In evidenza

Stop al volantino cartaceo? Ecco il volantino online Lidl

Il volantino, attualmente, rimane uno degli strumenti di comunicazione indispensabili per ipermercati e grandi catene di negozi. Seguendo...

martedì 12 dicembre 2017

Stop al volantino cartaceo? Ecco il volantino online Lidl

Il volantino, attualmente, rimane uno degli strumenti di comunicazione indispensabili per ipermercati e grandi catene di negozi. Seguendo l’evoluzione tecnologica dilagante, sta oramai evolvendo, tanto nelle proposte, quanto nei contenuti, in abbinamento tra soluzione cartacea e digitale. Gli strumenti classici cartacei, hanno ancora un’importanza fondamentale e devono quindi essere affiancati, accanto al digital marketing, per dar vita ad una strategia di comunicazione ideale.

Se hai scelto però di smettere di utilizzare il volantino cartaceo, ma non hai alcuna intenzione di perderti quelle che sono tutte le ultime offerte della catena di supermercati LIDL, c’è per te una grandissima novità. Potrai finalmente sfogliare online ogni tipo di volantino Lidl, accedendo al pratico portale Volantino-Lidl.it, un sito che non è ufficiale, ma dove comunque potrai consultare quelli che sono tutti i volantini in corso del supermercato Lidl, con un semplicissimo click.

L’uscita del volantino Lidl, è settimanale, e sul portale Volantino-Lidl.it è possibile andare a visionare tutta la vasta scelta di offerte contemplate solo per una breve durata, inserite all’interno della innovativa campagna marketing, che ha trainato le vendite della LIDL, e che ha come slogan “ogni giorno è speso bene”. Le offerte in questione, fanno riferimento alle più svariate categorie di prodotti, partendo dai prodotti necessari alla pulizia degli ambienti, fino ai generi alimentari, per arrivare poi ad abiti e molti tipi di cosmetici.

Altre promozioni fondamentali, simbolo della convenienza del marchio Lidl, sono, “il Super Sabato Lidl”, e dei temi diversi, affiancati da volantini specifici, come ad esempio quelli sul Sogno Americano, o quello dedicato ai prodotti grechi.

Vi è, infine, la presenza di 3 diversi tipi di cataloghi, riguardanti il fantastico mondo dei viaggi. Si parte con il catalogo Settimanale Lidl-Viaggi, per passare poi a quello Mensile versione Sud, per finire con quello Mensile Versione Nord. Tutte le offerte e le disponibilità sono visionabili sul sito internet Lidl Viaggi.

Per maggiori informazioni visitate la pagina Facebook: https://www.facebook.com/LidlVolantino/.

domenica 10 dicembre 2017

Range Rover Velar: test drive

di BRUNO ALLEVI. SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Land Rover presenta il quarto modello della Gamma Range Rover, la Velar. Il nuovo SUV Inglese, anello di congiunzione fra la Evoque e la Sport, è disponibile con 2 Motori a Benzina (2000 da 250 cv, 3000 da 380cv) o con 2 Motori Turbodiesel (2000 da 180 o 240 cv, 3000 da 300 cv) negli allestimenti Base, R-Dynamic, S, R-Dynamic S, SE, R-Dynamic SE, HSE, R-Dynamic HSE, First Edition.

Gli Esterni

Esternamente linee fluide, un ridotto sbalzo anteriore e una parte posteriore affusolata caratterizzano questa nuova Range Rover che, con la sua lunghezza di 480 cm, si colloca a metà strada fra la più piccola Evoque e la grande Sport. Un look di forte personalità, che rende la vettura una via da mezzo fra una massiccia suv e un’elegante crossover: il tetto nero e le fiancate lisce e “spezzate” nella zona inferiore da un sottile profilo di colore in contrasto snelliscono la vettura, donandole una dinamicità non comune per auto di questa categoria.

Gli Interni

Internamente il raffinato abitacolo della Range Rover Velar presenta finiture di gran lusso. La plancia, bassa e dalle linee tese, non è invadente ed è dominata da due estesi schermi (di 10 pollici ciascuno) di grande impatto visivo, che raggruppano in modo abbastanza intuitivo tutti i servizi di bordo, compreso il sofisticato sistema di infotainment. Quest’ultimo può comprendere il navigatore che, fra l’altro, segnala se il carburante è insufficiente per raggiungere la meta prescelta e indica i distributori lungo il percorso. Inoltre, una volta parcheggiata l’auto, tramite un’app invia al telefonino il restante itinerario fino a destinazione. La posizione di guida rialzata è confortevole e, fra le tante regolazioni elettriche per la poltrona, ci sono quelle per allargare o restringere i fianchetti, o per estendere il supporto per le cosce. Il divano della Velar può accogliere bene anche tre persone, che beneficiano di molta aria sopra la testa.

