meno affusolate. Sarà particolarmente apprezzata dai drivers professionisti e da parte dei servizi di noleggio con conducente che devono operare in città e nelle zone extraurbane, in cui le restrizioni sulle emissioni dei veicoli sono sempre più severe.

RICARICA FACILE E OTTIMIZZATA

La ricarica di Nuova Citroën ë-C4 X Elettrica è semplice e può essere effettuata durante i viaggi, presso le stazioni di ricarica pubbliche, oppure a casa. In ogni caso, il tempo di ricarica è ottimizzato:

Presso una colonnina di ricarica pubblica, di tipo Fast Charge a corrente continua da 100 kW (modalità 4), la batteria viene ricaricata al ritmo di circa 10 km/min, un riferimento nel segmento, con l’80% della ricarica completata in 30 minuti.
Nella modalità 3, da una Wallbox 32 A, la ricarica della batteria viene completata in 7 ore e 30 minuti con caricabatteria standard monofase e addirittura in 5 ore con caricabatteria opzionale trifase da 11 kW .
Da casa e per esigenze occasionali, la batteria può essere ricaricata tramite una normale presa domestica (modalità 2).
Per semplificare la vita degli utenti dei veicoli elettrici, Citroën offre una soluzione “one-stop shop” per l’installazione della Wallbox a casa. La gestione della ricarica è semplice e può essere programmata per sfruttare le tariffe più basse dell’elettricità in determinate fasce orarie. L’orario di inizio della ricarica può essere preimpostato utilizzando l’interfaccia MyCitroën Drive Plus dell’auto oppure la app MyCitroën.

L’inserimento della presa, presente a bordo della vettura, è facilissimo grazie al portellino di ricarica ergonomico, mentre il cavo o i cavi possono essere riposti sotto il pianale del bagagliaio. Un indicatore colorato all’interno del portellino di ricarica consente agli utenti di monitorare il processo, che può essere seguito anche sulla app MyCitroën.

IntERAZIONE INTUITIVA PER LA MASSIMA SERENITÀ

Il legame tra l’automobilista e il suo veicolo elettrificato è molto forte, per questo Citroën ha semplificato l’interazione necessaria per renderla facile, gratificante e naturale nell’uso quotidiano, come qualsiasi altra tecnologia utilizzata a casa.

Citroën garantisce ai clienti dei suoi veicoli elettrici l’accesso a interfacce operative chiare e intuitive, facili da leggere, da capire e da utilizzare. Il conducente ha a disposizione schermate specifiche sul quadro strumenti digitale per visualizzare lo stato della batteria o l’autonomia, oltre alla scelta se visualizzare l’indicatore di potenza, il flusso di energia oppure il consumo di comfort termico. Quest’ultimo mostra l’impatto del riscaldamento del veicolo e del comfort termico sul consumo energetico.

Accessibili direttamente tramite un pulsante sulla console centrale o sull’interfaccia del Touch Pad HD da 10 pollici, alcune schermate specifiche mostrano lo stato di funzionamento del sistema o le impostazioni per la ricarica programmata della batteria. Quando il veicolo è in carica, è possibile visualizzare sullo schermo il tempo rimanente per raggiungere la ricarica completa, l’autonomia recuperata o la percentuale di ricarica raggiunta.

05. MOTORI MODERNI ED EFFICIENTI PER NUOVA CITROËN C4 X

Nuova Citroën C4 X sarà venduta in mercati selezionati in Europa, Medio Oriente e Africa e in altri mercati Internazionali con motori termici Citroën collaudati, efficienti e prestazionali per soddisfare le esigenze di tutti.

A seconda del mercato, sono disponibili fino a tre combinazioni di motore e trasmissione Citroën PureTech 3 cilindri turbocompresso a iniezione diretta benzina:

PureTech 100 Stop & Start Euro 6.4, con cambio manuale a 6 rapporti
PureTech 130 Stop & Start Euro 6.4, con cambio automatico EAT8
PureTech 130 Euro 6.1, con cambio automatico EAT8 esclusivamente per il Medio Oriente, l’Africa e i mercati internazionali
In aggiunta, in alcuni mercati, Nuova C4 X sarà disponibile anche il più recente ed efficiente motore turbodiesel Citroën BlueHDi 130 Stop & Start Euro 6.4, abbinato al cambio automatico EAT8.

