domenica 12 settembre 2021

Mercedes svela la EQE


EQE, berlina per il business, segue EQS, berlina di lusso, come secondo modello basato sull’architettura delle autovetture elettriche del segmento superiore (EVA2). EQE festeggia la sua première in settembre, all’IAA di Monaco di Baviera. Il lancio globale seguirà via via a partire da metà del 2022. I siti di produzione saranno Brema, per il mercato mondiale, e Pechino, per il mercato cinese.

Business Avantgarde. Eleganza rivolta al futuro

EQE si presenta in un “purpose design” che comprende tutti gli elementi tipici di Mercedes-EQ, con linea arcuata “one bow” e design “cab forward”. La sua purezza sensuale si riflette nelle superfici ben modellate, nella riduzione delle linee di giunzione e nei passaggi fluidi (“seamless design”). Sbalzi e frontale sono corti, la coda, con lo spoilerino pronunciato, crea un tocco finale di dinamismo. Le ruote a filo con la carrozzeria, con cerchi nei formati da 19 a 21 pollici, conferiscono ad EQE, insieme alle spalle poderose, un carattere sportivo.

Generosità di spazio per i passeggeri

EQE è più compatta di EQS e, con 3.120 millimetri, ha un passo più corto di 90 millimetri. Per dimensioni esterne è assimilabile a CLS, con la quale ha in comune anche la struttura con lunotto fisso e cofano del bagagliaio al posto del portellone posteriore. Le dimensioni dell’abitacolo superano di netto persino quelle dell’attuale Classe E (Serie 213), ad esempio per lo spazio all’altezza delle spalle nel vano anteriore (+27 mm) e per la lunghezza dell’abitacolo (+80 mm). La posizione dei sedili è più alta e dominante (+65 mm). Il bagagliaio ha un volume di 430 litri. Il design degli interni e gli equipaggiamenti sono fortemente ispirati a EQS, così, ad esempio, sono disponibili a richiesta dotazioni come MBUX Hyperscreen, porte Comfort automatiche (anteriori) e asse posteriore sterzante. Per comfort acustico e vibrazionale (NVH), EQE è una delle migliori della categoria.

Fino a 660 chilometri di autonomia

La batteria ha un contenuto di energia utilizzabile di circa 90 kWh, e l’autonomia – fino a 660 km1 nel ciclo WLTP – è del tutto adeguata per i lunghi viaggi. Al momento del lancio, la gamma dei modelli comprende due versioni: EQE 350 (consumo di corrente secondo WLTP: 19,3-15,7 kWh/100 km; emissioni di CO2: 0 g/km)1 da 215 kW e un secondo modello. Altre versioni seguiranno in un momento successivo.

Aggiornamenti al passo coi tempi

Come per EQS, anche per EQE sarà possibile utilizzare gli aggiornamenti “over the air” (OTA) per attivare funzioni completamente nuove. L’offerta alla data del lancio prevede: una sound experience aggiuntiva «Roaring Pulse», due programmi di marcia speciali per giovani guidatori e personale di servizio, mini giochi, modalità Highlight, personalizzazione DIGITAL LIGHT e DIGITAL LIGHT con funzione di proiezione. In modalità Highlight, attivabile mediante assistente vocale “Hey Mercedes”, la vettura si presenta mostrando i suoi raffinati equipaggiamenti. La personalizzazione DIGITAL LIGHT, oltre alla proiezione «Digital Rain», comprende altre animazioni dell’illuminazione esterna di orientamento come ad esempio la «Brand World». Dopo l’acquisto sarà quindi possibile modificare per alcuni equipaggiamenti la configurazione originaria dell’auto nuova per allineare EQE ai propri gusti personali.

Navigazione con Electric Intelligence

La navigazione con Electric Intelligence programma il percorso più comodo e veloce, pause di ricarica incluse, sulla base di numerosi fattori, e reagisce in modo dinamico alle code o ad una variazione dello stile di guida. Essa comprende ad esempio una visualizzazione nel sistema di Infotainment MBUX (Mercedes-Benz User Experience) che indica se la capacità della batteria disponibile è sufficiente per tornare al punto di partenza senza ricaricare. Nel calcolo del percorso viene data la preferenza alle stazioni di ricarica aggiunte manualmente e il conducente può escludere una o più stazioni di ricarica suggerite in automatico. Il sistema calcola anche i costi di ricarica stimati per ogni sosta di rifornimento.