Il Test Drive

Ed ora il momento del test drive: la Range Rover Velar provata è stata la 3000 V6 SD6 300 cv SE da 106048 €. Land Rover rispolvera un nome che ai più non direbbe nulla, ma che invece ha fatto entrare il marchio inglese nel Mito. Questo nome, Velar, è stato usato dalla casa inglese, alla fine degli anni ’60 per indicare i primi prototpi di serie della Range Rover che tutti noi abbiamo amato e amiamo ancora oggi (Velar deriva dal latino Velare che significa coprire). E oggi viene riproposto per presentare l’anello mancante della Gamma Range Rover, fra la piccola Evoque e la Medio-Grande Sport. Come tutte le Land Rover, e le Range Rover in particolare, il lusso e la qualità costruttiva è ai massimi livelli. Il comfort regna sovrano, l’insonorizzazione è massima. Intuitivo è il cambio automatico a scomparsa (è una rotella che scompare nel tunnel centrale a macchina spenta), molto equilibrato, pronto, diretto è lo sterzo. Brutale è il motore turbodiesel che la equipaggia: è uno straordinario 3000 da ben 300 cv. Questo propulsore è calmo e docile se si guida in maniera sonnecchiosa, ma si scatena se si pigia il pedale dell’acceleratore, facendo provare sensazioni da supercar. Ovviamente Land Rover vuol dire fiducia in fuoristrada, e anche la Velar, grazie alla trazione integrale permanente e alle sospensioni pneumatiche regolabili, trova nel fuoristrada il suo habitat ideale, oltre a essere una stradista di tutto rispetto.

Il Listino Prezzi

Infine il listino prezzi: si va da 58800 € della 2000 Base 250 cv per arrivare a 112400 € della 3000 380 cv First Edition (Benzina); si va da 58800 € della 2000 180 cv Base per arrivare a 111700 € della 3000 300 cv First Edition (Diesel).

L’auto in oggetto è stata provata presso la Concessionaria Land Rover – Range Rover “Nordkapp 2 – Gruppo Ro.Ma.Car” di San Benedetto Del Tronto

martedì 5 dicembre 2017

Olio motore, ecco dove trovare online le principali marche

L’olio motore auto fa parte di quei componenti che si possono senza alcun dubbio ritenere fondamentali per il corretto funzionamento del proprio veicolo. Questo, sia in termini di prestazioni, che, anche e soprattutto, per la protezione di quelle che sono le componenti più importanti del motore, per garantire così un’ottimizzazione delle prestazioni e una durata più lunga.

Esistono diverse tipologie di olio per auto, che si differenziano sia in base alle proprie caratteristiche fisiche, che per l’utilizzo che di questo ne viene fatto. Ad esempio ci sono gli oli specifici per il motore, che risultano essere più viscosi, proprio per permettere di raggiungere tutte le parti interne del motore, e resistere alle altissime temperature. Poi ci sono gli oli per la trasmissione ed il cambio, che hanno una densità minore, perché hanno, tra l’altro, la capacità di proteggere le varie componenti del motore, dalla ruggine e dall’usura, ripulendole da detriti che si possono venire a formare. Gli oli possono poi essere a base sintetica, che contengono al proprio interno, delle sostanze aggiuntive, in grado di renderli qualitativamente migliori, o oli a base minerale, quelli che godono di una maggiore compatibilità.

In questi ultimi tempi, sempre di più, gli automobilisti, stanno propendendo per l’acquisto online dell’olio motore. Una soluzione che mette davanti a un scelta difficile, riguardante qualità e convenienza. Perché online sono presenti una moltitudine di siti internet in cui acquistare questi prodotti, ma non in tutti si ha la possibilità di trovare la fornitura delle più importanti marche del settore.

Sul sito oliomotorediretto.it, sono presenti Brand come CASTROL, FUCHS, PETROL, TOTAL, BMW, MOBIL, SHELL, che rendono il portale, tra i più conosciuti e prestigiosi in tutta Italia, sinonimo di affidabilità e qualità dei prodotti. Il portale oliomotorediretto.it, permette anche di poter usufruire di prezzi davvero vantaggiosi, che garantiscono prodotti di qualità, con un grandissimo risparmio. E’possibile infine, sfruttare il servizio di assistenza clienti con personale altamente qualificato, in grado di venire incontro a quelle che sono le richieste degli utenti, e che è sempre a completa disposizione dal lunedì al venerdì per più di 18 ore al giorno, sia via telefono che tramite mail.

domenica 3 dicembre 2017

Arriva Lexus RX L

Da oggi le famiglie potranno godere di maggiore spazio e maggiore libertà grazie all’ingresso nel segmento Luxury della nuova variante RX “L” dotata di tre file di sedili. RX, capostipite del segmento Crossover Luxury che da 20 anni domina il mercato statunitense, dispone da oggi di una terza fila di sedili che porta la capienza massima a ben 7 passeggeri.

Stile e funzionalità

Con la nuova gamma RX L i clienti Lexus potranno da oggi godere dei benefici di una fila di sedili aggiuntiva che non compromette in alcun modo le linee eleganti e la manovrabilità che hanno reso questo modello famoso in tutto il mondo. Sfruttando l’esperienza degli ingegneri Lexus in fatto di packaging, il nuovo RX L è più lungo di 110 mm rispetto al modello standard, con un portellone dalla forma lievemente più inclinata che ha consentito l’inserimento di una terza fila di sedili e di incrementare la capacità del vano di carico.

La versione sette posti adotta una configurazione 60/40. L’accesso alla terza fila di sedili è agevolato da un comodo meccanismo che consente lo slittamento in avanti della seconda fila.

Il vano di carico alle spalle della terza fila è il più ampio e versatile della categoria.