06. TECNOLOGIE AVANZATE DI ASSISTENZA ALLA GUIDA

Nuove Citroën ë-C4 X e C4 X si uniscono ai modelli di ultima generazione C4, SUV C5 Aircross e Nuova C5 X per offrire ai clienti una gamma davvero completa delle più recenti tecnologie di assistenza alla guida e di sicurezza.

Sono disponibili fino a 20 sistemi avanzati di assistenza alla guida Citroën per migliorare la sicurezza di guida e ridurre lo stress del conducente e dei passeggeri.

Le tecnologie Citroën sviluppate per migliorare la sicurezza alla guida comprendono:

Active Safety Brake: il sistema frena automaticamente il veicolo in caso di rischio di collisione individuando e analizzando gli ostacoli, fissi o mobili, i pedoni, i ciclisti e i veicoli, di giorno e di notte.
Collision Risk Alert and Post Collision Safety Brake: il dispositivo avvisa il conducente che il suo veicolo rischia di entrare in collisione con il veicolo che precede ed è attivo a partire da 30 km/h. Il Post Collision Safety Brake si inserisce automaticamente dopo una collisione, per evitare ulteriori movimenti del veicolo.
Highway Driver Assist: questo dispositivo di guida semiautonoma di livello 2 associa il Regolatore della velocità adattivo con funzione Stop & Go all’Avviso di superamento involontario della linea di carreggiata. Il conducente può delegare parzialmente la guida al veicolo, a condizione di rimanere concentrato sulla strada, tenendo le mani sul volante, secondo la legislazione vigente. Può riprendere il controllo della guida in qualunque momento.
Adaptive Cruise Control with Stop & Go (Regolatore della velocità adattativo con funzione Stop & Go): il sistema adatta automaticamente la velocità della vettura a quella del veicolo che precede, mantenendo automaticamente la distanza di sicurezza impostata in precedenza dal conducente. Se necessario, agendo sul freno e sull’acceleratore, il sistema può frenare completamente il veicolo e farlo poi ripartire in automatico, senza l’intervento del guidatore.
Sono inoltre disponibili: Sistema di sorveglianza dell’angolo morto, Avviso di superamento involontario della linea di carreggiata, Coffee Break Alert, Driver Attention Alert, Commutazione automatica degli abbaglianti e Riconoscimento esteso dei cartelli stradali.
L’insieme delle tecnologie Citroën progettate per aumentare il comfort e ridurre lo stress include:

Head-up display a colori: le informazioni essenziali per la guida (velocità, navigazione, ecc.) vengono proiettate a colori direttamente nel campo visivo del conducente, che può così concentrarsi sulla strada.
Telecamera di retromarcia with Top Rear vision: quando si inserisce la retromarcia, la telecamera mostra sul TouchPad la vista posteriore del veicolo, con ”marker” colorati che evidenziano la distanza da eventuali ostacoli, e un’immagine a 180° dell’area posta dietro al veicolo, con vista dall’alto.
Vision 360: Attivata automaticamente all’inserimento della retromarcia, o manualmente dal conducente, questa funzione fornice una video-assistenza per tutte le manovre a bassa velocità, offre una visione dall’alto della vettura e dell’ambiente circostante a 360° e la visione viene aggiornata man mano che il veicolo si sposta.
Sono disponibili anche: Proximity Keyless Access & Start, Park Assist, Hill Start Assist, Fari fendinebbia con funzione Cornering Light, Freno di stazionamento elettrico automatico, Sensori laterali di parcheggio e Controllo di stabilità del rimorchio (non disponibile per Nuova ë-C4 X).

Cupra Born: la prova


BRUNO ALLEVI. GROTTAMMARE – Cupra, marchio sportivo di casa Seat, presenta la sua prima vettura 100% elettrica, la Born. La macchina spagnola è disponibile con 1 motore elettrico da 204 o 231 cv, in allestimento Born, Born E-Boost.

Gli Esterni

Esternamente la Born è una spaziosa cinque porte dall’aspetto grintoso, nel pieno rispetto del DNA del brand spagnolo. la forma appare slanciata, grazie al cofano corto e curvo, al parabrezza molto inclinato e alla linea alla base dei finestrini che risale verso la coda. Originali i cerchi in lega aerodinamici, le vistose minigonne e il montante posteriore del tetto attraversato da una fascia scura orizzontale che sembra farlo “galleggiare”.

