In evidenza

Harry e Meghan da Carlo a bordo di una Jaguar E type ecologica

(epa) Ieri pomeriggio dopo il royal wedding le cui immagini hanno fatto parlare tutto il mondo, accompagnati da una raffica di scatti d...

domenica 20 maggio 2018

Harry e Meghan da Carlo a bordo di una Jaguar E type ecologica

(epa)
Ieri pomeriggio dopo il royal wedding le cui immagini hanno fatto parlare tutto il mondo, accompagnati da una raffica di scatti dei fotografi, il duca e la duchessa di Sussex, sono usciti dal castello di Windsor tenendosi per mano.

(ap)
Indossando un abito di Stella McCartney bianco in crepe di seta, senza maniche e con spalle e schiena scoperte, Meghan, aiutata da Harry che le ha aperto lo sportello, è salita sulla Jaguar E type azzurro metallizzato che li attendeva davanti al castello. Quindi Harry è salito al posto di guida e ha messo in moto la Jaguar del 1968 che, precisa Kensington Palace in un tweet, è stata riconvertita in auto elettrica.

venerdì 18 maggio 2018

Dieselgate: ritirate 60mila Porsche

L'ufficio federale automobilistico tedesco (KBA) ha disposto il richiamo dal mercato di 60'000 esemplari di due modelli Porsche di tipo diesel, nell'ambito dell'inchiesta sul dieselgate. Nel mirino sono finiti i modelli Cayenne 4.2 e Macan 3.0. Nel corso dei test la motorizzazione avrebbe scoperto diverse manipolazioni dei valori dei NOx (ossidi di azoto) grazie all'installazione di software.

Il 20 aprile, ricorda Giovanni D’Agata presidente dello “Sportello dei Diritti, un manager della Porsche era stato arrestato su mandato della procura di Stoccarda, nell'ambito delle indagini sul dieselgate, che hanno visto anche diverse perquisizioni nelle fabbriche e negli uffici del gruppo automobilistico tedesco. Tre dipendenti della Porsche, fra cui anche un esponente del CDA, sono stati iscritti nel registro degli indagati, col sospetto di frode.

martedì 15 maggio 2018

Mercato auto classiche, direttore Bonhams a Bari per il Rotary

BARI - Si terrà domani 16 maggio a Bari, alle ore 20.30, nella bella cornice di Villa Romanazzi Carducci “Non solo dipinti. Il Mercato internazionale dell’Arte raccontato da una delle più antiche casa d’aste inglesi”, un evento realizzato dal Rotary Club Bari Mediterrano con relatori della serata la dott.ssa Emma Dalla Libera, direttore Bonhams per l'area Centro-Sud ed i dirigenti Bonhams Caroline Oliphant e Gregor Wenner.

Bonhams è una casa d'aste londinese specializzata nella vendita di arte e antiquariato fondata nel lontano 1793 e gestisce otto sedi d'asta in tutto il mondo.

L'interclub, organizzato dal RC Bari Mediterraneo, vedrà anche la partecipazione del RC Bari Castello, RC Bari Ovest, RC Bari Sud, Rotaract Bari, Rotaract Bari Agorà, Inner Wheel Bari e Inner Wheel Bari Levante.

domenica 13 maggio 2018

Fiat Chrysler richiama 325 mila Jeep Liberty in Usa

ROMA - Fiat Chrysler Automobiles sta per annunciare nelle prossime ore che chiamerà per la revisione circa 325 mila unità della Jeep Liberty per riparare un problema della sospensione che potrebbe far perdere ai piloti il ​​pieno controllo dei loro veicoli.

La Fiat-Chrysler ha anche scoperto che l'acqua potrebbe entrare nei bracci posteriori inferiori del veicolo, causando la ruggine o la rottura delle parti. Ciò potrebbe causare danni al disco del freno e un maggiore rischio di incidente.

Il richiamo in officina riguarda veicoli modelli Jeep Liberty fabbricati dal 2004 al 2007. Il costruttore di automobili ha spiegato che non sa ancora se ci sono stati incidenti, lesioni o problemi a causa di questi difetti - segnala Giovanni D'Agata presidente dello “Sportello dei Diritti”.

Fiat Chrysler Automobiles assicura che fornirà veicoli in prestito nel caso in cui il tempo necessario per eseguire la riparazione dovesse richiedere al cliente di lasciare l’auto in officina.