Lexus ha progettato la terza fila di sedili in maniera tale da non inficiare il comfort della seconda, collocata in posizione leggermente più alta rispetto alla terza per garantire uno spazio ottimale per i piedi dei passeggeri. La tappezzeria in pelle è disponibile con un ampio ventaglio di soluzioni cromatiche. Il controllo del clima a tripla zona consente la gestione separata della temperatura e della ventilazione sui singoli sedili. Il nuovo RX L dispone inoltre di una comoda funzione di ribaltamento elettrico della terza fila di sedili e di portellone elettrico intelligente, che consente l’apertura semplicemente avvicinando la mano al logo Lexus.

Tra i dettagli che impreziosicono la versatilità dei modelli RX L figurano il pianale di carico completamente piatto, due portabicchieri disponibili per il sesto e settimo occupante, un tendalino portabagagli pieghevole e le guide di scorrimento rivestite.

La cifra stilistica Lexus

La gamma RX L 2018 assicura gli stessi standard di sicurezza, eleganza, performance e lusso della versione tradizionale. La straordinaria combinazione tra la versatilità di un SUV e il comfort da berlina di lusso è racchiusa in un fantastico mix di linee eleganti e curve sinuose. La tradizionale griglia a clessidra, marchio di fabbrica del brand, rappresenta il punto focale nel quale spiccano eleganti inserti cromati, con gruppi ottici a LED che sfoggiano dettagli a forma forma di L riconducibili alla filosofia stilistica L-finesse di Lexus.

Spicca poi il colore nero del montante posteriore, che conferisce al tetto un effetto fluttuante. Il tema a clessidra del design frontale di RX definisce anche lo stile della parte posteriore della vettura, con un livello elevato e bilanciato di estetica e consistenza e con gruppi ottici che avvolgono il portellone e tutto il parafango. I cerchi in lega da 20″ arricchiscono ulteriormente l’aspetto deciso del nuovo RX. Tutte le colorazioni degli esterni dispongono di una pellicola autoriparante basata su macromolecole polimeriche.

Sicurezza Lexus

A bordo della nuova Lexus RX L 2018 gli airbag a tendina coprono anche la terza fila di sedili.

Il pacchetto Lexus Safety System+, disponibile di serie in Italia, dispone di un sistema Pre-Crash (PCS) con rilevamento dei pedoni, Assistenza al Mantenimento di Corsia (LKA) con correzione automatica della sterzata, Fari Abbaglianti Automatici (AHB) e Cruise Control Adattivo (ACC).

Disponibili sugli allestimenti più pregiati sono anche il Blind Spot Monitor (BSM) con Panoramic View Monitor (PVM), l’Intelligent Parking Sensor (IPS), il Sistema di allerta traffico posteriore con funzione freno (RCTB) e i Fari Abbaglianti Automatici Adattivi (AHS).

RX Hybrid L

I clienti in cerca di una vettura sette posti dalle performance ambientali superiori troveranno in RX Hybrid L la soluzione ideale: il sistema Lexus Self Charging Hybrid coniuga l’iniezione D4-S ad un propulsore benzina 3.5 V6 e a due motori elettrici, per una potenza totale pari a 313 cavalli e un’accelerazione senza precedenti.

Il sistema AWD dispone di motore elettrico montato posteriormente e in grado di garantire una trazione ottimale al retrotreno.

RX Hybrid è dotato inoltre di un’impostazione “EV DRIVE” che consente al cliente di guidare la vettura in modalità completamente elettrica, in determinate condizioni, eliminando la necessità di accendere il motore termico.

Comfort di guida e maneggevolezza

Tutti gli occupanti a bordo del nuovo RX Hybrid L godranno degli stessi benefici in termini di comfort offerti dalla versione standard. L’assale torcente anteriore e il doppio braccio oscillante posteriore dei sistemi di sospensione assicurano la massima agilità e scioltezza su qualsiasi tipo di superficie. Il Servosterzo Elettrico (EPS) assicura una sterzata estremamente fluida, mentre le Sospensioni Adattive Variabili (AVS) adatta la forza degli ammortizzatori alle condizioni del manto stradale.

Design degli interni: Lusso ed Eleganza

L’abitacolo del nuovo RX sfoggia dettagli di spiccata eleganza, con sedili avvolgenti e la disponibilità di pregiati inserti in legno che dalla consolle centrale si sviluppano verso il vano portaoggetti.

La scelta di inserti include Bamboo, Walnut, Shimamoku, 3D Film e Laser Cut Dark Wood. L’opzione 3D Film disponibile sul modello base prevede l’applicazione di una pellicola dall’effetto tridimensionale che suggerisce un senso di profondità alle superfici.

L’Head-up Display (HUD), disponibile come optional, visualizza le informazioni relative alla vettura sulla base del parabrezza per minimizzare le distrazioni ai danni del conducente.

Sistemi multimediali

Dalla potenza dell’impianto stereo passando per l’innovativa tecnologia dei display, il sistema multimediale del nuovo RX L è studiato per soddisfare qualsiasi esigenza degli occupanti. Il sistema Display Multimedia di serie monta uno schermo da 12.3”, mappe di navigazione full-screen, accesso simultaneo ai controlli del clime, dal sistema audio e di altre funzionalità, radio AM/FM/DAB, Bluetooth®, microfono per il riconoscimento vocale, ingresso per micro SD Card, uscita AUX, due porte USB e nove altoparlanti. I comandi più utilizzati sono posizionati a portata di mano del conducente per assicurare il massimo del comfort. Le porte USB collocate sulla seconda fila di sedili consentono agli occupanti di ricaricare comodamente i propri dispositivi multimediali.