È il frontale, ad aggiungere parecchia aggressività, con i taglienti fari a led, dallo “sguardo” cattivo e il paraurti molto elaborato, assieme alla parte posteriore, dominata dal vistoso estrattore d’aria nel paraurti, dallo spoiler sopra il lunotto e dai fanali orizzontali raccordati da una striscia a led che si estende in tutta lunghezza. Unica anche la firma luminosa anteriore, grazie ai piccoli triangoli ai lati dei fari, con effetti animati all’avvicinamento e all’avviamento della vettura.


Gli Interni

Gli interni rivelano la parentela con la Volkswagen ID.3 nell’essenzialità delle linee, oltre che nella forma della consolle e della plancia, con i display di 5,3” del cruscotto digitale e di 12” a sfioramento dell’infotainment. Qui, però, lo spirito sportivo è sottolineato dai sedili avvolgenti, dalla pedaliera in metallo, dal volante a tre razze in “stile Cupra” e dai dettagli color rame. Ampio e ben accessibile, l’abitacolo ha finiture curate e rivestimenti morbidi al tatto, specie nella parte alta della plancia e nella consolle. . Raffinato il sistema multimediale, con Android Auto e Apple CarPlay per usare le app degli smartphone, mentre la scheda Sim incorporata consente di essere sempre connessi e di usufruire dei servizi forniti da remoto, utili durante la guida. Il sistema multimediale della Cupra Born integra anche i comandi vocali, utilizzabili pronunciando le parole “Hola, Hola”. Quanto al baule, considerando le misure compatte dell’auto i 385/1267 litri di capacità sono buoni.

Il Test Drive

Ed ora il momento del test drive: la Cupra Born “Born” guidata costa 50135 €. Anche Cupra, marchio sportivo di casa Seat, dopo aver esplorato con parte della gamma, le potenzialità della trazione Hybrid, si apre alla trazione full electric con la Born. L’auto, che deriva dalla Volkswagen ID.3, è disegnata esternamente ed internamente secondo gli stilemi sportivi del brand spagnolo. Agile nel traffico, sportiva e briosa nei lunghi percorsi, monta un motore elettrico da 204 cv, che permette ottima autonomia senza sacrificare le prestazioni.

Il Listino Prezzi

Infine il listino: si va da 41100 € della Cupra Born Born a 46350 € della Cupra Born E-Boost 77 kWh (Elettrico).

Bruno Allevi

L’auto in oggetto è stata provata presso la Concessionaria Ford – Mazda – Seat – Cupra – Husqvarna Motorcycles “Sciarra” di Grottammare

domenica 3 luglio 2022

Nuova Serie “7”. Il grido di guerra di Monaco nel settore delle grandi ammiraglie


ROBERTO BERLOCO - Ebbene, eccola qui, finalmente! Per quanto annunciata - e sognata - fin dallo scorso anno, la settima generazione della Serie “7” farà il proprio ingresso effettivo nelle concessionarie europee da Novembre prossimo, ma è già dall’Aprile scorso che è possibile parlarne con scienza e coscienza, grazie al definitivo svelamento deciso da BMW, che ha pure contemporaneamente aperto agli ordinativi.

Subito una doverosa premessa. Resta assolutamente integra la monumentalità dei modelli che l’hanno preceduta. Non muta neppure d’uno spillo lo spirito dello stile tipico delle BMW, trasparente fin dal primo colpo d’occhio, assorbito dal solito piacere che provocano le forme eleganti, robuste e dinamiche cui c’è abitudine ad ogni nuovo parto della Casa di Monaco di Baviera.

Ed è con il medesimo, immediato impatto, che, però, si avverte come qualcosa di profondamente nuovo sia avvenuto. Nel solco di quella barocca impostazione del frontale inaugurato dall’ultima “4” e, poi, dalla “X7”, anche in questa, che è la berlina ammiraglia per eccellenza secondo i canoni BMW, il muso s’impone in senso verticale, con vistosa scena del doppio rene.