domenica 6 maggio 2018

Volvo, l'ammiraglia vien da la campagna: arriva la V90 Cross Country


di BRUNO ALLEVI - ALBA ADRIATICA. La Volvo propone per la prima volta in assoluto sulla sua ammiraglia, la versione fuoristradistica Cross Country. A essere oggetto di questa trasformazione è la V90, station wagon top di gamma della casa di Goteborg. La vettura svedese è equipaggiata con 1 Motore Benzina 2000 (Denominazione T5 per la variante da 254 cv, Denominazione T6 per la variante da 320 cv) o con 1 Motore Turbodiesel 2000 (Denominazione D4 per la variante da 190 cv, Denominazione D5 per la variante da 235 cv), negli allestimenti Cross Country, Cross Country Pro. Esternamente la V90 Cross Country è  rialzata di 7 centimetri rispetto alla V90 dalla quale deriva (e della quale ricalca la lunghezza, di poco inferiore ai 5 metri); è caratterizzata da protezioni in plastica nera (ma a richiesta la si può avere nel colore della carrozzeria) sugli archi passaruota e da paracolpi nei sottoporta e alla base dei paraurti. Per il resto l'imponente ed elegante corpo vettura (frontale con fari a Martello di Thor, posteriore con fari a L Rovesciata etc.) è immutato rispetto alla station svedese da cui deriva. Internamente non vi sono modifiche di rilievo o varianti rispetto all'abitacolo della V90: spazioso, tecnologico, lussuoso, un salotto su ruote.

Ed ora il momento del test drive: la Volvo V90 Cross Country provata è stata la D4 AWD Geartronic Cross Country da 72404 €. Per la prima volta la gamma Cross Country di casa Volvo arriva al top di gamma: stranote e molto apprezzate sono la V70, la V40, la V60 e la S60 in questa declinazione di carrozzeria. Su strada la station nordica è un salotto viaggiante: si viaggia in un'ambiente ovattato, comodo e confortevole, guidarla fa rilassare corpo e mente. Se si pigia il pedale dell'acceleratore, però, i 190 cv del motore turbodiesel D4 si scatenano indomiti e fanno diventare la V90 Cross Country una supercar degna di prestazioni di alto livello.

Inoltre grazie all'altezza da terra maggiorata di 7 cm rispetto alla V90 classica e grazie alla presenza della trazione integrale, questa versione Cross Country, trova nel mondo del fuoristrada, del fango, dello sterrato, il suo habitat ideale. Infine il listino prezzi: si va da 59460 € della T5 AWD Cross Country Geartronic per arrivare a 72440 € della T6 AWD Cross Country Pro Geartronic (Benzina); si va da 57010 € della D4 AWD Cross Country per arrivare a 69040 € della D5 AWD Cross Country Pro Geartronic (Diesel).

Per ulteriori informazioni sul mondo dei motori visitate il mio magazine www.bestmotori.it

domenica 29 aprile 2018

T-Roc, quando il crossover è 'roc'


di BRUNO ALLEVI - GIULIANOVA LIDO. Volkswagen presenta il suo primo crossover compatto, il T-Roc. Il nuovo prodotto della casa di Wolfsburg è disponibile con 2 Motori a Benzina (1000 da 115 cv, 1500 da 150 cv) o con 1 Motore Turbodiesel TDI (2000 da 150 cv), negli allestimenti Style, Advanced.

Gli Esterni

Esternamente la T-Roc, primo crossover di casa Volkswagen, è lunga 423 cm, ha una linea dinamica e giovanile, con i tratti decisi tipici dei modelli del gruppo: i passaruota larghi, il tetto ad arco, lo spesso montante posteriore e il lunotto molto inclinato, che crea una coda dal profilo sfuggente. E’ una vettura che riesce a coniugare l’aspetto forte e muscoloso della suv con il dinamismo della sportiva e con gli ingombri a prova di città dell’utilitaria. Il frontale, grintoso, dà carattere alla T-Roc; il robusto cofano è solcato da due evidenti nervature, e i sottili fari a led sono uniti alla mascherina e al massiccio paraurti da un listello cromato. Le fiancate sono solcate, nella parte inferiore, da una fascia color alluminio, e sotto la linea alla base dei finestrini da una profonda nervatura. Un tocco di personalità in più arriva dal tetto e dai montanti anteriori di colore a contrasto. Dietro, il design del portellone e quello, piuttosto elaborato, del paraurti delineano una superficie a tre piani, che aumenta visivamente la sensazione di larghezza della vettura.

Gli Interni

Gli interni comunicano immediatamente una sensazione di ariosità, che trova conferma nella buona disponibilità di spazio, sia davanti sia dietro. Lo stile è lineare ed è arricchito dai toni a due colori della plancia e della consolle, che vivacizzano l’abitacolo. Davvero ben fatto il cruscotto e chiaro il grande schermo del sistema multimediale. La posizione di guida è confortevole e i comandi principali sono ordinati e si trovano al posto giusto. Comodi e ben sagomati i sedili, con la precisa regolazione a rotella. Non male il baule, capiente e dalla bocca ampia e abbastanza regolare. Ripiegando in avanti lo schienale del sedile del passeggero anteriore si hanno a disposizione ben 235 cm in lunghezza.