L’allestimento Luxury offre l’optional di un impianto Mark Levinson® Premium Surround System di serie con 15 altoparlanti e 835 watt di potenza da abbinare al sistema di navigazione. L’avanzata tecnologia Clari-Fi™ migliora il sonoro dei file audio digitali ripristinandone la qualità audio originale.

RX Hybrid L prevede infine l’optional dei sedili anteriori riscaldati e ventilati, del Blind Spot Monitor (BSM) e del Sistema di allerta traffico posteriore con funzione freno (RCTB).

Dettagli

Motore/Trasmissione/Performance

RX Hybrid L

Sistema Lexus Self Charging Hybrid con motore termico 3.5 litri V6, Motore Generatore n.°1, Motore Generatore n.°2 e trasmissione elettronica a variazione continua
Potenza totale di sistema pari a 230 kW (313 cavalli)
Trazione integrale con motore-generatore posteriore indipendente
Batteria al nichel-metallo idruro (Ni-MH) da 37 kW
Telaio/Scocca/Sospensioni/Freni/Pneumatici

Numerose sono le tecnologie innovative applicate alla piattaforma del nuovo RX, realizzate per ottimizzare l’integrità strutturale della vettura e la sua rigidità. Tra queste figurano la maggiore resistenza dei giunti che uniscono i diversi pannelli, ottenuta grazie alle più moderne tecniche di incollaggio e alla saldatura laser; l’adozione di acciaio ad elevata flessibilità per tutte le aree chiave della vettura, incluse le traverse del sottoscocca e i montanti anteriori e centrali; l’implementazione di un nuovo processo denominato “struttura anulare”, che rafforza il telaio della vettura attorno alle portiere anteriori e posteriori
Cerchi in lega d’alluminio da 20″ con pneumatici 235/55R20

Sicurezza

Lexus Safety System+ con sistema Pre-Crash (PCS), Assistenza al Mantenimento di Corsia (LKA) con correzione autonoma della sterzata, Fari Abbaglianti Automatici (AHB) e Cruise Control Adattivo (ACC).
Blind Spot Monitor (BSM) con Rear Cross Traffic Braking (RCTB) opzionali.
10 airbag, inclusi quelli Dual-stage e a doppia camera per i sedili anteriori; airbag per le ginocchia per i sedili anteriori, airbag laterali anteriori e posteriori e airbag a tendina per le tre file di sedili.
Sistema ABS a quattro canali e quattro sensori con Distribuzione Elettronica della Forza Frenante (EBD), Brake Assist (BA), Traction Control (TRAC), Controllo della Stabilità del Veicolo (VSC); HillStart Assist Control.
Tecnologia Smart Stop, che riduce automaticamente la potenza del motore quando si schiaccia il pedale del freno, anche con quello dell’acceleratore completamente premuto.
Poggiatesta attivi anteriori (WIL), per escludere un eccessivo movimento del collo, riducendo i danni dovuti al colpo di frusta in caso di tamponamento.
Panoramic View Monitor (optional).

Lusso/Comfort (Caratteristiche principali)

Sedili anteriori elettrici con 10 posizioni e regolazione elettrica della zona lombare.
Parabrezza ad isolamento acustico.
Impostazioni personalizzabili, inclusa la chiusura delle singole portiere e degli alzacristalli, la regolazione dell’illuminazione interna ed esterna, funzione Easy Exit per il sedile del conducente.
Climatizzatore Tri-Zona con controllo automatico e filtro anti-polline.
Sedili in pelle.
Volante in pelle a tre razze con controlli audio integrati.
Sistema Lexus Premium Navigation con display multimediale a colori da 12.3” e 12 altoparlanti radio DAB.
Portellone elettrico intelligente.
Servosterzo elettrico.
Funzione Smart Access con pulsante Start/Stop.
Wireless charger.

Allestimento Luxury (Caratteristiche Principali)

In aggiunta rispetto al base

Tetto elettrico panoramico.
cerchi in lega da 20″ dal design differente, sedili anteriori ventilati e riscaldati, volante riscladato, sedili in pelle semi-anilina.
Impianto audio Mark Levinson® Surround Sound con 15 altoparlanti.

domenica 26 novembre 2017

Mercedes presenta le nuove GLC 63 AMG 4Matic e GLC Coupè 63 AMG 4Matic

ROMA - Esclusività: per la prima volta un SUV mid-size monta il potente otto cilindri biturbo in due livelli di potenza. Il motore di base è il V8 AMG da 4,0 litri di cilindrata e, rispettivamente, 350 kW (476 CV) e 375 kW (510 CV) di potenza dei modelli GLC 63 S e GLC 63 S Coupé (consumo di carburante combinato: 10,7-10,3 l/100 km; emissioni di CO2 combinate: 244-234 g/km).

Cambio: sportivo a 9 marce SPEEDSHIFT MCT AMG caratterizzato da innesti brevissimi e reazioni estremamente rapide.

Trazione: trazione integrale variabile 4MATIC+ Performance AMG. L’intelligente sistema combina i vantaggi di diversi sistemi di trazione: la ripartizione completamente variabile della coppia tra asse anteriore e asse posteriore assicura una trazione perfetta nelle situazioni limite. In aggiunta, il guidatore può fare affidamento su grande stabilità di marcia e sicurezza di guida in tutte le condizioni: sull’asciutto come sul bagnato o sulla neve.