Una fanaleria sviluppata su due piani provvede, poi, a dare il principale tocco d’intrigo al massiccio complesso che compone tutta l’area anteriore, con il livello più in alto che ospita le luci di posizione, mentre anabbaglianti e abbaglianti risiedono in quello sotto ad incavo. Si tratta di un particolare distintivo ripreso dalla stessa “X7”, con la sua ristilizzazione di qualche mese fa.

Ma le novità non si fermano al vestito, pure se, detto chiaro, quelle estetiche più rilevanti vanno concentrate soprattutto sul davanti. Sotto il cofano, infatti, si cela, innanzitutto, una delle motorizzazioni elettriche più potenti tra quelle in dote alle auto di classe Premium. In numeri, un paio di motori capaci di sviluppare 544 cv per una punta di autonomia di ben 625 km. Fatto ancora inusuale per l’azienda bavarese, è proprio con questa gioia di potenza tutta elettrica, che la nuova “7”, siglata “i7 XDrive 60”, raggiungerà sola e prima le concessionarie europee nell’Autunno entrante.

Poi, entro la Primavera del 2023, a questa che, visti i tempi, rappresenta il tetto neanche così sorprendente della gamma, andranno affiancandosi diverse versioni “di mezzo”, nessuna, cioè, a vocazione esclusivamente endotermica. Segno, questo, di quanto sia reale la profondità della svolta impressa dalla Casa bavarese alle proprie produzioni - almeno finché lo sguardo rimanga fermo all’Europa - in linea con le impostazioni di Bruxelles, che vogliono un’accelerazione sul fronte dell’elettrico fino allo scoccare del nuovo anno zero sul tema, fissato per il 2035.

Si contemplano, così, sul versante benzina, una “740i” mild-hybrid da 3.0 litri per 380cv,  una “760i xDrive” mild-hybrid da 543cv, una “750e xDrive” plug-in hybrid da 8 cilindri e 489 cv e una “M 760e xDrive” plug-in hybrid da 571 cv. Su quello del gasolio e restando nel capitolo plug-in, in vetrina c’è solo, per ora, una “740d xDrive” da 3.0 litri. Collocata in un momento posteriore, forse pure nel corso dell’anno venturo, per l’ambito dell’elettrico integrale, un nuova punta avanzata, la “i7 M70 xDrive”, con una cavalleria stimata nell’ordine dei 600 purosangue.

Per tradizione, quando l’ammiraglia di Casa si rinnova, lo fa lasciando i finestrini aperti, a modo che il vento del nuovo possa soffiare pure all’interno, creando e modellando con l’obiettivo non solo di aumentare l’agio della vivibilità per chi guida e passeggeri, ma pure per stupirne i sensi.

E’ quanto accaduto anche stavolta e, bisogna ammettere, in misura alquanto generosa. Fin dall’ingresso nell’abitacolo, grazie all’atmosfera creata dalle luci di benvenuto, una speciale, sensazionale occasione che BMW chiama “Great Entrance Moments”, porta l’accoglienza ad una dimensione fuori dall’ordinario. E, per chi siede dietro, oltre alle lussuose comodità della selleria e ai vari conforti dell’elettronica, il “Theatre Screen” da 31,3”, in grado di riprodurre una vera e propria, piccola sala cinematografica.

La lista potrebbe continuare copiosa, mirando, ad esempio, le funzionalità dell’infotelematica, densa dei sistemi più avanzati offerti della tecnologia dell’epoca corrente; o lasciandosi cullare dalle delizie offerte dalla guida autonoma, che può spingersi fino ai 130 km/h; oppure, ancora, gratificando l’udito con un impianto di serie da diciotto altoparlanti e 655W, se non voglia optarsi, con un ovvio supplemento di costo, per il “Diamond Sorround Sound System”, da trentasei bocche e 1965W.

Quanto ai prezzi, il listino muove da una soglia di poco più di 147 mila euro per l’elettrica pura, e da 83.386,00 euro della “740i” benzina per la famiglia delle ibride.

In attesa della risposta del mercato, anche se importanti segnali positivi già non mancano, un fatto certo risale senz’ombra di dubbio: con questa nuova “7”, la lotta per la supremazia nel settore delle limousine d’alto di gamma, si arricchisce di una concorrente ancora più agguerrita, capace di sicuro filo da torcere per dirette rivali come Audi “A8” e Mercedes Classe “S”.