Il Test Drive

Ed ora il momento del test drive: la Volkswagen T-Roc guidata è stata la 2000 TDI 150 cv Advanced DSG 4Motion da 37387 €. Volkswagen, con la T-Roc, entra nel segmento dei crossover compatti, con un prodotto moderno e accattivante, fatto su misura per un pubblico giovane. Guidandolo, il T-Roc è un mezzo comodo, confortevole, agile nel traffico cittadino grazie alle dimensioni compatte. Lo sterzo è sempre pronto, il cambio automatico DSG è rapido negli innesti e fluido in ordine di marcia. L’altezza da terra, in linea con quella degli altri crossover, le permettono, insieme alla Trazione Integrale 4Motion, di avventurarsi in tutta tranquillità anche su sterrato e fondi sconnessi. Il motore che batte sotto il cofano è l’ottimo 2000 TDI da 150 cv, per ora unico diesel a listino: motore potente, brillante, elastico, silenzioso, parco nei consumi.

Il Listino Prezzi

Infine il listino prezzi: si va da 22850 € della 1000 Style per arrivare a 27250 € della 1500 Advanced (Benzina); si va da 30400 € della 2000 TDI Style 4Motion per arrivare a 34400 € della 2000 TDI 150 cv Advanced 4Motion DSG (Diesel).

L’auto in oggetto è stata provata presso la Concessionaria Volkswagen “Autocori” di Giulianova

domenica 22 aprile 2018

James Bond mette in vendita la sua Aston Martin

di PIERO CHIMENTI - La Centenary Vanquish della Aston Martin è stata battuta all'asta di New York per 468.500 dollari alla presenza di Daniel Craig presso la casa d'aste Christie's.

La raccolta fondi servirà alla ong Opportunity Network che sostiene i ragazzi talentuosi ma con poche disponibilità economiche, agli studi presso il college e università.

Ecco la Toyota GT86 MY2019

Disponibile da aprile per gli appassionati della coupé sportiva di casa Toyota, la GT86 si rinnova con il nuovo Model Year 19. Tra le novità più importanti di questo modello, il nuovo colore della versione sportiva Racing Edition, “Thunder Blue”.

Per la prima volta in casa Toyota, il nuovo nome è stato scelto direttamente dai follower del brand tramite un sondaggio social in più round che ha visto il nuovo nome tagliare per primo la bandiera a scacchi, generando oltre 6.000 interazioni tra commenti, like e condivisioni.

La GT86 MY19 avrà gli stessi contenuti del modello attuale e sarà quindi disponibile nei due allestimenti, Rock&Road e la versione speciale Racing Edition. Quest’ultima caratterizzata, oltre che dal nuovo colore dedicato Thunder Blue anche dai nuovi sedili riscaldabili in pelle ed Alcantara® “Black” con cuciture silver, confermando di serie il suo carattere sportivo con:

• Impianto frenante Brembo® con pinza freni di colore rosso

• Sospensioni anteriori e posteriori Sachs®

• Cerchi in lega da 17” Black e calotte degli specchietti laterali e spoiler Black

• Quadro strumenti, portiere e plancia con rivestimenti in pelle e tessuto

Le prestazioni si mantengono inalterate con il motore quattro cilindri Boxer 2.0 litri, capace di sviluppare ben 200 CV sulla trazione posteriore ed in grado di spingere la vettura fino ad una velocità massima di 226 km/h.

Kit sportivo accessorio

L’assetto già sportivo del modello è arricchito ulteriormente da un nuovo pacchetto di accessori pensato per quei clienti che cercano puro divertimento di guida nonché personalizzazioni uniche e di tendenza, si compone di 5 elementi principali:

Scarico Sportivo con cromatura nera by Supersprint
Cerchio in lega da 18” Titan Matt con pneumatici Pirelli P ZERO™ NERO GT
Sticker nero opaco per cofano, tetto e fiancate con scritta GT86
Calotte retrovisore in Carbon Look

Prezzi

GT86 è ordinabile al prezzo promozionale di €28.000 per la versione Rock & Road e di €31.200 per l’allestimento Racing Edition, mentre il pacchetto accessori sarà offerto ad un prezzo promozionale di 2.500€.

mercoledì 18 aprile 2018

Auto Europa, immatricolazioni marzo in calo 5%, Fca -8%

MILANO (Reuters) - Le immatricolazioni di auto in Europa hanno registrato a marzo un ribasso a una cifra, con Fiat Chrysler (Fca) che ripete quanto fatto negli ultimi mesi e si rivela un po' più debole del mercato.

Secondo i dati diffusi dall'associazione europea dei produttori, Acea, l'area Ue+Efta a marzo ha visto un calo del 5,2% a 1,837 milioni di veicoli.

L'area Efta comorende Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera.

Il gruppo Fca ha chiuso il mese in ribasso dell'8% a 118.345 unità, con una quota di mercato al 6,6% dal 6,8% di marzo 2017. Per quanto riguarda i singoli marchi: Fiat chiude il mese con un -12,4% a 87.021 veicoli, Jeep balza del 42,4% a 16.201, Alfa Romeo sale dell'8,4% a 9.609, Lancia -37,5% a 5.269.

Share

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More