Dati: Mercedes-AMG GLC 63 4MATIC+ SUV e Coupé (consumo di carburante combinato: 10,7-10,3 l/100 km; emissioni di CO2 combinate: 244-234 g/km); Mercedes-AMG GLC 63 S 4MATIC+ SUV e Coupé (consumo di carburante combinato: 10,7 l/100 km; emissioni di CO2 combinate: 244 g/km) Programmi di marcia DYNAMIC SELECT AMG: con i quattro programmi di marcia DYNAMIC SELECT AMG («Comfort», «Sport», «Sport+» e «Individual») il guidatore può modificare ampiamente la caratteristica del GLC 63 4MATIC+.

Assetto: questi SUV ad alte prestazioni dispongono di assetto pneumatico con regolazione adattiva dell’ammortizzazione, trazione integrale 4MATIC+ Performance AMG con ripartizione completamente variabile della coppia, differenziale autobloccante posteriore e impianto frenante ad alte prestazioni.

Differenziale autobloccante sull’asse posteriore: per migliorare la trazione e la dinamica di marcia, il GLC 63 4MATIC+ dispone di un differenziale autobloccante meccanico sull’asse posteriore, che nel GLC 63 S 4MATIC+ è invece a regolazione elettronica. Entrambi riducono lo slittamento della ruota interna alla curva senza interventi di regolazione da parte dei freni. Ne deriva che il conducente, grazie alla migliore trazione, riesce ad accelerare prima in uscita dalle curve.

Frontale espressivo: come segno distintivo della loro affinità con le vetture sportive firmate Mercedes-AMG, i nuovi modelli sono equipaggiati con la mascherina Panamericana AMG , precedentemente appannaggio della famiglia AMG GT.

Interni: gli interni sottolineano il carattere altamente dinamico rivendicato dal nuovo SUV mid-size ad elevate prestazioni. Sono di serie sedili anteriori sportivi, che conciliano un elevato supporto laterale con un’ergonomia funzionale, orientata alla guida.

domenica 19 novembre 2017

Renault, ecco la Kadjar: gemella francese


di BRUNO ALLEVI. SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Renault entra nel segmento dei Crossover di medie dimensioni con la Kadjar, che deriva da una leggenda del settore, la Qashqai (Nissan fa parte del Gruppo Renault). La vettura francese è disponibile con 1 Motore a Benzina (1200 Turbo da 130 cv) o con 2 Motori Turbodiesel DCI (1500 da 110 cv; 1600 da 130 cv), negli allestimenti Life, Zen, Intens, Bose, Hypnotic Energy.

Esternamente la Kadjar, riprende anteriormente il family feeling della casa della losanga: mascherina centrale a V con una bordatura cromata, il logo Renault al centro e i i gruppi ottici affusolati agli estremi, come a stendere e allungare verso i passaruota la mascherina stessa. Posteriormente, la coda è sportiva e muscolosa. Belli i grandi gruppi ottici trapezoidali che si allungano anche qui verso i passaruota. L’abitacolo della vettura transalpina è ampio e arioso, e l’accesso agevole anche per i passeggeri posteriori.

Accattivante la plancia, nella quale spicca la zona attorno al guidatore con il cruscotto virtuale (che, aprendo la porta per salire, mostra un disegno del frontale dell’auto) e la consolle centrale con il nuovo sistema R-Link2, una veste grafica personalizzabile e comandi più rapidi (lo schermo a sfioramento di 7 pollici è di tipo capacitivo, come quello dei tablet). Quasi a separare la zona conducente dal lato passeggero, a destra dei comandi del climatizzatore c’è un “maniglione” che fa molto fuoristrada. Le finiture sono di buon livello, con materiali morbidi. Con i suoi 472 litri di capacità minima (1478 quella massima), il vano bagagli è ampio; ha il piano in due parti che si possono sollevare (per accedere a un doppiofondo alto poco meno di 10 cm), rimuovere o fissare più in basso per guadagnare spazio prezioso in altezza. C'è anche l’originale possibilità che consiste nel posizionare in verticale una delle due parti del piano, realizzando una separazione fra la zona anteriore del baule e quella posteriore.

Nella nuova Kadjar giocano a favore della praticità anche le levette (in prossimità della bocca di carico) per reclinare con un solo gesto ciascuna delle due frazioni degli schienali. La soglia di carico a ben 79 cm da terra non è altrettanto pratica. Utile, per contro, il sedile del passeggero richiudibile a tavolinetto (optional o di serie a seconda degli allestimenti) che porta a quasi due metri e mezzo lo spazio utile per il carico di oggetti molto lunghi. E, sotto il paraurti, può nascondersi un gancio di traino a scomparsa (optional).