Aria pura all’interno dell’abitacolo

Con l’ENERGIZING AIR CONTROL Plus, Mercedes-Benz affronta il tema della qualità dell’aria a bordo di EQE con un approccio olistico. Il sistema si basa sui parametri: Filtrazione, Sensori, Visualizzazione e Trattamento dell’aria. Il filtro HEPA (High Efficiency Particulate Air) trattiene con un altissimo livello di filtrazione polveri sottili, microparticelle, polline e altre sostanze contenute nell’aria esterna in ingresso. Lo strato al carbone attivo riduce il biossido di zolfo, gli ossidi di azoto e gli odori nell’abitacolo. Il filtro dell’abitacolo di questo equipaggiamento a richiesta ha ottenuto nel 2021 la certificazione «OFI CERT» ZG 250-1 contro virus e batteri rilasciata dall’Österreichisches Forschungs- und Prüfinstitut (OFI, Istituto austriaco di ricerca e di prova). La preclimatizzazione consente di purificare l’aria presente nell’abitacolo già prima di salire a bordo. I valori relativi alle polveri sottili all’esterno e all’interno dell’abitacolo vengono inoltre visualizzati sul display nella riga con le informazioni del climatizzatore. Se la qualità dell’aria esterna è bassa, il sistema può anche raccomandare di chiudere i finestrini laterali o il tetto scorrevole e impostare automaticamente la modalità di ricircolo.

Energia verde di serie con Mercedes me Charge

Mediante certificati di origine, Mercedes-Benz garantisce per le ricariche con Mercedes me Charge l’immissione nella rete di corrente elettrica prodotta da fonti energetiche rinnovabili. Con Mercedes me Charge i clienti di tutto il mondo possono ricaricare presso oltre 530.000 punti di ricarica pubblici, di cui 200.000 in Europa. Con la nuova funzione Plug & Charge di Mercedes me Charge, EQE è ancora più facile da ricaricare alle stazioni di ricarica pubbliche abilitate: inserendo il cavo di ricarica il processo si avvia automaticamente, senza bisogno di ulteriore autenticazione da parte del cliente.

MBUX Hyperscreen a richiesta

Negli interni spicca in assoluto l’MBUX Hyperscreen (a richiesta). Questo grande display arcuato copre quasi l’intera superficie tra i due montanti anteriori e si compone di tre monitor che, essendo disposti sotto un unico vetro di copertura, sono percepiti visivamente come uno schermo unico. Il display OLED da 12,3 pollici costituisce l’area di visualizzazione e comando dedicata al passeggero anteriore. In Europa il passeggero anteriore può fruire dei contenuti dinamici anche durante la marcia, perché Mercedes-EQ si serve di una logica di blocco intelligente e basata su telecamera: se quest’ultima rileva che il guidatore sta guardando il display del passeggero, determinati contenuti vengono sfumati automaticamente,

MBUX si mantiene in vantaggio

Grazie al software con capacità di apprendimento, MBUX si adatta in tutto e per tutto all’utente e gli fornisce suggerimenti personalizzati per numerose funzioni relative all’Infotainment, al comfort e alla vettura. Con il cosiddetto “zero layer”, o livello zero, le applicazioni più importanti sono sempre a disposizione nella fascia più alta del campo visivo, in base alla situazione e al contesto.

Concetto di visualizzazione coinvolgente

EQE adotta lo stesso concetto e la stessa tecnica di visualizzazione di EQS. L’accostamento cromatico dominato dal blu con elementi evidenziati in arancione è un richiamo immediato al “mondo dell’elettricità”. Con la modalità “essenziale” l’esperienza a bordo diventa particolarmente coinvolgente: in abbinamento all’illuminazione di atmosfera, fino a tre superfici di visualizzazione si fondono insieme, dando vita a un unico scenario cromatico. Allo stesso tempo i contenuti visualizzati sono ridotti all’essenziale.

Sistemi di assistenza alla guida per numerose situazioni

L’ultima generazione di sistemi di assistenza alla guida comprende numerose funzioni utili per il conducente. Tra le novità figura, ad esempio, l’avvertimento aggiuntivo dell’ATTENTION ASSIST per i colpi di sonno (in abbinamento a MBUX Hyperscreen), che analizza il battito delle palpebre del guidatore attraverso una telecamera nel display del conducente. Il funzionamento dei sistemi di assistenza alla guida è rappresentato in modo chiaro con una vista a schermo intero sul display del conducente.

0 commenti:

Posta un commento