mercoledì 11 luglio 2018

Le migliori fughe nel cinema

di EDO GIUA - Chi non ricorda la scena in cui John Rambo (Sylvester Stallone) in “First Blood” (titolo originale 1982) in sella ad un enduro viene inseguito in lungo ed in largo dai cattivi sceriffi della “tranquilla” cittadina di Hope, British Columbia, Canada?

Bene, quell’enduro era la Yamaha XT 250 del 1982, prodotta dal 1980 al 1985 (prima serie). Snella e spartana, ha svolto perfettamente il suo ruolo nel film, permettendo a Rambo di inerpicarsi sino alle pendici della montagna.

E come dimenticare in The Karate Kid 1 (1984) l’arrivo spettacolare in spiaggia, di notte, dei cattivi del Cobra Kai, in sella ai loro enduro che rovinano la festa a Daniel Larusso (Ralph Macchio). Le enduro, stavolta, sono delle Honda XL 500R del 1984. Nello stesso film, in un’altra scena, il duro Johnny Lawrence (William Zabko) e i suoi compagni sono alle prese con una Honda VF 750 Interceptor del 1983.

L’anno successivo, nel 1985, in una scena di “Ritorno al Futuro 1” (titolo originale “Back to the Future”), appare una bellissima Honda XL 600R del 1984, rossa.

1986. A sbaragliare tutti ci pensa l’affascinante Tom Cruise (Maverick) in Top Gun, che conquista la bella istruttrice Charlie (Kelly McGillis) in sella alla mitica Kawasaki GPZ 900R, la prima Ninja.

Rimanendo in ambito militare USA, in “Ufficiale e Gentiluomo” (titolo originale “An Officer and a gentleman” 1981), Richard Gere (Zack Mayo), impazza per le strade della cittadina Port Townsend, in sella ad una Triumph Bonneville 750 T140E.

Un chopper Harley-Davidson FXR Super Glide, permette a Bruce Willis di fuggire in “Pulp Fiction” (1994).

Fuggono anche Bud Spencer e Terence Hill in “Altrimenti ci Arrabbiamo” (1974) rispettivamente su di una Motozodiaco Tuareg 223-2 ed una Ossa 250 AE73 Enduro inseguiti da varie Ducati Scrambler ed altre Ossa.

Non fugge, invece, Beatrix Kiddo/Black Mamba (Uma Thurman) su di una Kawasaki ZZR 250 gialla per le strade di Tokio, in “Kill Bill vol.1” (2003).

Terminiamo questa carrellata di fughe e non solo con la più famosa della fughe, quella di Steve McQueen in “La Grande Fuga” del 1963 (titolo originale “The Great Escape”) in sella ad una Triumph TR-6 Trophy 650cc del 1961 leggermente adattata a moto militare tedesca.

0 commenti:

Posta un commento

Share

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More