Ecco il momento del test drive: la Renault Kadjar provata è stata la 1500 DCI 110 cv EDC 4x2 Hypnotic Energy da 31893 €. Renault con la Kadjar va a riempire un vuoto nel segmento dei Crossover medi, presentando un mezzo sportivo, elegante, al passo con i tempi. Molto confortevole e spazioso, Kadjar si lascia guidare facilmente sia in città che su percorsi extraurbani o autostradali, suo vero pane quotidiano. Preciso è lo sterzo, maneggevole è la vettura, facile è il parcheggio. Ottimo è il Cambio Automatico EDC che equipaggia la versione guidata. Stranoto nelle caratteristiche e nelle doti è l'ormai leggendario 1500 DCI Turbodiesel Renault da 110 cv, ottimo motore per quest'auto e che rende la Kadjar un'ottima vettura per chi ha bisogno di spazio e non vuole rinunciare a comfort e sportività. Infine il listino prezzi: si va da 20500 € della 1200 4x2 Life per arrivare a 27750 € della 1200 4x2 Hypnotic Energy EDC (Benzina); si va da 22500 € della 1500 DCI 110 cv 4x2 Life per arrivare a 32150 € della 1600 DCI 130 cv 4x4 Hypnotic Energy (Diesel).

Per ulteriori informazioni sul mondo dei motori visitate il magazine www.bestmotori.it

giovedì 16 novembre 2017

Auto Europa, ottobre in rialzo del 5,9%, Fca rallenta, pesa marchio Fiat

MILANO (Reuters) - Le immatricolazioni di auto in Europa (Ue+Efta) hanno segnato un aumento a una cifra a ottobre, in lieve crescita sul trend dell'anno, mentre Fca rallenta a poco più dell'1%.

Secondo i dati diffusi dall'associazione europea dei produttori Acea, il mese di ottobre ha visto un rialzo del 5,9% a 1,208 milioni di vetture; nei 10 mesi l'aumento è stato del 3,8% a 13,235 milioni.

Fca ha segnato un +1,5% a 76.292 veicoli; nei 10 mesi +7,6% a 907.760. La quota di mercato Fca, a ottobre, è del 6,3%, dal 6,6% di ottobre 2016 e dal 6,9% dei primi 10 mesi del 2017.

Pesa il marchio Fiat che ha registrato un calo dell'1,2% a 54.748 in deciso rallentamento dal +5% dei 10 mesi. Jeep e Alfa Romeo segnano rialzi del 20,4% e del 20,3% ma con quote di mercato inferiori all'1%, Lancia Chrysler -18,4%.

domenica 12 novembre 2017

Suzuki presenta la Vitara XT

Dopo il successo riscosso a giugno al Salone dell’Auto di Torino – Parco Valentino, dove aveva sfilato come one-off, Suzuki VITARA XT entra a listino come serie speciale a tiratura limitata di 100 unità. Questa versione, in cui forma e funzione si combinano perfettamente, è dedicata a chi ama le linee grintose e personali di VITARA e desidera possedere un esemplare dal look esclusivo.

Voglia di libertà
Suzuki VITARA XT si ispira all’enduro tourer V-STROM 1000 XT, con cui condivide la vocazione per i viaggi avventurosi e la capacità di raggiungere comodamente qualsiasi meta. Il loro legame è reso evidente anche dalle scelte cromatiche simili: VITARA XT sfoggia infatti un’inedita carrozzeria BiColor Grigio Londra con tetto nero a cui si aggiungono il motivo “Giraffa” dei montanti e diversi dettagli in Champion Yellow Metallic, il tipico giallo delle moto fuoristrada di Hamamatsu, che distingue anche le Suzuki RM.

Questa tinta è utilizzata, all’esterno, per le cover dei retrovisori, per i fregi laterali e per i loghi XT sui montanti posteriori; all’interno si ritrova sulle cornici delle bocchette dell’aria e movimenta il quadrante dell’orologio centrale Carbon con serigrafia dedicata XT, dettagli che impreziosiscono lo spazioso abitacolo e danno all’ambiente un tocco raffinato.

Un cuore sportivo
VITARA XT nasce sulla base dell’allestimento S ed è equipaggiata dal potente 1.4 BOOSTERJET 140 CV S&S. Il quattro cilindri turbo a benzina è vivace sin dai regimi più bassi e associa prestazioni elevate a consumi ed emissioni molto contenuti.

Per affrontare in modo grintoso ogni tipo di terreno, VITARA XT adotta la trazione integrale 4WD ALLGRIP SELECT, che permette al pilota di selezionare quattro modalità in funzione del tipo di situazione da affrontare: Auto, Sport, Snow e Lock. Ciascuna di esse ha un settaggio diverso, per adattarsi meglio al fondo e allo stile di guida.

Equipaggiamento… eXTraordinario
“Tutto di serie, senza sorprese” è la filosofia adottata da Suzuki nel realizzare allestimenti completi e questa serie speciale VITARA XT tiene fede alla tradizione, con un equipaggiamento incredibilmente ricco.

Dalla versione S eredita cerchi in lega da 17” Nero lucido, griglia anteriore sportiva, sistemi di sicurezza attiva di ultima generazione, fari anabbaglianti a LED, navigatore con mappe 3D, Bluetooth®, sedili riscaldabili in pelle e microfibra con cuciture rosse. Per sottolineare il taglio off-road sono poi presenti fascioni paracolpi laterali, skid plate anteriore rinforzato, passaruota maggiorati e sticker con motivo ‘giraffa’ sul profilo laterale. Completano il quadro climatizzatore automatico, Radar Brake Support con funzione “attentofrena”, Adaptive Cruise Control e Rear Camera con sensori anteriori e posteriori.

Il prezzo di Suzuki VITARA XT è di € 28.900 per la versione con cambio manuale e di € 30.400 per la versione con cambio automatico 6 A/T (prezzi chiavi in mano, vernice metallizzata inclusa, IPT esclusa).

Le prime consegne sono previste per il mese di dicembre.

Suzuki, tradizione e innovazione dal 1909
Suzuki Motor Corporation è uno dei principali costruttori mondiali di automobili, motocicli e motori fuoribordo. Nel settore automobilistico l’Azienda è attualmente all’9° posto nella classifica mondiale dei Costruttori Automobili, con oltre 3 milioni di vetture prodotte all’anno, ed è leader sul mercato giapponese nei segmenti Keicar e Passenger car. L’Azienda nasce nel 1909 da un’idea imprenditoriale di Michio Suzuki, che, nella cittadina di Hamamatsu, in Giappone, costruisce uno stabilimento per la produzione di telai tessili. Nel 1920 l’Azienda viene profondamente riorganizzata al fine di intraprendere il cammino industriale su scala internazionale, prendendo il nome di Suzuki Loom Manufacturing Co.

Nel 1954 l’Azienda diviene Suzuki Motor Corporation Ltd e l’anno seguente, nel 1955, nasce la prima automobile a marchio Suzuki.

Da allora in avanti, l’attività industriale nei differenti settori ha proseguito il suo incessante cammino di crescita, puntando su valori quali l’affidabilità, il design e l’innovazione.

domenica 5 novembre 2017

Al via gli ordini dell’Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio

Da oggi al via gli ordini di Stelvio Quadrifoglio, la prima “Quadrifoglio” che è anche un SUV. Con un prezzo di listino che parte da 95.000 euro, il nuovo modello di Alfa Romeo vanta numerosi primati nella sua categoria diventando, di fatto, il nuovo punto di riferimento del segmento dei SUV compatti premium.

Sorprendente per design, prestazioni e tecnologia, Stelvio Quadrifoglio è il “SUV più veloce in pista” che sul mitico circuito del Nürburgring ha ottenuto il nuovo record di categoria: 7 minuti, 51 secondi e 7 decimi.

Motore 2.9 V6 Bi-Turbo benzina da 510 CV
Stelvio Quadrifoglio è equipaggiato con l’esclusivo motore 2.9 V6 Bi-Turbo benzina in alluminio e ispirato da tecnologie e competenze tecniche Ferrari – che eroga 510 CV di potenza massima a 6.500 giri/min e sviluppa una coppia massima di 600 Nm tra i 2.500 e i 5.000. Inoltre, è abbinato al cambio automatico a otto marce con calibrazione specifica, che consente cambiate in soli 150 millisecondi in modalità di guida Race.
Stelvio Quadrifoglio è in grado di accelerare da 0 a 100 km/h in appena 3,8 secondi con una velocità massima di 283 km/h, la più elevata della categoria.

Innovativo sistema di trazione integrale Q4 abbinato all’AlfaTM Active Torque Vectoring
Per la prima volta il motore 2.9 V6 Bi-Turbo benzina da 510 CV è abbinato all’innovativo sistema di trazione integrale Q4 che garantisce il massimo livello in termini di prestazioni, motricità, piacere di guida e sicurezza in tutte le situazioni. In condizioni normali, il sistema Q4 trasferisce il 100% della coppia all’assale posteriore. All’approssimarsi del limite di aderenza delle ruote, il sistema trasmette in tempo reale fino al 50% della coppia motrice all’assale anteriore attraverso un transfer case.
Il SUV sportivo di Alfa Romeo si dimostra particolarmente efficiente nelle emissioni e nei consumi, grazie al sistema di disattivazione dei cilindri a controllo elettronico e alla funzione “sailing”, disponibile in modalità di guida Advanced Efficiency. Infine, per massimizzare l’esperienza di guida, Stelvio Quadrifoglio offre di serie le leve del cambio in alluminio ricavato dal pieno, solidali al piantone di sterzo.

AlfaTM Chassis Domain Control (CDC) e AlfaTM Active Torque Vectoring
Stelvio Quadrifoglio è dotato dell’esclusiva unità di controllo AlfaTM Chassis Domain Control ed è l’unico a offrire di serie il differenziale AlfaTM Active Torque Vectoring.
Il primo contenuto rappresenta il “cervello” di Stelvio Quadrifoglio che coordina tutta l’elettronica di bordo, per ottenere sempre le migliori prestazioni e il massimo piacere di guida. In particolare, il sistema gestisce e assegna, in contemporanea, compiti specifici ai diversi sistemi attivi, quali il selettore AlfaTM DNA Pro, la trazione integrale Q4, il sistema AlfaTM Active Torque Vectoring, le sospensioni attive AlfaTM Active Suspension e l’ESC.
La tecnologia Torque Vectoring ottimizza la motricità di Stelvio Quadrifoglio e ne accentua il suo carattere sportivo. Le due frizioni, a controllo elettronico contenute nel differenziale posteriore, consentono di controllare separatamente la coppia per ciascuna ruota. In questo modo, la trasmissione della potenza a terra è sempre ottimale anche in situazioni di guida al limite. Ciò permette di condurre l’auto in modo sicuro e sempre molto divertente, senza mai ricorrere a interventi invasivi da parte del controllo di stabilità.

Best in class per potenza specifica (176 CV/l) e peso/potenza (3,6 kg/CV)
Stelvio Quadrifoglio, detiene due primati nella categoria che ne fanno il SUV più prestazionale del segmento: con un peso a secco di 1.830 kg, il modello vanta il miglior rapporto peso/potenza della categoria (3,6 kg/CV) e la migliore potenza specifica (176 CV/l). Questi risultati straordinari, indice di un elevato piacere di guida, sono stati raggiunti attraverso la perfetta distribuzione dei pesi tra i due assi che ha richiesto una particolare gestione delle masse e dei materiali, ottenuta lavorando sia sul layout del SUV Alfa Romeo sia collocando in una posizione il più centrale possibile tutti gli elementi di maggior peso. Invece, il rapporto peso/potenza ideale è stato raggiunto mediante l’utilizzo di materiali ultraleggeri come la fibra di carbonio per l’albero di trasmissione e l’alluminio per motore, sospensioni, freni, porte, passaruota, cofano e portellone posteriore.
Il peso ridotto non va a discapito della eccellente rigidezza torsionale che garantisce qualità nel tempo, comfort acustico e handling anche in caso di sollecitazioni estreme.

Sospensioni con tecnologia esclusiva AlfaLinkTM e lo sterzo più diretto della categoria
Per l’avantreno di Stelvio Quadrifoglio è stata scelta la sospensione a quadrilateri sovrapposti con asse di sterzo semi-virtuale, che ottimizza l’effetto filtrante e consente di sterzare in modo rapido e preciso. È un’esclusiva Alfa Romeo che, mantenendo costante l’impronta a terra dello pneumatico in curva, è in grado di garantire accelerazioni laterali elevate.
In qualunque situazione e velocità, la guida di Alfa Romeo Stelvio  è sempre naturale e istintiva. Il retrotreno presenta la soluzione Multilink a quattro bracci e mezzo – brevetto Alfa Romeo – che assicura contemporaneamente  prestazioni, piacere di guida e comfort. Lo smorzamento è assicurato da elementi a controllo elettronico che si adattano istante per istante alle condizioni di guida e permettono di scegliere tra un comportamento più orientato alle prestazioni oppure al comfort.
Alfa Active Suspension  è un sistema di controllo attivo e continuo delle sospensioni e degli ammortizzatori che permette di ridurre le oscillazioni del corpo vettura in tutte le condizioni di guida. Interagisce costantemente con il CDC e con l’Alfa DNA Pro e “calibra” il suo intervento a seconda della modalità selezionata a tutto vantaggio del comfort e dell’handling.
In qualunque situazione e velocità, la guida di Stelvio Quadrifoglio  è sempre naturale e istintiva, anche grazie al rapporto di sterzo più diretto sul mercato: 12,1.

Integrated Brake System (IBS) e dischi carbo-ceramici
Esclusivo del marchio Alfa Romeo e dopo aver debuttato per la prima volta con Giulia, anche Stelvio Quadrifoglio propone l’innovativo Integrated Brake System (IBS), il sistema elettromeccanico che combina il controllo di stabilità con il tradizionale servofreno garantendo una risposta istantanea del freno, limitando  quindi la distanza di arresto, oltre a consentire un’importante ottimizzazione dei pesi. A richiesta, successivamente al lancio, sarà possibile dotare Stelvio Quadrifoglio di dischi freno carbo-ceramici, che assicurano tanto una riduzione del peso (17 kg in meno rispetto a quelli standard), quanto una maggiore resistenza meccanica, anche alle temperature più alte.

Design unico
L’Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio è la massima sintesi del design italiano interpretato in chiave Alfa Romeo, la perfetta sinergia tra forma e funzione che si sviluppano attorno ad un corpo vettura sensuale e atletico.
Un SUV dalle elevate prestazioni dove lo stile e il design non hanno semplicemente una valenza estetica ma diventano complementari a fattori come aerodinamica, velocità, potenza e guida. Lo dimostrano il cofano con sfoghi strutturali per il passaggio dell’aria dall’interno verso l’esterno del vano motore; le prese d’aria laterali per lasciar raffreddare gli intercooler; la minigonna sportiva e i possenti archi passaruota, tutti in tinta carrozzeria; i quatto terminali di scarico e la “coda tronca”, una soluzione stilistica inconfondibile che appartiene alla tradizione Alfa Romeo. Inoltre, l’abitacolo di Stelvio Quadrifoglio è stato “cucito” come un abito raffinato, con cura artigianale e materiali pregiati: fibra di carbonio, pelle e Alcantara.
Stelvio Quadrifoglio nasce e si sviluppa su una vettura che già nella versione base offre delle proporzioni, uno stile, un’eleganza  ed una identità uniche e inconfondibili.
In questa configurazione, tutto diventa estremo e ancor più efficace.
Il frontale, dove troviamo l’inconfondibile ed iconico “Trilobo”, come tutte le altre parti dedicate a questa versione, è stato disegnato per formare un unico organismo riconducibile ai valori più profondi del marchio e sintetizzabili con due parole diventate una sorta di marchio di fabbrica: “Bellezza Necessaria”.

Sistema infotainment AlfaTM Connect 3D con Apple Car Play e Android Auto.
Al centro della plancia spicca il nuovo sistema infotainment Connect 8,8″ con funzione di navigazione 3D che integra Apple CarPlay e Android AutoTM, le tecnologie sviluppate rispettivamente da Apple e Google per replicare l’ambiente del proprio smartphone sul display di bordo, garantendo così una guida sempre connessa, sicura e semplificata.

Share

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More